?>Recensione | Breaking Bad - Reazioni Collaterali | Senza...

Recensione su Breaking Bad - Reazioni Collaterali

/ 20088.9865 voti

10 aprile 2015

Breaking Bad.

Ne avevo sentito parlare per tanto,troppo tempo. Ragione per cui un giorno, stanco di non riuscire ad associare un filo logico alle scritte “HEISENBERG” e “I’M THE ONE WHO KNOCKS” che trovavo su felpe, tazze da colazione e link su facebook, decido di guardare anch’io questa serie tv.

Guardando la prima stagione e il lento sviluppo degli eventi, volevo lasciare perdere già tutto. Ma, conclusa anche l’ultima stagione (guardata in una sola giornata, fino alle 4 del mattino. Pensate un pò!), mi son detto “ma in che cavolo di mondo ho vissuto fino ad oggi”?

E’ una serie tv che ha una sceneggiatura e una regia quasi cinematografiche. Spettacolari poi le metamorfosi dei vari personaggi. In particolare quella del protagonista, Walter White(Bryan Cranston) che, da mite cittadino frustrato e afflitto da un cancro ai polmoni, diventa produttore di meth e assassino senza scrupoli pronto a compiere anche la più amorale delle azioni, pur di salvaguardare se stesso e chi ama. Da non trascurare è anche il suo giovane collega Jesse Pinkman (Aaron Paul), suo ex studente che da semplice delinquente interessato solo a drogarsi diventa un personaggio molto più complesso, legato da un rapporto di odio/rispetto nei confronti di Walter e che , a differenza di quest’ultimo, sviluppa pian piano un certo senso di colpa per le sue azioni.

Ho apprezzato tantissimo anche le musiche usate nei vari episodi, che danno alla narrazione un’atmosfera in bilico tra il surreale, lo psichedelico e a volte anche l’ironico. In particolare ho una fissa personale per la “Heisenberg song” dei Los cuantes de Sinaloa e per “Bluefly” dei Badfinger.

Ho scritto questa recensione pur non intendendomene molto di serie TV e cercando di far capire che questa è una delle poche (oltre a “The simspons”) che ho visto ed apprezzato. Quindi credo che difficilmente riuscirò a trovarne un’altra che sia alla grandezza della creatura di Vince Gillian, anche se si accettano suggerimenti. 😀

3 commenti

  1. Vanessa / 10 aprile 2015

    Non so se sei a conoscenza dell’esistenza di Better Call Saul, lo spin-off di Breaking Bad. E’ appena uscita la prima stagione, e se hai adorato BrBa non puoi perderla.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext