Lamberto Bava: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
Lamberto Bava

Lamberto Bava è nato a Roma, in Italia, ed è stato il primo di una terza generazione di cineasti italiani. Suo nonno, Eugenio Bava (1886-1966), fu cameraman e artista di effetti ottici durante i primi giorni del cinema muto italiano. Suo padre, Mario Bava (1914-1980), fu un leggendario direttore della fotografia, designer di effetti speciali e regista. Lamberto è entrato nel cinema come assistente personale di suo padre, a partire da Terrore nello spazio (1965). A poco a poco ha acquisito esperienza da suo padre, che lo ha reso assistente alla regia per la maggior parte dei suoi film. Ha anche scritto la sceneggiatura per Shock (1977) ("Shock"), l'ultimo film teatrale di Mario dove. In cattive condizioni di salute durante le riprese, Mario ha spesso finto la malattia in modo che Lamberto potesse dirigere alcune scene, non accreditato, per acquisire ulteriore esperienza.

Sia Lamberto che Mario hanno diretto il dramma per la TV I giochi del diavolo: La Venere d’Ille (1979). Entrambi hanno lavorato al Dario Argento film horror Inferno (1980), per il quale Mario ha disegnato alcuni dei set di colori, tra cui la sala da ballo subacquea, e creato tutti gli effetti speciali visivi, mentre Lamberto ha lavorato come assistente alla regia di Argento. Alla fine del 1979 Lamberto ha debuttato come regista solista con Macabro (1980), un film drammatico horror drammatico basato su un incidente del New Orleans del 1977 su una donna che tiene la testa mozzata del suo amante nel suo congelatore. Secondo Lamberto, il progetto è iniziato per caso quando il produttore Pupi Avati gli si è avvicinato per dirigere e scrivere la sceneggiatura, che ha impiegato solo sei settimane per scrivere e dirigere. "Macabro" è stato rilasciato in Italia nel febbraio 1980 per recensioni contrastanti, ma gli è valso il riconoscimento da suo padre Mario. Solo due mesi dopo Mario Bava morì e un'era del cinema italiano si concluse.

"Macabro" non è stato il successo al botteghino e, di conseguenza, Lamberto è tornato a lavorare come assistente alla regia. Ha collaborato nuovamente con Dario Argento nel 1982 con Tenebre (1982). Nel 1983 a Lamberto fu offerto di dirigere un altro film, intitolato La casa con la scala nel buio (1983), che fu un violento thriller misterioso girato in sole tre settimane con un budget limitato e girato quasi interamente nella casa di un amico produttore. Successivamente ha diretto il film d'azione Blastfighter (1984), che è stato girato nello stato della Georgia, e subito dopo ha diretto il film Lo squalo Thriller (1975) Shark: Rosso nell’oceano (1984), girato in Florida. In entrambi i film Lamberto era puramente un regista a noleggio e non aveva nulla a che fare con la sceneggiatura o la fine della produzione. Ha usato lo pseudonimo di "John Old Jr." per questo film, che è stato un omaggio a suo padre Mario, che ha spesso usato lo pseudonimo di "John M. Old".

Ha goduto del suo miglior successo commerciale fino ad oggi Dèmoni (1985) ("Demoni"), prodotto da Dario Argento, co-scritto da Dardano Sacchetti e girato a Berlino Ovest, in Germania. Il successo internazionale di questo film gli ha permesso di scrivere, produrre e dirigere un sequel, Dèmoni 2… l’incubo ritorna (1986). Lamberto è tornato a "giallo" thriller con Le foto di Gioia (1987).

Alla fine degli anni '80 il cinema italiano divenne moribondo. Lamberto, come la maggior parte dei suoi colleghi, si è dedicato alla realizzazione di film per la televisione italiana. Ha anche diretto un remake di suo padre La maschera del demonio (1960), che è stato intitolato La maschera del demonio (1990).

Oggi Lamberto Bava continua a dividere il suo tempo tra il lavoro televisivo e alcuni film, riconoscendo la sua ispirazione dal suo defunto padre, Mario.

Luogo di nascita: Roma, Lazio, Italia
Data di nascita: 03/04/1944

Lascia un commento

jfb_p_buttontext