Hal Ashby: scheda regista con i suoi film e la biografia completa

Male
Hal Ashby

Hal Ashby era un regista e montatore americano associato all'ondata cinematografica di New Hollywood. Prima della sua carriera come regista, Ashby ha curato i film per Norman Jewison, in particolare The Russians Are Coming, The Russians Are Coming (1966), ottenendo ad Ashby una nomination all'Oscar come miglior montaggio, e In the Heat of the Night (1967), che gli è valso lui il suo unico Oscar per la stessa categoria. Ashby ha ricevuto una terza nomination all'Oscar, questa volta come miglior regista per Coming Home (1978). Altri film diretti da Ashby includono The Landlord (1970), Harold and Maude (1971), The Last Detail (1973), Shampoo (1975), Bound for Glory (1976) e Being There (1979). Nato William Hal Ashby a Ogden, nello Utah, è cresciuto in una casa mormone. La sua infanzia tumultuosa come parte di una famiglia disfunzionale includeva il divorzio dei suoi genitori, il suicidio di suo padre e l'abbandono del liceo. Ashby era sposato e divorziato all'età di 19 anni. Mentre Ashby stava entrando nella vita adulta, si trasferì dallo Utah alla California, dove divenne presto un assistente al montaggio cinematografico. Dopo essere stato nominato all'Oscar per il montaggio cinematografico nel 1967 per The Russians Are Coming, The Russians Are Coming, la sua grande occasione si è verificata nel 1968 quando ha vinto il premio In the Heat of the Night. Su richiesta del produttore Norman Jewison, Ashby diresse il suo primo film Il padrone di casa nel 1970. Mentre la sua data di nascita lo collocava esattamente nel regno della generazione prebellica, il cineasta abbracciò rapidamente lo stile di vita hippy, adottando il vegetarianismo e facendosi crescere i capelli. Nel 1970 ha sposato l'attrice Joan Marshall. Mentre rimasero sposati fino alla sua morte nel 1988, i due si erano separati a metà degli anni Settanta, con Marshall che non perdonava mai Ashby, insieme a Warren Beatty e Robert Towne, per aver drammatizzato alcuni elementi poco lusinghieri della sua vita in Shampoo. Nel corso dei successivi 16 anni, Ashby ha diretto diversi film acclamati e popolari, molti riguardavano outsider e avventurieri che percorrevano i percorsi della vita. A parte Shampoo, il film di maggior successo commerciale di Ashby è stato il film drammatico sulla guerra del Vietnam Coming Home (1978). Con Jane Fonda e Jon Voight, entrambi in spettacoli vincitori dell'Oscar, è stato per questo film che Ashby ha ottenuto la sua unica nomination come miglior regista all'Accademia per il suo lavoro. Dopo essere stato lì (il suo ultimo film per ottenere un'attenzione diffusa), Ashby divenne notoriamente solitario ed eccentrico, ritirandosi nella sua casa nella colonia di Malibu. In seguito venne appreso che Ashby stava usando droghe e lentamente divenne difficile e disoccupabile. Tentando di svoltare un angolo nella sua declinante carriera, Ashby smise di usare droghe, si tagliò i capelli e la barba e cominciò a frequentare frequentemente le feste di Hollywood indossando un blazer blu scuro per suggerire che fosse di nuovo occupabile. Nonostante questi sforzi, riuscì a trovare lavoro solo come regista televisivo. Ashby è morto il 27 dicembre 1988 nella sua casa di Malibu, in California. L'ultimo dettaglio, rilegato per la gloria, il ritorno a casa e l'essere lì sono stati tutti nominati per la Palma d'oro.

Luogo di nascita: Ogden, Utah, USA
Data di nascita: 02/09/1929
Data di morte: 27/12/1988

    Regista (15)

    Lascia un commento

    jfb_p_buttontext