Seijun Suzuki: scheda regista con i suoi film e la biografia completa

Male
Seijun Suzuki

Seijun Suzuki, nato Seitaro Suzuki (24 maggio 1923-13 febbraio 2017), è stato un regista, attore e sceneggiatore giapponese. I suoi film sono rinomati dagli appassionati di cinema di tutto il mondo per il loro stile visivo sconcertante, l'umorismo irriverente, la freddezza nichilista e la sensibilità da intrattenimento oltre la logica. Ha realizzato 40 film prevalentemente B per la Nikkatsu Company tra il 1956 e il 1967, lavorando in modo più prolifico nel genere yakuza. Il suo stile sempre più surreale iniziò a disegnare l'ira dello studio nel 1963 e culminò nel suo ultimo licenziamento per quello che ora è considerato il suo magnum opus, Branded to Kill (1967), con protagonista il notevole collaboratore Joe Shishido. Suzuki ha fatto causa con successo allo studio per licenziamento ingiusto, ma è stato inserito nella lista nera per 10 anni dopo. Come regista indipendente, ha vinto il plauso della critica e un premio Oscar giapponese per la sua trilogia di Taishō, Zigeunerweisen (1980), Kagero-za (1981) e Yumeji (1991). I suoi film rimasero ampiamente sconosciuti al di fuori del Giappone fino a quando una serie di retrospettive teatrali a partire dalla metà degli anni '80, produzioni di home video di film chiave come Branded to Kill e Tokyo Drifter alla fine degli anni '90 e omaggi di acclamati registi come Jim Jarmusch, Takeshi Kitano , Wong Kar-wai e Quentin Tarantino hanno segnalato la sua scoperta internazionale. Suzuki ha continuato a fare film, anche se sporadicamente. In Giappone, è più comunemente riconosciuto come attore per i suoi numerosi ruoli in film e televisione giapponesi. È deceduto il 13 febbraio 2017

Luogo di nascita: Nihonbashi, Tokyo, Japan
Data di nascita: 24/05/1923
Data di morte: 13/02/2017

    Assistente alla Regia (3)
    Regista (56)

    Lascia un commento

    jfb_p_buttontext