Claire Denis: scheda regista con i suoi film e la biografia completa

Female
Claire Denis

Claire Denis (francese: [dəni]; nata il 21 aprile 1946 a Parigi) è una regista e scrittrice cinematografica francese. Denis è ampiamente considerata come una delle voci femminili più forti nel cinema mondiale contemporaneo. Il suo film Beau Travail (1999) è considerato un capolavoro moderno e uno dei più grandi film per donne nella storia del cinema. Altre opere acclamate includono Trouble every Day (2001), 35 Shots of Rum (2008) e White Material (2009). Il suo lavoro ha avuto un impatto duraturo sull'identità cinematografica europea e ha affrontato temi dell'Africa occidentale coloniale e post-coloniale, nonché questioni della Francia moderna. È nota per il suo stile di ripresa ellittico e le interazioni non verbali tra i suoi protagonisti che mostra in molti primi piani che rimangono inesorabilmente sui volti e sui corpi dei suoi attori. Il corpo del soggetto nello spazio e il modo in cui il terreno, il tempo e il colore del paesaggio influenzano e interagiscono con i soggetti umani dei suoi film mantengono il dominio cinematografico. Denis è nata a Parigi, ma cresciuta nell'Africa francese coloniale, dove ha trascorso la sua infanzia vivendo in Africa occidentale con i suoi genitori e sua sorella minore. Suo padre era un dipendente pubblico e viveva in Burkina Faso, Camerun, Somaliland francese e Senegal. Ha avuto una forte influenza sui suoi film, che hanno affrontato temi del colonialismo e del post-colonialismo in Africa. Crescendo lì, Denis era solito guardare le copie vecchie e danneggiate dei film di guerra inviati dagli Stati Uniti. Poiché i suoi genitori volevano che i loro figli finissero l'istruzione in Francia, si trasferì con sua madre e sua sorella in un sobborgo parigino all'età di 14 anni, un paese che quasi non conosceva affatto. Denis inizialmente ha studiato economia, ma in seguito ha studiato all'IDHEC, la scuola di cinema francese, dove si è laureata. Dal 2002 è professore di cinema presso la European Graduate School di Saas-Fee, Svizzera. Ha iniziato la sua carriera cinematografica lavorando come assistente alla regia degli acclamati registi Wim Wenders e Jim Jarmusch a Parigi, Texas (1984), Down by Law (1986) e Wings of Desire (1987). Il suo film d'esordio Chocolat (1988), una meditazione semi-autobiografica sul colonialismo africano, è stato elogiato dalla critica e dal pubblico come un primo film straordinario ed è stato selezionato per il Festival di Cannes. Con film come US Go Home (1994), Nénette et Boni (1996), Beau Travail (1999), ambientato in Africa; Trouble Every Day (2001) e Vendredi soir (2002), si è guadagnata la reputazione di cineasta che "ha saputo conciliare il lirismo del cinema francese con l'impulso di catturare il volto spesso aspro della Francia contemporanea". È tornata di nuovo in Africa con White Material (2009) con Isabelle Huppert, ambientata in un paese non identificato durante un periodo di guerra civile. Nel 2017, ha scelto Juliette Binoche come protagonista in Un beau soleil intérieur. Il suo primo film d'esordio in lingua inglese, High Life, è ambientato nello spazio, con Robert Pattinson come protagonista e sarà presentato in anteprima nel 2018.

Luogo di nascita: Paris, France
Data di nascita: 21/04/1946

    Assistente alla Regia (3)
    Regista (36)

    Lascia un commento

    jfb_p_buttontext