Xavier Dolan: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
Xavier Dolan

La biografia di Xavier Dolan

Xavier Dolan è un regista, sceneggiatore, attore, montatore, costumista, produttore cinematografico, scenografo e doppiatore canadese.
Figlio di un attore e cantante e di un’insegnante, Dolan esordisce molto giovane nel mondo dello spettacolo, grazie alla sua partecipazione a diversi spot pubblicitari e ad alcuni prodotti televisivi, il film “Miséricorde” (1994) e la serie tv “Omerta, la loi du silence” (1996).
Nel 2008, ottiene un ruolo di rilievo nel film horror “Martyrs” di Pascal Laugier.

“J’ai tué ma mère”, il folgorante debutto dell’enfant prodige Xavier Dolan

Debutta alla regia a soli 19 anni, con il film “J’ai tué ma mère” (2009), nella sezione Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes. Vince tre premi e si guadagna l’appellativo di enfant prodige del cinema. Inizia la collaborazione con l’attrice Anne Dorval. Riceve anche una nomination ai premi César per il miglior film straniero.
Oltre a essere regista e attore protagonista del film, Xavier Dolan ne cura la sceneggiatura, i dialoghi, la produzione, i costumi e la colonna sonora. La supervisione in tutti gli ambiti della produzione diventa una costante dei film di Dolan.

Xavier Dolan e Cannes, un rapporto lungo e positivo

Nel 2010, Dolan partecipa ancora a Cannes, nella sezione Un certain regard, con la commedia sentimentale “Gli amori immaginari”: vince un premio e, poi, riceve un’altra nomination ai César.
Torna in Croisette, sempre in Un certain regard, con il film drammatico “Laurence Anyways” (2012) e vince la Queer Palm. L’attrice protagonista, Suzanne Clement, altro volto ricorrente della filmografia di Dolan, è premiata come miglior attrice. Il film viene premiato anche al Toronto Film Festival
Dolan è di nuovo a Cannes nel 2014 e corre per la prima volta per la Palma d’Oro con il film “Mommy”: vince il premio della giuria. Riceve un César per il miglior film straniero e raggiunge la grande notorietà internazionale.
Nel 2016, Xavier Dolan è di nuovo in Croisette e vince il Grand Prix della giuria e il premio della giuria ecumenica con il film “È solo la fine del mondo”, il primo con un cast di attori di lingua francese molto noti: Vincent Cassel, Léa Seydoux, Marion Cotillard, Gaspard Ulliel (premiato con un César per la miglior interpretazione maschile) e Nathalie Baye.
Nel 2018, viene distribuito il primo film anglofono di Dolan, “La mia vita con John F. Donovan”, in cui recitano Kit Harington, Natalie Portman, Kathy Bates, Thandie Newton, Susan Sarandon, Kathy Bates e il giovane Jacob Tremblay. In fase di post-produzione, il regista e montatore decide di eliminare il personaggio interpretato da Jessica Chastain e, di conseguenza, cancella dal montaggio finale tutte le scene con l’attrice americana.
Dolan è anche regista di videoclip musicali. Tra i più celebri, c’è quello del brano “Hello” della cantante britannica Adéle.

La carriera di attore di Dolan

Saltuariemante, Xavier Dolan recita anche in film diretti da altri registi. Per esempio: “Good Neighbours” (2010) di Jacob Tierney; “Elephant Song” (2014) di Charles Binamé; “Boy Erased” (2018) di Joel Edgerton; “7 sconosciuti a El Royale” (2018) di Drew Goddard.
Dolan lavora anche come doppiatore francofono. In particolare, è la voce di Rupert Grint nella saga di “Harry Potter”, doppia Stan nella serie tv animata “South Park” e l’attore Taylor Lautner nella saga di “Twilight”.

Il cinema dell’eccesso: la filmografia di Xavier Dolan

Il cinema dell’eccesso di Xavier Dolan è il nostro approfondimento monografico dedicato alla filmografia dell’eclettico artista.

Luogo di nascita: Montréal, Québec, Canada
Data di nascita: 20/03/1989

Lascia un commento

jfb_p_buttontext