Jim Jarmusch: informazioni sull'autore, filmografia completa e biografia

Jim Jarmusch

La biografia di Jim Jarmusch

James R. Jarmusch, noto come Jim Jarmusch, è un regista, sceneggiatore, attore, produttore cinematografico, montatore e compositore statunitense, tra i più famosi autori del cinema indie internazionale.
Si iscrive alla School of Journalism della Northwestern University di Chicago per studiare giornalismo e, dopo un anno, si trasferisce a New York per studiare letteratura alla Columbia. Si sposta per un certo periodo a Parigi e si avvicina al cinema, dimostrando una forte propensione per il surrealismo. Dopo la laurea in letteratura, si iscrive alla Graduate Film School della New York University, laureandosi con il mediometraggio “Permanent Vacation” (1980).

Jarmusch: l’esordio a Cannes e il Pardo d’Oro a Locarno

Con il lungometraggio “Stranger than Paradise” (1984), Jarmusch partecipa al festival di Cannes nella sezione Quinzaine des Réalisateurs e vince la Caméra d’Or per la miglior opera prima. In concorso a Locarno, vince il Pardo d’Oro.
Dopo aver conosciuto Roberto Benigni durante un soggiorno in Italia, Jarmusch chiama l’attore italiano e la compagna Nicoletta Braschi a interpretare con Tom Waits il film “Daunbailò” (1986), in concorso per la Palma d’Oro a Cannes. Benigni e Jarmusch lavorano di nuovo insieme in “Taxisti di notte” (1991) e nell’affollato “Coffee and Cigarettes” (2003).

La filmografia di Jarmusch degli anni Novanta e Duemila

Jim Jarmusch: biografia e filmografia

Jarmusch, Nicoletta Braschi, Roberto Benigni e John Lurie ai tempi di ‘Daunbailò’ (1986)

Nel corso degli anni Novanta e Duemila, Jarmusch consolida la propria notorietà grazie a diversi film: “Dead Man” (1995) con Johnny Depp e musiche di Neil Young, miglior film straniero agli European Film Award; “Ghost Dog – Il codice del samurai” (1999) con Forrest Whitaker; “Broken Flowers” (2005) con Bill Murray, Grand Prix speciale della Giuria a Cannes; “The Limits of Control” (2009); “Solo gli amanti sopravvivono” (2013) con Tilda Swinton e Tom Hiddleston; “Paterson” (2016) con Adam Driver.
Nel 2008, a Jarmusch viene assegnato un premio speciale al festival di Cannes, dove, nel corso degli anni ha presentato gran parte dei suoi lungometraggi. Qui, nel 1993, vince la Palma d’Oro per il miglior cortometraggio con “Coffee and Cigarettes III”.

Jarmusch: una carriera anche come attore

Jim Jarmusch: biografia e filmografia

Jarmusch nel film ‘Leningrad Cowboys Go America’ (1989)

Talvolta, Jarmusch lavora anche come attore. Tra le sue interpretazioni più famose, ci sono quelle nei film “Blue In The Face” (1995), scritto e diretto da Paul Auster e Wayne Wang, e “Leningrad Cowboys Go America” (1989) di Aki Kaurismäki.

La passione di Jarmusch per la musica

Oltre a essere un musicista, Jarmusch è amico di numerosi cantanti e ha diretto diversi videoclip musicali per artisti come Talking Heads, Tom Waits, Neil Young e The Raconteurs, un progetto musicale di Jack White.
Nel 2016, dirige il documentario musicale “Gimme Danger” incentrato sulla band protopunk The Stooges e sul cantante Iggy Pop, suo amico.

Luogo di nascita: Akron, Ohio, USA
Data di nascita: 22/01/1953

Author (1)
Editor (3)
Screenplay (9)
Story (1)
Writer (8)

Lascia un commento

jfb_p_buttontext