William Hurt: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
William Hurt

Gli esordi dell’attore William Hurt, fra teatro e radio

William McChord Hurt, meglio noto come William Hurt, è stato un attore statunitense.
All’inizio della sua carriera artistica, Hurt studia a lungo recitazione e si esibisce in molti contesti, tra rassegne estive locali e spettacoli teatrali off-Broadway. In poco tempo, partecipa a a oltre cinquanta produzioni, riceve una nomination ai Tony Award e vince un Obie Award come miglior attore.
Lavora alla radio, per la BBC Radio Four, registra audiolibri ed è la voce narrante di vari documentari.

I primi film di William Hurt: dall’esordio con Ken Russell al sodalizio con Lawrence Kasdan

Dopo qualche esperienza televisiva, esordisce come attore cinematografico, nel 1980, come protagonista del film “Stati di allucinazione” di Ken Russell, per cui ottiene una nomination ai Golden Globe come attore protagonista.
Da quel momento, Hurt inizia una brillante carriera artistica e comincia una proficua collaborazione con il regista Lawrence Kasdan, da cui viene diretto in vari film di successo: “Brivido caldo” (1981); “Il grande freddo” (1983); “Turista per caso” (1988); “Ti amerò… fino ad ammazzarti” (1990).

I migliori film di William Hurt

Nel corso della sua quarantennale carriera cinematografica, Hurt lavora a molti film, diretto da famosi registi internazionali, e riscuote un buon successo di critica e pubblico: “Gorky Park” (1983) di Michael Apted; “Figli di un dio minore” (1986), per cui ottiene una candidatura agli Oscar e ai Globes come miglior attore, e “Un medico, un uomo” (1991) di Randa Haines; “Dentro la notizia” (1987) di James L. Brooks, altra nomination agli Oscar e ai Golden Globe come attore protagonista; “Alice” (1990) di Woody Allen; “Fino alla fine del mondo” (1991) di Wim Wenders; “Smoke” (1995) di Wayne Wang; “Jane Eyre” (1996) di Franco Zeffirelli; “A.I. – Intelligenza artificiale” (2001) di Steven Spielberg; “The Village” (2004) di M. Night Shyalaman; “A History of Violence” (2005) di David Cronenberg, per cui ottiene una nomination agli Oscar come attore non protagonista; “The Good Shepherd – L’ombra del potere” (2006) di e con Robert De Niro; “Into the Wild – Nelle terre selvagge” (2007) di Sean Penn; “Robin Hood” (2010) di Ridley Scott.

L’Oscar come miglior attore con il film “Il bacio della donna ragno”

Nel 1986, William Hurt vince un Oscar come attore protagonista, grazie alla sua interpretazione nel film “Il bacio della donna ragno” (1985) di Hector Babenco.
Per questo ruolo, viene premiato come miglior attore anche a Cannes 1985 e ottiene il David di Donatello 1986 come attore straniero.

I film Marvel con William Hurt

A partire dal 2008, William Hurt interpreta il ruolo del Generale e Segretario di Stato Thaddeus “Thunderbolt” Ross, in vari film con supereroi Marvel: “L’incredibile Hulk” (2008); “Captain America: Civil War” (2016), “Avengers: Infinity War” (2018) e “Avengers: Endgame” (2019) dei Fratelli Russo; “Black Widow” (2021) di Cate Shortland.

Gli ultimi film di William Hurt

Tra gli ultimi film di William Hurt, ricordiamo: “Era mio figlio” (2019) di Todd Robinson; “The King’s Daughter” (2022) di Sean McNamara.

Le migliori serie tv di William Hurt

Hurt lavora spesso anche in televisione. Dopo l’esordio nella famosa serie tv “Il tenente Kojak” (1977), l’attore partecipa a telefilm e film tv: “Dune – Il destino dell’universo” (2000), dove interpreta Leto Atreides; “Frankenstein” (2004); “Incubi e deliri” (2006); “Damages” (2009), in cui è Daniel Purcell e per cui ottiene una nomination agli Emmy 2009 e ai Golden Globe 2010 come attore non protagonista; “Bonnie & Clyde” (2013); “Humans” (2015), in cui ha il ruolo del Dottor Millican; “Condor” (2018-2020); è Donald Cooperman, in “Golia” (2016-2021).

La morte di William Hurt

William Hurt muore dopo una lunga malattia, nel marzo 2022, pochi giorni prima di compiere 72 anni.
Tra i progetti dell’attore che dovrebbero uscire postumi, segnaliamo: la serie tv di animazione AMC “Pantheon”, attualmente in lavorazione, in cui Hurt avrebbe dovuto prestare la propria voce al personaggio Stephen Holstrom; i film “Edward Enderby” di Steven Hall, “Men of Granite” di Dwayne Johnson-Cochran, con Shirley MacLaine, “The Fence” di Grímur Hákonarson, con Miles Teller.

Luogo di nascita: Washington, District of Columbia, USA
Data di nascita: 20/03/1950
Data di morte: 13/03/2022

Lascia un commento