Paul Newman: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
Paul Newman

Breve biografia di Paul Newman: dall’esercito USA a Broadway

Paul Leonard Newman, noto come Paul Newman, è stato un attore, regista, produttore cinematografico statunitense di origini slovacche e tedesche.
Dopo il liceo, Newman si iscrive alla U.S. Navy Air Corps, l’aviazione della Marina degli Stati Uniti, ma, poiché è affetto da daltonismo, gli viene rifiutato di volare. Durante la Seconda Guerra Mondiale, presta servizio nel Pacifico meridionale nelle squadriglie di siluranti/bombardieri Avenger.
Dopo la guerra, aiuta la famiglia a portare avanti il negozio di articoli sportivi del padre.
Frequenta la scuola d’arte drammatica della Yale University e si iscrive all’Actors Studio di New York.
Debutta a Broadway nel 1953.

I primi successi: “Lassù qualcuno mi ama”

Dopo qualche serie tv (“Tales of Tomorrow”, 1952; “You Are There”, 1953; “The Web”, 1952-1953), nel 1954, Paul Newman esordisce nel mondo del cinema come protagonista, con il film in costume “Il calice d’argento” di Victor Saville, ambientato nell’antica Grecia.
Nel 1956, l’attore incontra la fama, grazie al ruolo del pugile Rocky Graziano nel film biografico “Lassù qualcuno mi ama” di Robert Wise.

I migliori film di Paul Newman, da “La lunga estate calda” a “Colpo secco”

A partire da questo momento, Paul Newman diventa un divo internazionale, noto anche per fascino e bellezza, e lavora in alcuni dei film più famosi degli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta, diretto da registi noti e recitando con altre star di Hollywood: “La lunga estate calda” (1956), con Joanne Woodward e Orson Welles, per cui riceve il premio come miglior attore a Cannes; “Furia selvaggia (Billy Kid)” (1958) di Arthur Penn; “La gatta sul tetto che scotta” (1958), con Liz Taylor; “I segreti di Filadelfia” (1959); “Exodus” (1960) di Otto Preminger; “Lo spaccone” (1961); “Paris Blues” (1961), con Sidney Poitier; “La dolce ala della giovinezza” (1962); “Intrigo a Stoccolma” (1963); “Detective’s Story” (1966) e “Detective Harper: acqua alla gola” (1976) e “Nick mano fredda” (1967) di Stuart Rosenberg; “Il sipario strappato” (1967) di Alfred Hitchock, con Julie Andrews; “L’uomo dai 7 capestri” (1972) di John Huston; “L’inferno di cristallo” (1976), con Steve McQueen e tante altre star, come Faye Dunaway, William Holden, Fred Astaire e Jennifer Jones; “L’ultima follia di Mel Brooks” (1976); “Colpo secco” (1977) di George Roy Hill.

I film di Paul Newman degli anni Ottanta e Novanta e l’Orso d’Argento a Berlino

Durante gli anni Ottanta e Novanta, Paul Newman continua a lavorare al cinema, recitando in diversi film famosi: “Diritto di cronaca” (1981) di Sidney Pollack; “Il colore dei soldi” (1986) di Martin Scorsese, con Tom Cruise; “Mr. & Mrs. Bridge” (1990) di James Ivory; “Mister Hula Hoop” (1994) di Joel Coen, con Tim Robbins; “La vita a modo mio” (1995), per cui ottiene l’Orso d’Argento a Berlino come miglior attore; “Le parole che non ti ho detto” (1999), con Kevin Costner e Robin Wright.

La fine della carriera di Paul Newman: gli ultimi film e serie tv

L’ultimo film di Paul Newman è “Era mio padre” (2002) di Sam Mendes, con Tom Hanks.
Tra gli ultimi lavori cinematografici di Newman, ricordiamo il doppiaggio del personaggio di Doc Hudson nella versione originale del film Disney Pixar “Cars – Motori ruggenti” (2006) e nel cortometraggio “Carl Attrezzi e la luce fantasma” (2006), spin-off dello stesso film a cartoni animati.
La carriera di attore di Paul Newman si è conclusa nel 2005, con la miniserie tv “Empire Falls – Le cascate del cuore”, per cui viene premiato con un Golden Globe e un Emmy come miglior attore per una miniserie/film per la tv.

Paul Newman e Robert Redford, un’amicizia leggendaria

È celebre il sodalizio personale e artistico tra Paul Newman e Robert Redford.
I due attori recitano insieme solo in un paio di film diretti da George Roy Hill, “Butch Cassidy” (1969) e “La stangata” (1973), ma la loro amicizia diventa leggendaria.

Paul Newman regista

Nel 1968, Paul Newman esordisce anche come regista cinematografico, dirigendo il film “La prima volta di Jennifer”, in cui recita ancora con la seconda moglie, Joanne Woodward.
Tra il 1971 e il 1987, dirige altri 5 film, tra cui il cult “Gli effetti dei raggi gamma sui fiori di Matilde” (1972), in cui dirige di nuovo la Woodward.

Oscar, Golden Globe, Walk of Fame: i premi di Paul Newman

A fronte di 10 nomination, Paul Newman ha ricevuto 3 premi Oscar: Oscar alla carriera (1986); miglior attore protagonista (1987) per “Il colore dei soldi”; premio umanitario Jean Hersholt (1994).
Nel 1984, riceve un Golden Globe alla carriera.
Nel 1994, Newman ottiene una stella sulla Walk of Fame di Hollywood.

La passione di Paul Newman per le gare automobilistiche

Nel 1969, Paul Newman è il protagonista del film “Indianapolis, pista infernale”, con Joanne Woodward e Robert Wagner. L’attore si appassiona alle corse automobilistiche e decide di diventare un pilota non professionista, partecipando a numerose gare nei circuiti statunitensi. A partire dal 1977, gareggia in diverse edizioni della 24 Ore di Daytona, guidando macchine diverse, dalla Ferrari 365 alla Ford Mustang.
Nel 1983, fonda la squadra Newman-Haas insieme al pilota Carl Haas.
Gareggia per l’ultima volta in una competizione automobilistica nel 2005, all’età di 80 anni.

Paul Newman filantropo

A partire al 1982, Paul Newman diventa famoso anche per le sue attività filantropiche. In particolare, nel 1988, Newman fonda Hole in The Wall Camps, un’associazione incentrata sulle terapie ricreative destinate a bambini gravemente ammalati.
Paul Newman si è sposato due volte. Nel 1949, con Jacqueline E. Witte. Dl matrimonio, nascono 3 figli: Scott Allan (1950-1978); Susan Kendall (1953); Stephanie (1954). In seconde nozze, nel 1958, sposa la collega Joanne Woodward, con cui ha altre 3 figlie: Nell (1959), Lissy (1961), e Clea (1965).
Dal 1958 al 2005, Newman e la Woodward hanno recitato insieme in 11 occasioni.

La morte di Paul Newman

Nel luglio 2008, a Paul Newman viene diagnosticato un cancro ai polmoni. L’attore muore nel settembre dello stesso anno, nella sua casa in Connecticut.

Luogo di nascita: Shaker Heights, Ohio, USA
Data di nascita: 26/01/1925
Data di morte: 26/09/2008

Lascia un commento

jfb_p_buttontext