1900

La Guerra degli Italiani

0.00 voti
La Guerra degli Italiani
La Guerra degli Italiani

Con La guerra degli italiani l'Istituto Luce ha prodotto un documentario che ha un valore sia sotto l'aspetto storico che cinematografico. L'idea vincente di Leonardo Tiberi, (direttore editoriale e commerciale dei documentari dell'istituto Luce) e dello storico Pietro Melograni è stata di ri-raccontare i 60 mesi di guerra degli italiani in 6 ore seguendo il corso del tempo: dall'inizio alla fine, mese dopo mese, episodio dopo episodio. Ne viene fuori una cronaca straordinaria. L'abbinamento delle immagini girate dagli operatori del luce (con quelle a colori realizzate dagli operatori americani), dei testi puntuali di analisi di Melograni. e delle fonti dell'epoca (giornali, il diario di Ciano e di altri gerarchi) restituiscono quello che è spesso assente dai libri di storia: la partecipazione virtuale all'evento, l'incertezza delle giornate, la velocità degli avvenimenti e la ripetuta e accresciuta incapacità da parte di Mussolini e di Hitler di gestire la guerra. Il disordine psicologico, il bisticcio continuo. Quasi tutto già saputo. Ma come in un buon film la storia non è tutto, ci sono i dettagli, i volti dei personaggi, frasi ripetute che mutano di effetto come quel. Il vinceremo di Mussolini del giugno 1940 nell'esultanza del popolo raccolto convinto di una guerra formalità e il Vinceremo che annuncia due anni dopo l'entrata in guerra degli Stati uniti accolto dal silenzio. Ci sono cose che si raccontano con difficoltà e che questo documentario permette di vedere. Il cambiamento nei volti degli italiani, mese dopo mese. Prima indifferenti protetti da una vita tutto sommato poco mutata. Poi le notizie di parenti e amici dal fronte. La guerra è lontana fino ai primi bombardamenti, fino a quando non cominciano i razionamenti. E i volti cambiano, cambia l'aspetto delle città, cambiano i vestiti. Cambiano i volti dei leader, la spavalderia lascia luogo alla paura. Più il tunnel si fa stretto, senza uscite, più l'ideologia del fascismo si scioglie come fosse stata fatta di niente, tritata tra la pazzia hitleriana e la realtà di una guerra che non si sarebbe mai potuto vincere. E' impressionante la progressione, la scansione dei tempi, aiutata da un commento sonoro efficace e martellante, anche se a tratti eccessivamente presente. Nel cinema i tempi della narrazione sono tutto, ed è proprio questa dimensione temporale che fa di La guerra degli italiani un documentario unico, il migliore che l'Istituto Luce abbia mai realizzato sino ad ora. Superiore agli stessi Cinegiornali di guerra che raggruppando i materiali per temi hanno un minore impatto, e migliore della versione televisiva che spessa questo ritmo con intrusioni altre, rovinando il ritmo.

Genere: Documentario
Network: RAI

Non ci sono recensioni

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Stagione 1

1x1 - Settembre 1939 - Aprile 1940

Dalla non belligeranza alla guerra in Africa e Grecia.

AUTORE: Pietro Melograni

1x2 - Maggio 1941 - Ottobre 1942

Dall"invasione della Russia alla battaglia di El Alamein.

AUTORE: Pietro Melograni

1x3 - Novembre 1942 - Aprile 1945

Dal crollo in Russia alla fine della guerra.

AUTORE: Pietro Melograni

1x4 - Codice Husky

Husky è il nome in codice che ha identificato nelle comunicazioni segrete degli Alleati l"operazione anglo-americana di sbarco sulle coste della Sicilia nel luglio del 1943. Il film è il frutto di una paziente ricerca negli archivi delle forze armate americane che ha portato al ritrovamento di preziosi documenti filmati a colori che raccontano, con un"ottica inedita, la "Campagna d"Italia".

AUTORE: Pietro Melograni

CONDIVIDI SU FACEBOOK I TUOI VOTI E LE TUE RECENSIONI DI NIENTEPOPCORN.IT

Puoi condividere sul tuo profilo di Facebook voti e le recensioni che scrivi su nientepopcorn.it.
E' necessario fornire il consenso alla pubblicazione in tuo nome all'applicazione di Facebook "NientePopcorn.it";

dopodichè ogni volta che voti, aggiungi un film al tuo profilo o scrivi una recensione ricorda di cliccare prima "PUBBLICA SU FACEBOOK" (che diventerà di colore blu).

Di seguito riportiamo alcuni esempi di pubblicazione:

screenshot

fbscreenshot02