Recensione su The Spanish Princess

4.01 voti

The boring princess / 27 Giugno 2019 in The Spanish Princess

Pesante, noioso, fortemente a tesi[1], pieno di licenze[2], anacronistico e imperdonabilmente più vicino alla sensibilità del XXI secolo piuttosto che a quella del XVI nella psicologia di certi personaggi e nella trattazione di dinamiche e temi fondamentali per quell’epoca[3]. Niente a che vedere con il capostipite The white queen e nemmeno con l’immediato predecessore (già inferiore di suo) The white princess, che pure si discostavano dalla veridicità storica ma almeno conservavano una minimo di coerenza e, soprattutto, non annoiavano.

***AVVISO INIZIO SPOILER***

[1] Presuppone che Caterina non fosse davvero una vergine vedova prima del matrimonio con Enrico VIII e che su questo avesse mentito a tutti, come poi sostenuto dallo stesso Enrico anni dopo nel processo imbastito contro di lei per ottenere l’annullamento delle nozze.

[2] Non percepibile la differenza d’età dei due protagonisti (circa sei anni secondo la verità storica) che se non appaiono come coetanei poco ci manca; soprattutto all’epoca dei fatti Caterina aveva sedici anni, ed Enrico addirittura soltanto 10 mentre qui appare come un giovanottone aitante sulla ventina già nel primo episodio.

[3] Una principessa di Castilla y Aragón che parla bene dell’eredità islamica in Spagna, solo pochi anni dopo la reconquista? Dame more che dovrebbero sposare nobiluomini di corte inglesi? Un matrimonio interconfessionale celebrato congiuntamente da un sacerdote cristiano cattolico e da un imam? Sul serio…


***AVVISO FINE SPOILER***

Lascia un commento

jfb_p_buttontext