Recensione su Tenebre e Ossa

/ 20216.914 voti
serie tvTenebre e Ossa
Creata da:

Molto arrabbiato / 30 Aprile 2021 in Tenebre e Ossa

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Non ho letto i romanzi da cui è tratta, premetto subito.
Sin dalla prima puntata ho provato grande interesse, c’erano un sacco di temi già “battuti” ma con una cospicua dose di originalità. Al contempo, ho trovato però la narrazione tremendamente confusa e poco chiara.
Troppi nomi, nessuna mappa , nessuna spiegazione.
Ma le prime due puntate mi hanno molto appassionato, anche se facevo una fatica dannata a seguire chi faceva cosa, per conto di chi, perchè e contro chi.
Poi dalla terza, anzichè chiarire un pò la situazione (magari non tutto, ma UN PO’…) , diventa sostanzialmente un teleromanzo, con le solite “obbligate” licenze poetiche Netflix su attori non-bianchi e non-etero.
Ho resistito fino alla sesta, dove sinceramente mi sono addormentato e l’interesse su certi aspetti della trama (la faglia, il cervo mistico,la guerra, le varie specializzazioni “grisha”) è stato sommerso dalla solita confusione di nomi e l’assenza totale di contesti e spiegazioni.
Questa volta però sono particolarmente contrariato, perchè la storia mi piaceva davvero molto. Sembrava un riuscitissimo incrocio tra i paesaggi devastati dalla guerra del Velen del The Witcher …e i personaggi della trilogia La Prima Legge di Joe Abercrombie.
Peccato sia stata gestita in maniera atroce.
Chissà, magari mi leggerò i libri (come è quasi sempre meglio fare, naturalmente).

2 commenti

  1. host / 23 Maggio 2021

    Mi permetto di spezzare una lancia in favore di Netflix: i personaggi a cui credo tu ti riferisca sono Jasper, il pistolero mulatto e gay, e Inej l’acrobata indiana. Entrambi sono esattamente uguali alla loro controparte cartacea, quindi non è una delle solite licenze di Netflix. Anzi se devo essere sincera tutti i personaggi principali della duologia “Sei di corvi” (Kaz, Jasper, Inej, Nina e Matthias) anche caratterialmente sono uguali ai personaggi descritti da Leigh Bardugo, una cosa che ho apprezzato particolarmente e ne sono rimasta molto colpita perchè non è così facile da trovare.
    Detto questo mi dispiace che la serie non ti sia piaciuta ma capisco anche il perchè: se io non avessi letto almeno la duologia penso che avrei capito poco o nulla come nel tuo caso.

  2. Insomnium / 25 Maggio 2021

    in tal caso faccio ammenda e mi cospargo il capo di cenere.
    i “casi” di Triss e Yennefer meticce nel The Witcher e un Lupin “nero” , mi avevano stufato e pensavo fosse la stessa deriva.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext