Tom Hanks: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
Tom Hanks

Breve biografia di Tom Hanks

Thomas Jeffrey Hanks, meglio noto come Tom Hanks, è un attore, regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e televisivo statunitense di origini portoghesi e inglesi.
Dopo il divorzio dei genitori, avvenuto quando Hanks ha 4 anni, il futuro attore cambia spesso casa.
Inizia a studiare recitazione alla California State University di Sacramento.

L’esordio di Tom Hanks in famose serie tv

All’inizio degli anni Ottanta, debutta come attore televisivo, partecipando ad alcune serie tv famose, come “Love Boat” (1980) e “Happy Days” (1982).
Ottiene dei ruoli fissi in “Henry e Kip” (1980-1982), in cui interpreta uno dei protagonisti, e “Casa Keaton” (1983-1984), con Michael J. Fox.

I migliori film di Tom Hanks: da “Splash” a “Saving Mr. Banks”

Tom Hanks esordisce ufficialmente al cinema nel 1984, come protagonista maschile della commedia fantaromantica “Splash – Una sirena a Manhattan” di Ron Howard, con Daryl Hannah.
A partire da questo momento, Hanks diventa un volto famoso del cinema americano, segnando in maniera significativa la storia del cinema, con una serie di film famosi e di successo, molto eterogenei, spesso destinati a tutta la famiglia: “Casa, dolce casa?” (1986); “Big” (1988), per cui vince un Golden Globe come miglior attore e ottiene la prima nomination agli Oscar e nella stessa categoria, e “Ragazze vincenti” (1992) di Penny Marshall; “Turner e il «casinaro»” (1989) di Roger Spottiswoode; “Insonnia d’amore” (1993) e “C’è post@ per te” di Nora Ephron, entrambi con Meg Ryan; “Apollo 13” (1995), in cui viene diretto ancora da Ron Howard; “Il miglio verde” (1999) di Frank Darabont; “Cast Away” (2000), Golden Globe come miglior attore, e “Polar Express” (2004) di Robert Zemeckis; “Era mio padre” (2002) di Sam Mendes, in cui interpreta per la prima volta un ruolo da “cattivo”; “Ladykillers” (2004) dei Fratelli Coen; “La guerra di Charlie Wilson” (2007) di Mike Nichols, con Julia Roberts, altra candidatura ai Globes; “Molto forte, incredibilmente vicino” (2011) di Stephen Daldry; “Cloud Atlas” (2012) delle Sorelle Wachowski; “Captain Phillips – Attacco in mare aperto” (2013) di Paul Greengrass, per cui ottiene un’altra nomination ai Golden Globe; “Saving Mr. Banks” (2013) di John Lee Hancock, in cui interpreta Walt Disney; “Aspettando il re” (2016) di Tom Tykwer; “Sully” (2016) di Clint Eastwood; “The Circle” (2017), con Emma Watson.

I record di Tom Hanks

Finora, Spencer Tracy e Tom Hanks sono i due soli attori ad aver vinto 2 Oscar consecutivi come miglior attore. Hanks ha vinto le statuette con i film “Philadelphia” (1993) di Jonathan Demme e “Forrest Gump” (1994) di Robert Zemeckis. Per le stesse interpretazioni, ha vinto anche 2 Golden Globe.
Nel 1992, gli viene assegnata una stella sulla Walk of Fame di Hollywood.
Nel 2020, riceve un Golden Globe onorario alla carriera.

La trilogia de “Il Codice Da Vinci”: Tom Hanks è Robert Langdon

Con Ron Howard, Tom Hanks gira alcuni film tratti dai romanzi omonimi dello scrittore di thriller statunitense Dan Brown, interpretando Robert Langdon, professore di storia dell’arte ed esperto di simbologia religiosa: “Il codice da Vinci” (2006); “Angeli e demoni” (2009); “Inferno” (2016).

Tutti i film di Steven Spielberg con Tom Hanks

Oltre a Ron Howard e Robert Zemeckis, tra i registi con cui collabora più spesso Tom Hanks, c’è Steven Spielberg: “Salvate il soldato Ryan” (1998); “Prova a prendermi” (2002), con Leonardo Di Caprio; “The Terminal” (2004), con Catherine Zeta-Jones; “Il ponte delle spie” (2015); “The Post” (2017), con Meryl Streep, grazie a cui ottiene una candidatura ai Globes come miglior attore.

Gli ultimi film di Tom Hanks attore

Tra gli ultimi film di Tom Hanks, ricordiamo: “Un amico straordinario” (2019), grazie a cui ottiene una nomination ai Globes e agli Oscar come attore non protagonista; “Greyhound: Il nemico invisibile” (2020) di Aaron Schneider; “Notizie dal mondo” (2020), ancora di Paul Greengrass.
Sarà il manager di Elvis Presley, il Colonnello Tom Parker, nel film di Baz Luhrmann dedicato al Re, in uscita nel 2022. Proprio sul set di questo film, Hanks ha contratto il coronavirus COVID-19, guarendone, insieme alla moglie Rita Wilson, sposata in seconde nozze nel 1988, dopo qualche settimana di cure.

La filmografia di Tom Hanks regista

Nel 1996, dopo aver diretto qualche episodio di varie serie tv (“I racconti della cripta”, 1992; “Fallen Angels”, 1993), Hanks esordisce come regista cinematografico, con il film “Music Graffiti”, con Liv Tyler e Charlize Theron. Ripete l’esperienza con la commedia romantica “L’amore all’improvviso – Larry Crowne” (2011), in cui è anche attore protagonista e recita ancora con Julia Roberts.
Nel 2002, insieme al gruppo di registi della serie tv, vince un Emmy, per aver diretto un episodio di “Band of Brothers” (2001).

Tutti i film di Toy Story doppiati da Tom Hanks

Tom Hanks è diventato famoso anche come doppiatore, prestando la propria voce al cowboy Woody nei corti e nei film di Toy Story della Disney e Pixar: “Toy Story – Il mondo dei giocattoli” (1995); “Toy Story 2 – Woody & Buzz alla riscossa” (1999); “Toy Story 3 – La grande fuga” (2010); “Buzz a sorpresa” (2011); “Vacanze hawaiiane” (2011); “Non c’è festa senza Rex” (2012); “Toy Story of Terror” (2013); “Toy Story – Tutto un altro mondo” (2014); “Toy Story 4” (2019). Doppia anche la “Woody Car” che compare nel film Disney e Pixar “Cars – Motori ruggenti” (2006).
Come narratore, lavora anche alla serie tv “The Pacific” (2010).
Presterà la sua voce a Geppetto nel “Pinocchio” di Guillermo Del Toro.

Luogo di nascita: Concord, California, United States
Data di nascita: 09/07/1956

Lascia un commento

jfb_p_buttontext