Irving Rapper: scheda regista con i suoi film e la biografia completa

Male
Irving Rapper

Irving Rapper è stato uno degli ultimi registi sopravvissuti della "Golden Age of Hollywood", scomparso il 20 dicembre 1999, all'età di 101 anni, quattro settimane prima del suo 102 ° compleanno. Il rapper è ricordato soprattutto per i film con cui ha realizzato Bette Davis , compresi i classici Perdutamente tua (1942) e Il grano è verde (1945). Ha anche diretto il primo adattamento cinematografico di a Tennessee Williams giocare, Lo zoo di vetro (1950) e il Rapper-helmed La più grande corrida (1956) ha vinto lo sceneggiatore Robert Rich un Oscar (Rich era in realtà uno scrittore nella lista nera Dalton Trumbo , uno di The Hollywood Ten, che non ha ricevuto il suo Oscar per quasi 20 anni). Il rapper ha continuato a dirigere bene negli anni '70.

Nato a Londra il 16 gennaio 1898, emigrò negli Stati Uniti e divenne attore e regista teatrale a Broadway mentre studiava alla New York University. A metà degli anni '30 si recò a ovest verso Hollywood, assunto come assistente alla regia e insegnante di dialoghi alla Warner Bros., dove si dimostrò inestimabile traduzione – e mediazione – per registi di madrelingua inglese, all'inizio degli anni '40 si era trasformato nel regista più hot del lotto della Warner Bros.

Assunto come "regista dialoghi" (una posizione creata dagli studi cinematografici alla fine degli anni 1920 con l'avvento del suono) da Warners nel 1935, esercitò tale mestiere fino al 1941, quando fu promosso regista. Mentre la posizione del regista dei dialoghi non esiste più, nei primi decenni dei dialoghi i registi dei dialoghi hanno lavorato con gli attori nelle loro letture e interpretazione delle singole scene. La posizione era particolarmente critica quando il regista era uno straniero che non capiva molto bene l'inglese.

Il rapper inizialmente ha lavorato con Gernan emigré William Dieterle su La vita del dottor Pasteur (1936), Emilio Zola (1937) e Il conquistatore del Messico (1939). Mentre Dieterle era focalizzato sugli aspetti tecnici del cinema, come l'illuminazione dei set e le angolazioni della telecamera, Rapper si è concentrato sulle performance degli attori. Ha anche lavorato come regista dialoghi per l'emigrato ungherese Michael Curtiz , per il quale ha tradotto (e che, secondo Rapper, parlava l'inglese in modo più scadente più a lungo era a Hollywood) e di origine francese Anatole Litvak . In quella posizione Rapper ha stretto forti legami con alcuni attori, che sono arrivati a dipendere da lui.

Bette Davis e Rapper formarono un legame che includeva la sollecitazione gratuita della consulenza. Ha consigliato a Davis di chiedere di averlo William Keighley , che inizialmente era stato incaricato di dirigerla Il conte di Essex (1939), sostituito da Curtiz. Davis avrebbe dovuto truccarsi pesantemente e Rapper sapeva che Curtiz, un perfezionista, sarebbe stato l'uomo giusto per catturare le immagini nel dramma in costume. Ironia della sorte, Rapper non è diventato il regista dei dialoghi nel film, poiché è stato assegnato a un film travagliato guidato da Litvak. Senza di lui sul set di "Elizabeth ed Essex" per interferire, Davis e Curtiz – entrambi perfezionisti volitivi – hanno combattuto furiosamente.

Il rapper ha resistito alla sua assegnazione come regista di film "B" perché sapeva che una volta assegnato a quell'unità vi rimanevi bloccato e non avrebbe mai avuto la possibilità di passare alle immagini "A". Il rapper ha trascorso il suo tempo fino a quando gli è stato offerto un "programmatore" Shining Victory (1941), capo studio Jack L. Warner . Girato senza stelle, il film ispiratore ebbe un modesto successo e Warner lo assegnò a un'altra immagine "ispiratrice", su un ministro, Un piede in paradiso (1941). Il ministro è stato interpretato dal vincitore dell'Oscar Fredric March , da allora ampiamente considerato il miglior attore americano da allora John Barrymore (che ormai si era trasformato in una parodia di se stesso). Il talento di March è stato eguagliato solo da Paul Muni e il fratello del Grande Profilo Lionel Barrymore . March era entusiasta del personaggio e lo ha considerato a lungo uno dei suoi ruoli preferiti. Il successo del film ha rafforzato la carriera cinematografica di Rapper, che è stata ulteriormente rafforzata dalla sua prossima foto, Le tre sorelle (1942), interpretato da grande Barbara Stanwyck , che ha fatto pressioni per il ruolo.

La prossima foto che ha diretto era destinata a diventare un classico. "Now, Voyager" (1942) era "la foto che mi ha fatto", ha detto Rapper in un'intervista del 1981. La politica ha giocato un ruolo nel dare l'assegnazione della scelta con solo tre crediti alla regia. Hal B. Wallis , un produttore della Warners con la sua unità, destinato a lanciare Irene Dunne nella foto, ma Rapper ha fatto trapelare i piani di Wallis alla sua cara amica Bette Davis, che ha richiesto la parte da Jack L. Warner. Il front office ha ceduto alle sue richieste e lei ha ricambiato il favore di Rapper chiedendogli come suo direttore.

Il rapper sapeva che il casting dei co-protagonisti di Davis era importante se il film doveva funzionare. Ha sfidato la scelta di Wallis May Whitty nei panni della madre del personaggio di Davis Gladys Cooper , di cui Wallis ha affermato di non aver mai sentito parlare. Cooper ha ricevuto una nomination all'Oscar nel ruolo. Paul Henreid ottiene la sua prima grande occasione da Rapper, che lo mette alla prova e poi ottiene l'approvazione per interpretarlo (anche se il ruolo ha reso la carriera di Henreid, in seguito ha umiliato Rapper durante il gala di Davis, un tributo all'American Film Institute nel 1977, dove ha deriso il regista e si è preso il merito per la famosa scena in cui accende due sigarette contemporaneamente e ne consegna una a Davis. Secondo Rapper, Henreid aveva sempre desiderato essere un regista di successo, e questo ha generato in lui una inimicizia personale nei confronti del regista che lo "ha scoperto").

Oltre a Davis e Henreid, Rapper ha attribuito il successo del film all'illuminazione del cameraman Sol Polito e attore personaggio versatile Claude Rains , che interpretava lo psicoanalista e quindi il terzo lato del triangolo amoroso ancorato da Davis e Henreid. Rapper sentì che dopo che il film sarebbe finito, il personaggio di Davis alla fine sposerà il suo psicoanalista.

Il rapper è tornato a lavorare con Davis per il grande successo "The Corn Is Green" (1945), una storia ambientata in Galles ma girata interamente – anche nelle scene all'aperto – sui palcoscenici della Warner. La Rapper ha affermato che per il suo ruolo di insegnante di lingua gallese, Davis ha fatto di tutto per non usare i manierismi che l'avevano resa famosa. Il rapper lo crede John Dall , che ha interpretato lo scolaro e che ha scoperto, non ha avuto una carriera importante ed è diventato un personaggio malvagio perché era androgino, e l'umore pubblico e la censura cinematografica dell'epoca non avrebbero permesso a un attore di diventare una star.

Secondo quanto riferito, il rapper ha rotto con Warners Rapsodia in blu (1945), una biografia di George Gershwin . Sentiva che la sceneggiatura, che era stata approvata dalla famiglia Gershwin che inizialmente controllava il progetto, era sbagliata in quanto rendeva Gerswhin un personaggio infatuato di due donne immaginarie, mentre il vero Gershwin era probabilmente molto entusiasta della sua musica. Jack Warner, il cui studio non aveva mai impiegato Gershwin e quindi era una strana scelta per la famiglia Gershwin di affidare la sua storia di vita, ha combattuto il regista sulla sua scelta di John Garfield per suonare il compositore. Rapper credeva che il casting del film fosse importantissimo e il suo successo alla fine fu compromesso dal casting del blando Robert Alda su insistenza di Warner. Jack Warner non avrebbe scelto Garfield, poiché stava cercando di sfruttare le imminenti negoziazioni contrattuali dell'attore. Ha anche posto il veto alla seconda scelta di Rapper Cary Grant sulla base del fatto che nessuno avrebbe accettato Grant come compositore (successivamente Warner ha preso a cuore l'intuizione di Rapper e ha lanciato Grant come Cole Porter in Notte e dì (1946)). Sebbene assomigliasse a Gershwin, Alda "aveva una personalità bla", ha detto Rapper a un intervistatore nel 1981. Il film è stato presentato al prestigioso Festival di Cannes, ma alla fine è stato un fallimento. Alcuni storici del cinema ritengono che il disincanto di Rapper per il fallimento del film lo abbia portato alla fine a rompere con Warner Bros.

Fece Il prezzo dell’inganno (1946) con Davis, che la riunì con "Now, Voyager", co-protagonista Rains and Henreid. Rapper afferma che il film è stato compromesso quando Davis – che era convinta che la performance di Rains le stesse rubando la foto – è andata dietro le spalle di Rapper e ha costretto Jack Warner a cambiare la sceneggiatura in modo da poter girare il personaggio di Rains nel finale. Rapper credeva che il nuovo finale indebolisse il quadro. Sentiva anche che la sua prossima foto, La voce della tortora (1947), un adattamento del grande successo di Broadway, fu compromesso dal casting di Ronald Reagan come il protagonista. Nonostante Reagan stia cercando di rinforzare la sua parte inventando pezzi di affari, Rapper lo crede Eve Arden ha rubato il film a lui e alla sua co-protagonista, Eleanor Parker .

Nel 1981 Rapper dichiarò di aver lasciato la Warner e di diventare un libero professionista a causa dei cattivi consigli del suo agente, che gli disse "… il mondo del cinema era in piena espansione e potevo scegliere i miei incarichi". Sfortunatamente, né Rapper né il suo agente prevedono la recessione del settore causata dall'avvento della televisione e dall'ordine del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti secondo cui gli studi cinematografici si spogliano delle loro catene teatrali. L'industria ha avuto una svolta economica e la carriera di Rapper ha sofferto.

Il suo primo concerto post Warner fu alla Columbia Pictures, per la regia Anna Lucasta (1949). Originariamente una storia di una ragazza afroamericana in cerca di accettazione dalla società, capo studio Harry Cohn l'identità etnica della ragazza e della sua famiglia fu cambiata in polacco, con risultati narrativi che, secondo le parole di Rapper, erano "piuttosto bizzarri". Il rapper voleva il futuro vincitore dell'Oscar Susan Hayward per la ragazza, ma Columbia cast Paulette Goddard per adempiere all'impegno di una foto che aveva nello studio. Goddard ha ottenuto il ruolo perché aveva minacciato di fare causa alla Columbia se lo studio non avesse adempiuto al suo contratto. Rapper ha detto che Goddard era "senza speranza nel dramma. Non poteva eguagliare nessun affare e la sua lettura delle righe era di legno". Cast nel ruolo di un adolescente, Goddard "ha affermato di avere 34 anni, ma i registri hanno mostrato che era più simile a 44." Così vengono fatte le debacle.

Il rapper è tornato alla Warner Bros. al timone Lo zoo di vetro (1950), il primo adattamento cinematografico di a Tennessee Williams gioca, perché produttore Charles Feldman lo ha richiesto. Ho appena vinto la sua Oscar per Johnny Belinda (1948), il 36enne Jane Wyman è stato scelto per interpretare la ventenne Laura per incrementare il ritorno al botteghino. Tallulah Bankhead è stato ingaggiato per interpretare Amanda Wingfield, ma la sua ubriachezza sul set il secondo giorno di riprese ha portato Jack Warner a licenziarla. Rifiutando di lanciare Miriam Hopkins "a causa delle differenze passate," Warner "ha urlato positivamente quando ho menzionato Bette Davis." Ruth Chatterton è stato considerato, e Ethel Barrymore , che voleva la parte, fu respinto perché troppo vecchio. Alla fine, ha detto Rapper, "quello è partito Gertrude Lawrence , che aveva poca esperienza con la macchina fotografica ed era così nervoso che piangeva ogni volta che un colpo veniva rovinato. "

Commentando il film tre decenni dopo, Rapper ha dichiarato: "Mi piace ancora Kirk Douglas come il gentiluomo chiamante e Arthur Kennedy come Tom. "Il film, considerato uno degli adattamenti meno riusciti del lavoro di Williams, è appena ricordato oggi e soffre di un bowdlerization della commedia originale. Williams odiava il film poiché, contro i suoi desideri, la sceneggiatura implica una visione totalmente diversa, finale più allegro del suo gioco.

Dei suoi film successivi, Rapper sentiva di soffrire, poiché "mancava il set-up in studio". Ha affermato "The Brave One" (1956) come il suo miglior film. Vertigine (1958) fu il suo ultimo successo al botteghino e la sua carriera declinò negli anni '60, sebbene continuò a dirigere fino alla fine degli anni '70.

Ha attribuito il fallimento di Il primo uomo diventato donna (1970) a "casting a beautiful boy [ John Hansen ] piuttosto che una ragazza "per interpretare Jorgensen, che raggiunse la fama negli anni '50 dopo un cambio di sesso." Questa, dopo tutto, era la storia di Christine. Ha sempre creduto di essere una donna intrappolata nel corpo di un uomo. " Born Again (1978), basato su una memoria di un co-cospiratore di Watergate condannato che era presidente Richard Nixon Lo staff, è stato un fallimento, in quanto a Rapper "è stato impedito di drammatizzare i crimini di Charles Colson , solo la redenzione – e questo ha reso la noia ".

"Born Again" si è rivelato essere l'ultimo film di Rapper, rinunciando al suo impegno nella regia Sextette (1977), un film sullo sfruttamento basato sullo scherzo degli anziani Mae West prendendo un marito (molto più giovane), il suo sesto. Il rapper indietreggiò, perché non aveva il cuore: "Mae West era troppo fragile. Si era messa le mani sui fianchi ma non c'erano i fianchi; era svanita. Tuttavia, l'ho aiutata con le sue letture di riga. Quindi, vedete, sono tornato da dove ho iniziato – come direttore dei dialoghi! "

L'obiettivo di Irving Rapper in età avanzata era quello di vivere in tre secoli separati. Morì il 20 dicembre 1999, a 101 anni, poco meno di due settimane prima di esaudire quel desiderio.

Luogo di nascita: London, England, UK
Data di nascita: 16/01/1898
Data di morte: 20/02/1999

Assistente alla Regia (5)
Regista (23)

Lascia un commento

jfb_p_buttontext