William A. Wellman: scheda regista con i suoi film e la biografia completa

Male
William A. Wellman

William Wellman, lo sceneggiatore e regista premio originale dell'originale È nata una stella (1937), fu chiamato "Wild Bill" durante la sua prima guerra mondiale come aviatore, un soprannome che perseverò a Hollywood a causa della sua personalità e stile di vita più grandi della vita.

Un bambino bisestile nato nel 1896 il 29 febbraio a Brookline, Massachusetts, Wellman era il pronipote di Francis Lewis, uno degli uomini che firmarono la Dichiarazione di Indipendenza. Il padre di Wellman era un agente di cambio e sua madre, l'ex Cecilia McCarthy, era nata in Irlanda. Nonostante l'educazione della classe medio-alta, il giovane Wellman era un inferno. Eccelleva come atleta e si divertiva in particolare a giocare a hockey su ghiaccio, ma di notte si divertiva anche a divertirsi con le auto rubate.

Cecilia Wellman ha prestato servizio come agente di libertà vigilata per "ragazzi ribelli" (delinquenti giovanili) per il Commonwealth del Massachusetts, ed è stato un tale successo nel suo campo che le è stato chiesto di rivolgersi al Congresso sul tema della delinquenza. Una delle sue accuse era suo figlio, quando il giovane Bill fu espulso dalla scuola all'età di 17 anni per aver colpito il preside del liceo in testa con una bomba puzzolente. Provò a guadagnarsi da vivere come venditore di caramelle e venditore di cotone, ma fallì. Ha lavorato per un cantiere di legname, ma è stato licenziato dopo aver perso il controllo di un camion e guidandolo attraverso il lato di un fienile. Alla fine ha finito per giocare a hockey su ghiaccio professionale in Massachusetts. Mentre suonava al Colonial Theatre di Boston, un attore di nome Douglas Fairbanks preso nota di lui. Colpito dal bell'aspetto di Wellman e dalla figura che ha tagliato sul ghiaccio, la futura superstar del cinema muto gli ha suggerito di avere quello che serve per diventare un attore cinematografico. Il sogno di Wellman era di diventare un aviatore, ma dal momento che suo padre "non aveva abbastanza soldi per me per diventare un volantino in modo regolare … Sono andato in guerra per diventare un volantino".

Quando aveva 19 anni, per intercessione di suo zio, Wellman si unì all'ala aerea della Legione straniera francese, dove imparò a volare. In Francia ha prestato servizio come pilota con il famoso Lafayette Flying Corps (meglio noto come Lafayette Escadrille), dove ha vinto il suo soprannome di "Wild Bill" grazie al suo stile da diavolo in aria. Lui e il collega pilota Tom Hitchcock, il grande giocatore di polo, erano nel gruppo Black Cat. Wellman fu abbattuto da un fuoco antiaereo e ferito durante l'atterraggio del suo aereo, che aveva perso la sezione di coda. Dei 222 piloti dell'Escadrille furono uccisi 87, ma Wellman fu destinato a scontare la durata della guerra. Nella primavera del 1918 fu reclutato dagli US Army Air Corps, unendosi "perché ero al verde e stavano cercando di farci entrare". Commissionato un ufficiale, è stato rimandato negli Stati Uniti e di stanza a Rockwell Field, a San Diego, in California, per insegnare tattiche di combattimento ai nuovi piloti della CAA.

Wellman sarebbe volato fino a Hollywood e sarebbe atterrato sui campi da polo di Fairbanks per trascorrere il fine settimana. Fairbanks disse all'eroe di ritorno che lo avrebbe aiutato a entrare nel cinema quando la guerra fosse finita, ed era buono come la sua parola. Fairbanks ha immaginato Wellman come attore e lo ha scelto come giovane The Knickerbocker Buckaroo (1919) e come giovane ufficiale in Evangeline (1919), ma recitare era qualcosa che Wellman crebbe fino a odiare, un odio che in seguito trasferì agli attori nel suo lavoro. Fu licenziato dal collega regista macho Raoul Walsh da "Evangeline" per aver schiaffeggiato l'attrice protagonista, che Wellman non sapeva fosse la moglie di Walsh. Disgustato dalla recitazione, Wellman disse a Fairbanks che voleva diventare un regista e Fairbanks lo aiutò a terminare la produzione. È stata una decisione puramente finanziaria, ha ricordato in seguito, poiché i registi guadagnavano più denaro degli attori di supporto in quel momento.

Goldwyn Pictures lo assunse come messaggero nel 1920 e presto salì la scala, prima come assistente taglierino, poi come assistente uomo di proprietà, uomo di proprietà, aiuto regista e regista di seconda unità prima di fare il suo debutto alla regia non accreditato più tardi che anno alla Fox con Twins of Suffering Creek (1920) con protagonista Dustin Farnum (il film muto stella B-Western che Dustin Hoffman la madre colpita dalle stelle diede il nome al futuro vincitore del doppio Oscar). Wellman in seguito ha ricordato il film come terribile, insieme ad altri B-Western come Cupid’s Fireman (1923), con protagonista Buck Jones , i cui western ha iniziato a dirigere nel 1923 dopo aver scontato il suo apprendistato.

Fox Films diede a Wellman il suo primo credito come regista nel 1923 con la Buck Jones occidentale Second Hand Love (1923) e, a parte il Dustin Farnum immagine The Man Who Won (1923), ha scoperto le foto di Jones per il resto del suo tempo alla Fox. Lo studio lo licenziò nel 1924 dopo aver chiesto un aumento dopo il completamento The Circus Cowboy (1924), un altro film di Buck Jones. Trasferitosi in Colombia, guidò When Husbands Flirt (1925), poi passò alla MGM per la commedia slapstick The Boob (1926) prima di sbarcare a Famous Players-Lasky (ora noto come Paramount Pictures dopo la sua unità di distribuzione), dove ha diretto You Never Know Women (1926) e The Cat’s Pajamas (1926). Fu come direttore del contratto presso l'ormai ribattezzato Paramount-Famous Players-Lasky Corp. che ebbe il suo successo, a causa del suo background di volo. Paramount ha affidato la sua epica epopea sulla prima guerra mondiale Ali (1927) per Wellman, e il film è diventato il primo miglior film vincitore del premio Oscar.

La Paramount ha pagato Wellman $ 250 a settimana per dirigere "Wings". Si è anche dato il ruolo di pilota tedesco e ha pilotato uno degli aerei tedeschi che sono atterrati e rotolati. L'enorme produzione impiegò 3.500 soldati, 65 piloti e 165 aerei. Ha anche superato il budget e il programma a causa del perfezionismo di Wellman, e si è avvicinato al licenziamento più di una volta. Il film ha impiegato un anno per essere completato, ma quando è stato rilasciato si è rivelato essere una delle foto mute di maggior successo finanziario mai realizzate e ha contribuito a mettere Gary Cooper , che Wellman ha interpretato personalmente in un piccolo ruolo, sulla strada della celebrità. "Wings" e il prossimo film volante di Wellman, La squadriglia degli eroi (1928) – in cui Cooper ha avuto un ruolo da protagonista – ha iniziato il genere del film sull'aviazione della Prima Guerra Mondiale, che includeva opere famose come Howard Hughes ' Gli angeli dell’inferno (1930) e Howard Hawks ' La squadriglia dell’aurora (1930). Nonostante il suo successo nel portare il primo premio all'Oscar per il miglior film, la Paramount non ha tenuto Wellman sotto contratto.

Il disprezzo di Wellman per gli attori era già in piena fioritura quando ha concluso "Wings". A molti attori che compaiono nelle sue foto non piaceva molto il suo metodo di bullismo per suscitare un'esibizione. Wellman era un "uomo da uomo" che odiava gli attori maschi a causa del loro narcisismo, eppure preferiva lavorare con loro perché disprezzava la preparazione che le attrici dovevano affrontare con il trucco e l'acconciatura prima di ogni scena. Wellman ha girato i suoi film velocemente. Il regista bevitore di solito ha supervisionato un set sconvolgente, in linea con il suo stile di vita. Ha sposato cinque donne, tra cui una showgirl di Ziegfeld Follies, prima di stabilirsi Dorothy Coonan Wellman , un ex Busby Berkeley ballerino. Wellman credeva che Dorothy lo salvasse dal diventare una caricatura di se stesso. È apparsa come un maschiaccio Wild Boys of the Road (1933), un'immagine di commento sociale dell'era della depressione realizzata per lo studio progressivo Warner Bros. (e che è uno dei preferiti di Martin Scorsese ). Due anni dopo il capolavoro di Wellman, Nemico pubblico (1931), uno dei grandi primi talkie, una delle grandi foto di gangster e il film che ha realizzato James Cagney una superstar. Scorsese afferma che l'uso della musica da parte di Wellman nel film ha influenzato la sua prima foto di gangster, Mean Streets – Domenica in chiesa, lunedì all’inferno (1973).

Wellman era abile nella commedia quanto lo era nel materiale macho, che guidava l'originale È nata una stella (1937) (per il quale ha vinto il suo unico Oscar, per la migliore storia originale) e la satira pungente Nulla sul serio (1937) – entrambi con protagonista Fredric March –per produttore David O. Selznick . Entrambi i film erano dissezioni del gioco della fama, così come la sua satira Condannatemi se vi riesce! (1942), che secondo quanto riferito era uno dei Stanley Kubrick i film preferiti di.

Durante la seconda guerra mondiale Wellman ha continuato a realizzare film eccezionali, tra cui Alba fatale (1942) e I forzati della gloria (1945), e dopo la guerra si rivelò un altro classico di guerra, Bastogne (1949). Negli anni '50 recitò i migliori film successivi di Wellman John Wayne , compreso il quadro influente dell'aviazione Prigionieri del cielo (1954), per il quale ha ricevuto la sua terza e ultima nomination all'Oscar come miglior regista. Il suo ultimo film è stato riportato al servizio della Prima Guerra Mondiale, La squadriglia Lafayette (1958), che ha caratterizzato l'unità in cui Wellman aveva volato. Si è ritirato come regista dopo aver realizzato il film, a quanto si dice infuriato alla Warner Bros. ' manomettere la post-produzione con un film che ha significato molto per lui.

A parte David O. Selznick, non molte persone a Hollywood hanno particolarmente apprezzato l'innocente iconoclasta Wellman. Louis B. Mayer la figlia Irene Mayer Selznick , la prima moglie di David O. Selznick, disse che Wellman era "un terrore, un tipo sparatutto in città, che cercava di essere un grande mascolino maschile che non so cosa". Il Directors Guild of America nel 1973 lo onorò con il suo premio alla carriera.

William Wellman morì (di leucemia) nel 1975.

Luogo di nascita: Brookline, Massachusetts, USA
Data di nascita: 29/02/1896
Data di morte: 09/12/1975

    Assistente alla Regia (1)
    Regista (71)

    Lascia un commento

    jfb_p_buttontext