Recensione su The Office (US)

/ 20058.429 voti

Cringe / 24 Aprile 2020 in The Office (US)

Prima stagione che si presenta proprio come un banco di prova per le successive stagioni. Non a caso si passa dai 6 episodi della prima ai 22 della seconda. Steve Carell, in uno dei ruoli migliori della sua carriera, interpreta il manager della filiale dove lavora ed è un uomo che cerca di essere forzatamente simpatico in ogni cosa che fa, risultando però sempre fuori luogo. Quello che fa sbellicare, infatti, sono proprio il modo in cui Michael Scott (Carell) si mette costantemente in ridicolo e le reazioni imbarazzate dei suoi colleghi che non possono insultarlo perché è il loro capo. The Office è volutamente cringe. Ancora devo approfondire meglio il personaggio di Michael, tuttavia, sembra un uomo che viva per il lavoro e che sia completamente solo al di fuori di esso. Molto interessante la regia in stile falso documentario che si comporta come una spiona acquattata dietro una scrivania o una pianta pronta a osservare i movimenti più strambi degli impiegati della filiale di Dunder Mifflin, a Scranton, in Pennsylvania. Ho l’impressione che con l’avanzare delle stagioni si scrosterà lo strato di comicità più evidente e, conoscendo meglio i personaggi, si darà spazio a una profondità di pensiero non indifferente.

Prima Stagione: 8

Lascia un commento

jfb_p_buttontext