Marco Giallini: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
Marco Giallini

Marco Giallini è un attore italiano. Iscritto alla Scuola di Arte Drammatica di Roma, Giallini esordisce prima a teatro, dove, tra gli altri, lavora con Arnoldo Foà, e, poi, al cinema, quando, nel 1986, ottiene un ruolo da comparsa nella commedia “Grandi Magazzini” di Castellano e Pipolo. Nel 1998, partecipa ad alcuni film importanti: “L’odore della notte” di Claudio Caligari con Valerio Mastandrea; “L’ultimo capodanno” di Marco Risi; “Barbara” di Angelo Orlando, con cui aveva già lavorato nel film d’esordio, “L’anno prossimo… vado a letto alle dieci” (1995).
Negli anni successivi, Giallini diventa una presenza costante del cinema italiano, lavorando sia in commedie che in film drammatici: “I fobici” (1999) di Giancarlo Scarchilli; “Faccia di Picasso” (2000) di e con Massimo Ceccherini; “Almost Blue” (2000) e “Il siero della vanità” (2006) di Alex Infascelli; “B.B. e il cormorano” (2003) di Edoardo Gabbriellini; “Non ti muovere” (2004) e “La bellezza del somaro” (2010) di Sergio Castellitto; “L’amico di famiglia” (2006) di Paolo Sorrentino; “Io, loro e Lara” (2009) di e con Carlo Verdone, per cui riceve le prime nomination ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento.
Il successo di pubblico e critica arriva poco dopo, quando Giallini riceve contemporaneamente due David, uno come miglior attore protagonista per “A.C.A.B. – All Cops Are Bastards” (2012) di Stefano Sollima con Pierfrancesco Favino, un altro come miglior attore non protagonista per “Posti in piedi in paradiso” (2012) ancora di e con Verdone. Sempre grazie alla sua interpretazione in “A.C.A.B.” di Sollima, vince il suo primo Nastro d’Argento.
Nel 2014, durante la cerimonia di premiazione dei Nastri, Giallini riceve il Premio Nino Manfredi e, nel 2016, insieme al cast completo del film “Perfetti sconosciuti” di Paolo Genovese, riceve il Nastro speciale per il Film dell’Anno.
Nel frattempo, Giallini continua a partecipare a numerosi film che riscuotono un buon successo: “Tutta colpa di Freud” (2014) e “The Place” (2017) di Paolo Genovese; “Confusi e felici” (2014), “Beata ignoranza” (2017) e “Non ci resta che il crimine” (2019) di Massimiliano Bruno; “Ogni maledetto Natale” (2015); “Se Dio vuole” (2015) di Edoardo Maria Falcone, con Alessandro Gassman; “Loro chi?” (2015) con Edoardo Leo; il film originale Netflix “Rimetti a noi i nostri debiti” (2018) diretto da Antonio Morabito; “Io sono Tempesta” (2018) di Daniele Luchetti; “Domani è un altro giorno” (2019) di Simone Spada.
Insieme a Mastandrea, Daniele Liotti, Flavio Insinna e Luisa Ranieri, Giallini è protagonista del cortometraggio d’esordio di Gabriele Mainetti, “Basette” (2006). L’attore compare fugacemente nel videoclip musicale del brano “Quelli che benpensano” (1997) di Frankie HI-NRG MC.
Giallini lavora spesso anche in televisione. Tra le serie tv in cui compare, ricordiamo “Boris” (2010), “Medicina generale” (2007), “Romanzo criminale” (2008-2010), “La nuova squadra” (2009-2011). Dal 2016, è protagonista della serie tv Rai “Rocco Schiavone” tratta dai romanzi di Antonio Manzini.

Luogo di nascita: Rome, Italy
Data di nascita: 04/04/1963

Lascia un commento

jfb_p_buttontext