Recensione su Le regole del delitto perfetto

/ 20147.7155 voti

Non mi fido / 15 Marzo 2015 in Le regole del delitto perfetto

Bando alle ciance, qua non c’è da fidarsi. La prima stagione può essere bella quanto vogliamo (perché è carina, se togliamo una delle ultime sottotrame che si sono venute a creare), ma siamo su un’emittente americana.

La storia ha come protagonista una meravigliosa Viola Davis e i suoi quattro giovani assistenti. Scopriamo fin dal pilot che i quattro assistenti commetteranno, più in là nel futuro, un omicidio.
Bene, da queste premesse, se fossimo in Inghilterra, verrebbe fuori una miniserie da massimo 8 episodi (ma massimo massimo). Alla fine della prima stagione si chiude baracca e burattini.

Ma siamo in USA, e questo vuol dire che la serie grazie agli ascolti altissimi che ha totalizzato andrà avanti per almeno altre 3-4 stagioni, allungando il brodo, snaturando il tutto e regalandoci un finale completamente campato per aria.

(Liberissimi di tornare qui tra un paio d’anni (oggi è il 15 marzo 2015) e smentirmi, ma visto come hanno trattato il finale della prima stagione mi sento di paragonare HTGAWM a Gossip Girl più che a Breaking Bad)

Quindi, dopo tutto, questo la consiglio?
Beh… Sì, se cercate l’equivalente del giallo da leggere sotto l’ombrellone, però non affezionatevici troppo, quasi sicuramente andrà tutto in vacca.

1 commento

  1. brixia1971 / 7 Dicembre 2016

    increditbile serie che ti prende dalla prima puntata e che non finiresti mai di guardare. la prima stagione l’ho vista due volte!!! la seconda una ma ho appena comprato il cofanetto e me la riguarderò tutta d’un fiato al più presto, intanto mi sto registrando su ondemand la terza!!!!! sicuramente una delle serie tv più riuscite e tra le mie best 5!!!!!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext