Navid Negahban: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
Navid Negahban

Navid, sebbene talvolta chiamato "l'uomo dai mille volti", è ancora ampiamente considerato come Abu Nazir, l'enigmatico leader di al-Qaeda che ha interpretato per due stagioni nella serie originale vincitrice dell'Emmy Showtime "Homeland". Tra i suoi numerosi fan ci sono il presidente israeliano Shimon Peres e il presidente americano Barack Obama. Il versatile ladro di scene ha attirato critiche critiche nei confronti del delegato dell'IRK Jamot nell'ultima stagione della serie di successo della Fox, "24", ed è apparso su "CSI: NY", "CSI: Miami", "NCIS: Los Angeles" "Law & Order: SVU", "The Closer", "The Game", "Criminal Minds", "Lost", "JAG", "The West Wing", "Without a Trace", "The Shield" e altri.

La stella di Navid continua a salire sul grande schermo. È stato uno dei protagonisti del film di successo americano "American Sniper" di Clint Eastwood, interpretato da Sheikh Al-Obodi, un locale iracheno pagato per aiutare i cecchini a localizzare i loro obiettivi. Successivamente potrà essere visto in "Baba Joon", il primo film in lingua persiana girato in Israele dal regista Yuval Delshad. "Variety" proclama ancora una volta che Navid "si trasforma nel ruolo di Yitzhak", un contadino di tacchino che lotta per trasmettere le sue tradizioni iraniane al suo precoce figlio israeliano. Il film, che ha ricevuto il miglior film agli Israel's Ophir Awards, è ora destinato a essere presentato dallo Stato ebraico agli Oscar per il miglior film straniero.

Navid ha recentemente concluso le riprese di Vancouver "Brain on Fire", un film drammatico biografico con Chloë Grace Moretz, Carrie-Anne Moss e Richard Armitage, e questa primavera ha girato in Marocco con Jonathan Rhys Meyers, John Hurt e Olivia Thirlby nel thriller di spionaggio "Damascus Cover". I suoi crediti aggiuntivi includono un ruolo da protagonista nel film acclamato dalla critica "The Stoning of Soraya M." Il "New York Times" ha definito il suo ritratto di Ali "satanico come qualsiasi apparizione di film horror".

Navid ha anche avuto ruoli di supporto significativi nei film "Brothers" con Tobey Maguire e Jake Gyllenhaal; "Powder Blue" con Jessica Biel e Forest Whitaker; "Charlie Wilson's War" con Tom Hanks, Julia Roberts e Amy Adams e "Words and Pictures" con Clive Owens e Juliette Binoche.

Come attore doppiatore attivo, presta il suo fumoso tenore a "Revolution 1979", una serie di videogiochi basata sulla rivoluzione iraniana. Ha ricevuto il sostegno della Doris Duke Foundation in collaborazione con il New Frontier Program del Sundance Institute per la New Frontier Fellowship dell'Arte islamica.

Nato a Mashhad, in Iran, Navid ha scoperto l'insetto recitativo all'età di otto anni, quando la sua interpretazione di un vecchio ha suscitato risate da un vasto pubblico in una recita di scuola elementare. La sua passione per la recitazione lo ha portato in Germania, dove ha trascorso otto anni a perfezionare le sue abilità teatrali prima di arrivare negli Stati Uniti. Parla fluentemente inglese, persiano e tedesco, e nel suo tempo libero ama viaggiare, studiare antropologia, sparare a biliardo, guidare e giocare a poker.

Luogo di nascita: Mashhad, Iran
Data di nascita: 02/06/1968

Lascia un commento

jfb_p_buttontext