Recensione su The Marvelous Mrs. Maisel

/ 20177.832 voti

Il grande ritorno di Amy Sherma-Palladino / 23 Gennaio 2018 in The Marvelous Mrs. Maisel

Dopo la parentesi revival con Gilmore Girls per Netflix, Amy Sherman-Palladino, sempre insieme al marito Daniel, sceglie un’altra piattaforma di streaming e ritorna alla grande con una comedy divertente, frizzante, anni ’50 eppure attualissima.

In otto episodi facciamo la conoscenza della signora Maisel, moglie e madre impeccabile, come vuole la tradizione, pronta a supportare e aiutare ad ogni costo il marito, crescere i figli e allo stesso tempo badare alla casa. Sempre e comunque al servizio della famiglia. Sempre smagliante e mai con un centimetro di troppo in vita o nei polpacci. Particolarmente significativa la scena notturna che vede la protagonista struccarsi di nascosto dal marito, per poi ritruccarsi al mattino all’alba, poco prima che quest’ultimo si svegli.

Ma cosa succede se quel marito decide di lasciarti? Cosa succede se il suddetto marito confessa il tradimento con la propria segretaria?
Succede che quella vita all’apparenza perfetta crolla e finalmente viene fuori la vera Mrs. Maisel, rimasta nascosta e intrappolata per troppo tempo nei ruoli di madre e moglie. Succede che riscopre il suo essere donna, con delle aspirazioni, desideri, insicurezze e una grande voglia di rivalsa. Ma soprattutto con un grande talento, quello per la comicità e la battuta pronta, quello che il marito fedifrago e noioso non ha mai avuto.

Nell’anno della serialità dominata dalle donne, e delle lotte contro un sistema patriarcale e misogino che ingabbia la figura femminile, Amy Sherma-Palladino realizza una serie perfetta per il suo tempo, sull’emancipazione, indipendenza e libertà della donna. Con ironia e intelligenza confeziona una comedy esuberante con una grande interprete – Rachel Brosnahan – sulle cui spalle si regge, benissimo, l’intero show. Very Marvelous!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext