Tony Curtis: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
Tony Curtis

Tony Curtis è nato Bernard Schwartz, il maggiore di tre figli di Helen (Klein) ed Emanuel Schwartz, immigrati ebrei dall'Ungheria. Lo stesso Curtis ammette che mentre non aveva quasi nessuna istruzione formale, era uno studente della "scuola dei duri" e imparò fin da piccolo che l'unica persona che avesse mai avuto le spalle era se stesso, quindi imparò a prendersi cura di sia se stesso che il fratello minore, Giulio. Curtis è cresciuto in condizioni di povertà, poiché suo padre, Emanuel, che lavorava come sarto, aveva la sola responsabilità di provvedere a tutta la sua famiglia con il suo scarso reddito. Ciò portò a continui litigi tra i genitori di Curtis sul denaro e Curtis iniziò ad andare al cinema come un modo per sfuggire brevemente alle continue preoccupazioni della povertà e di altri problemi familiari. La tensione finanziaria di allevare due bambini con un reddito scarso divenne così dura che nel 1935 i genitori di Curtis decisero che i loro figli avrebbero avuto una vita migliore sotto la cura dello stato e brevemente Tony e suo fratello furono ammessi in un orfanotrofio. Durante questo periodo solitario, l'unico compagno che Curtis aveva era suo fratello, Giulio, e i due divennero inseparabili mentre lottavano per abituarsi a questo nuovo modo di vivere. Settimane dopo, i genitori di Curtis tornarono per reclamare la custodia di Tony e suo fratello, ma a quel punto Curtis aveva imparato una delle lezioni più difficili della vita: l'unica persona su cui puoi contare è te stesso.

Nel 1938, poco prima del Bar Mitzvah di Tony, la tragedia colpì quando Tony perse la persona più importante per lui quando suo fratello, Giulio, fu colpito da un camion e ucciso. Dopo quella tragedia, i genitori di Curtis si convinsero che un'istruzione formale era il modo migliore in cui Tony poteva evitare la stessa vita che non avevano mai saputo da dove veniva il tuo pasto successivo. Tuttavia, Tony lo respinse perché pensava che imparare sui classici della letteratura e l'algebra non l'avrebbe fatto avanzare nella vita come farebbe una vera esperienza di vita pratica. Doveva trovare quell'esperienza nella vita reale qualche anno dopo, quando si arruolò in marina nel 1942. Tony trascorse più di due anni a fare quell'esperienza di vita facendo di tutto, dal lavoro come membro dell'equipaggio a un tender sottomarino, l'USS Proteus (AS- 19), per affinare la sua futura imbarcazione come attore esibendosi come marinaio in una rappresentazione teatrale presso la Navy Signalman School in Illinois.

Nel 1945, Curtis fu onorato congedato dalla marina, e quando si rese conto che il GI GI gli avrebbe permesso di andare a scuola di recitazione senza pagarlo, ora vide che il suo sogno irrealizzabile di diventare un attore poteva effettivamente essere realizzabile. Curtis fece un'audizione per il Dramatic Workshop di New York e dopo essere stato accolto in forza del suo pezzo di audizione (una scena di "Dr. Jekyll e Mr. Hyde" in pantomima), Curtis si iscrisse all'inizio del 1947. Poi iniziò a pagare le sue quote apparendo in una serie di produzioni teatrali, tra cui "Twelfth Night" e "Golden Boy". Si è quindi collegato con un piccolo agente teatrale di nome Joyce Selznick , che era la nipote del produttore cinematografico David O. Selznick . Dopo aver visto il suo potenziale, Selznick organizzò un'intervista per Curtis David O. Selznick agli Universal Studios, dove a Curtis fu offerto un contratto di sette anni. Dopo aver cambiato il suo nome in quello che vide come un moniker elegante e misterioso – "Tony Curtis" (dal nome del romanzo Avorio nero (1936) di Hervey Allen e un cugino del suo nome Janush Kertiz) – Curtis ha iniziato a farsi un nome apparendo in ruoli piccoli e insoliti in produzioni a basso budget. La sua prima esibizione notevole è stata un ruolo di due minuti in Doppio gioco (1949), con Burt Lancaster , in cui rende geloso Lancaster ballando con Yvonne De Carlo . Questo ruolo insolito ha portato alla tipografia di Curtis come pesante per i prossimi anni, come interpretare un membro della banda in Malerba (1949).

Curtis ha continuato a costruire una bobina per lo spettacolo accettando qualsiasi lavoro retribuito, recitando in una serie di ruoli in parte per i prossimi anni. Fu solo alla fine del 1949 che finalmente ebbe la possibilità di dimostrare il suo talento recitativo, quando fu scelto per interpretare un ruolo importante in un western d'azione, Sierra (1950). Sulla base della sua interpretazione in quel film, Curtis è stato finalmente scelto per un film dal budget elevato, Winchester ’73 (1950). Mentre appare in quel film solo per un breve periodo, è stata una possibilità per lui recitare accanto a una leggenda di Hollywood, James Stewart .

Mentre la sua carriera si sviluppava, Curtis voleva recitare in film che avevano rilevanza sociale, quelli che avrebbero sfidato il pubblico, quindi iniziò ad apparire in film come Spartacus (1960) e La parete di fango (1958). Gli fu consigliato di non apparire come il compagno secondario in Spartacus (1960), suonando il secondo violino per ugualmente famoso Kirk Douglas . Tuttavia, Curtis non ha riscontrato alcun problema in quanto i due hanno recentemente recitato insieme in doppi ruoli principali I vichinghi (1958).

Luogo di nascita: Bronx, New York, USA
Data di nascita: 03/06/1925
Data di morte: 29/09/2010

Lascia un commento

jfb_p_buttontext