Nastassja Kinski: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attrice

Female
Nastassja Kinski

I primi film di Nastassja Kinski: da Wim Wenders a Roman Polanski

Nastassja Aglaia Nakszyński, meglio nota come Nastassja Kinski, è un’attrice e modella tedesca. Insieme a Pola (1952) e Nikolai (1976), Nastassja è figlia dell’attore Klaus Kinski (1926-1991) ed è nata dal secondo matrimonio di Kinski, contratto con Ruth Brigitte Tocki. Alcune fonti riportano che la Kinski sia nata nel 1959. Altre, nel 1960. Altre ancora, nel 1961. Il terzo è l’anno di nascita più accreditato.
La Kinski inizia a lavorare nel mondo dello spettacolo quando è ancora molto giovane, come attrice tv e modella.
Esordisce nel cinema nel 1975, con il film “Falso movimento” di Wim Wenders. Dopo qualche piccolo ruolo, la Kinski viene chiamata a interpretare il ruolo della protagonista nel film “Così come sei” (1978) di Alberto Lattuada, con Marcello Mastroianni.
Nel 1979, Nastassjia Kinski raggiunge il successo internazionale con il film “Tess” di Roman Polanski (all’epoca, suo compagno), tratto dall’omonimo romanzo di Thomas Hardy, grazie al quale vince un Golden Globe come miglior attrice emergente.

I migliori film di Nastassja Kinski

Durante gli anni Ottanta, la Kinski recita in alcuni dei migliori film della sua carriera, diretta da famosi registi: “Un sogno lungo un giorno” (1981) di Francis Ford Coppola; “Il bacio della pantera” (1982) di Paul Schrader; “Sinfonia di primavera” (1983) di Peter Schamoni; “Lo specchio del desiderio” (1983) di Jean-Jacques Beineix, con Gérard Depardieu e Victoria Abril; “Paris, Texas” (1984), ancora di Wenders; “Maria’s Lovers” (1984) di Andrey Konchalovskiy; “Voglia d’amare” (1987) di Jacques Deray, con Michel Piccoli, grazie a cui vince un César come miglior attrice; “Acque di primavera” (1989) di Jerzy Skolimowski; “In una notte di chiaro di luna” (1989) di Lina Wertmüller.

La filmografia di Nastassja Kinski negli anni Novanta e Duemila

Nel corso degli anni Novanta e Duemila, la Kinski continua a recitare, ma con minor successo: “La bionda” (1993) di Sergio Rubini; “Le bianche tracce della vita” (2000) di Michael Winterbottom; “Amori in città… e tradimenti in campagna” (2001) di Peter Chelsom, con Warren Beatty e Diane Keaton; “In fuga per la libertà” (2001) di Éva Gárdos, con Scarlett Johansson.
Nel 1993, collabora ancora con Wenders, partecipando al film “Così lontano così vicino” (1993).

Gli ultimi film di Nastassja Kinski

Tra gli ultimi film di Nastassja Kinski, ricordiamo: “Inland Empire – L’impero della mente” (2006) di David Lynch; “Sugar” (2013) di Rotimi Rainwater.

La vita privata della Kinski

Nel 1984, la Kinski sposa Ibrahim Moussa, un produttore cinematografico egiziano. Dalla relazione, nascono 2 figli: Aljosha (1984) e Sonja Leila (1986). La coppia si separa nel 1992.
Nel 1991, l’attrice inizia una relazione con il produttore musicale Quincy Jones, con cui ha una figlia, Kenya Julia Miambi Sara. La Kinski e Jones si lasciano nel 1997.

Luogo di nascita: Berlin - Germany
Data di nascita: 24/01/1959

Lascia un commento

jfb_p_buttontext