Louis Malle: scheda regista con i suoi film e la biografia completa

Male
Louis Malle

Louis Marie Malle era un regista, sceneggiatore e produttore francese. Il suo film Le Monde du silence ha vinto la Palma d'oro nel 1956 e l'Oscar per il miglior documentario nel 1957, anche se non è stato accreditato alla cerimonia con il premio, ma è stato assegnato al co-regista del film Jacques Cousteau. Più tardi nella sua carriera è stato nominato più volte per gli Oscar. Malle è anche uno dei pochi registi ad aver vinto il Leone d'oro più volte. Malle ha lavorato sia nel cinema francese che a Hollywood, e ha prodotto film in lingua francese e inglese. I suoi film più famosi includono il film poliziesco Ascenseur pour l'échafaud (1958), il film drammatico della Seconda Guerra Mondiale Lacombe, Lucien (1974), il film poliziesco romantico Atlantic City (1980), la commedia drammatica My Dinner with Andre (1981) e il film autobiografico Au revoir les enfants (1987). Malle nacque in una ricca famiglia di industriali a Thumeries, Nord, Francia. Inizialmente ha studiato scienze politiche presso Sciences Po prima di dedicarsi invece a studi cinematografici presso IDHEC. Ha lavorato come co-regista e cameraman per Jacques Cousteau nel documentario The Silent World (1956), che ha vinto rispettivamente un Oscar e la Palma d'oro agli Academy Awards e al Festival di Cannes del 1956. Ha assistito Robert Bresson in A Man Escaped (titolo francese: Un condamné à mort s'est échappé o Le vent souffle où il veut, 1956) prima di fare il suo primo lungometraggio, Ascenseur pour l'échafaud nel 1957 (Elevator to the Gallows). Un thriller teso con una colonna sonora originale di Miles Davis, Ascenseur pour l'échafaud ha fatto una star del cinema internazionale di Jeanne Moreau, all'epoca attrice di punta della Comédie-Française. Malle aveva 24 anni. The Lovers (Les Amants, 1958) di Malle, interpretato anche da Moreau, ha causato grandi controversie a causa del suo contenuto sessuale, portando a un caso storico della Corte Suprema degli Stati Uniti riguardante la definizione legale di oscenità. A volte Malle è associata al movimento vago nouvelle. Il lavoro di Malle non si adatta direttamente o corrisponde alle teorie dell'autrice che si applicano al lavoro di Godard, Truffaut, Chabrol, Rohmer e altri, e non aveva nulla a che fare con i Cahiers du cinéma. Tuttavia, esemplifica molte delle caratteristiche del movimento, come l'uso della luce naturale e le riprese in loco, e il suo film Zazie dans le métro ("Zazie in the Metro", 1960, un adattamento del romanzo di Raymond Queneau) ha ispirato Truffaut scrivere una lettera entusiasta a Malle. Nel 1968 Malle visitò l'India e realizzò una serie di documentari in sette parti L'Inde fantôme: Reflexions sur un voyage e un film documentario Calcutta, che uscì nelle sale cinematografiche. Concentrandosi sulla vera India, i suoi rituali e le sue festività, Malle cadde in conflitto con il governo indiano, che non amava il suo ritratto del paese, affascinato dalla pre-moderna, e di conseguenza vietò alla BBC di girare le riprese in India per diversi anni. In seguito Malle affermò che il suo documentario sull'India era il suo film preferito. In seguito Malle si trasferì negli Stati Uniti e continuò a dirigere lì. Proprio come i suoi film precedenti come The Lovers hanno contribuito a diffondere i film francesi negli Stati Uniti, My Dinner with Andre è stato in prima linea nella crescita del cinema indipendente americano negli anni '80.

Luogo di nascita: Thumeries, Nord, France
Data di nascita: 30/10/1932
Data di morte: 23/11/1995

    Regista (32)

    Lascia un commento

    jfb_p_buttontext