Ian Holm: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
Ian Holm

Shakespeare a teatro: gli esordi dell’attore Ian Holm

Ian Holm Cuthbert, meglio noto come Ian Holm, è stato un attore britannico di teatro, cinema e televisione.
Holm si diploma in recitazione alla Royal Academy of Dramatic Art di Londra, nel 1954. Nei 10 anni successivi, lavora a teatro con la Royal Shakespeare Company e, nei numerosi allestimenti delle opere del Bardo, viaggia tra Europa e Stati Uniti.
Nel 1957, Holm debutta come attore televisivo in alcuni telefilm e film tv. Nel 1966, partecipa al suo primo film per il cinema, “The Bofors Gun”.

L’inizio della carriera cinematografica e televisiva di Ian Holm

All’inizio degli anni Settanta, Holm abbandona il teatro, per dedicarsi interamente al cinema e alla televisione. In questo periodo, recita in diversi film, spesso a carattere storico: “Maria Stuarda regina di Scozia” (1971), con Vanessa Redgrave e Glenda Jackson; “Nicola e Alessandra” (1971) di Franklin J. Schaffner; “Robin e Marian” (1976) di Richard Lester, con Sean Connery e Audrey Hepburn; “Ci rivedremo all’inferno” (1976), con Roger Moore; “La bandera – Marcia o muori” (1977), con Gene Hackman, Catherine Deneuve e Terence Hill.
A questo periodo, risalgono anche alcune delle sue migliori serie tv: “Napoleon and Love” (1974), in cui interpreta proprio Bonaparte; “Gesù di Nazareth” (1977) di Franco Zeffirelli; “Olocausto” (1978); “The Lost Boys” (1978), dove interpreta lo scrittore J.M. Barrie, creatore di Peter Pan; “I miserabili” (1978), con Anthony Perkins.

I migliori film di Ian Holm: dal successo di “Alien”, a Woody Allen e Branagh

Nel 1978, Ian Holm ottiene un grande successo internazionale interpretando un ruolo fondamentale nel film di fantascienza horror “Alien” di Ridley Scott, con Sigourney Weaver.
Nel corso degli anni Ottanta, Holm consolida il suo successo, con alcuni tra i suoi migliori film: “Momenti di gloria” (1981), per cui ottiene la sua prima e unica nomination agli Oscar come miglior attore non protagonista; “I banditi del tempo” (1981) e “Brazil” (1985) di Terry Gilliam; “Ballando con uno sconosciuto” (1985) di Mike Newell, con Miranda Richardson e Rupert Everett; “Il mistero di Wetherby”, ancora con la Redgrave e Judi Dench; “Un’altra donna” (1988) di Woody Allen; “Enrico V” (1989) di e con Kenneth Branagh, con cui – in seguito- lavora anche nel film “Frankenstein di Mary Shelley” (1994).

Il meglio della filmografia di Ian Holm

Negli anni Novanta e Duemila, Holm prosegue con successo la sua carriera cinematografica: “Amleto” (1990) con Mel Gibson, in cui viene diretto ancora da Zeffirelli; “Delitti e segreti” (1991) di Steven Soderbergh; “Il pasto nudo” (1991) e”eXistenZ” (1999) di David Cronenberg; “La pazzia di Re Giorgio” (1994) di Nicholas Hytner; “Il quinto elemento” (1997) di Luc Besson; “Una vita esagerata” (1997) di Danny Boyle; “La vera storia di Jack lo Squartatore” (2001), con Johnny Depp; “La mia vita a Garden State” (2004) di e con Zach Braff; “The Aviator” (2004) di Martin Scorsese, con Leonardo DiCaprio; “Lord of War” (2005) di Andrew Niccol, con Nicholas Cage.
Nel 2007, Holm, che ha già lavorato spesso come doppiatore, presta la sua voce al personaggio del cuoco Skinner nella versione anglofona del film d’animazione Disney Pixar “Ratatouille” di Brad Bird.

Bilbo Baggins nella saga de “Il Signore degli Anelli”

Ian Holm consolida ulteriormente la sua notorietà grazie alla saga de “Il Signore degli Anelli” di Peter Jackson, dove, nelle due trilogie cinematografiche ispirate ai romanzi di J.R.R. Tolkien, interpreta la versione anziana dell’hobbit Bilbo Baggins, dal 2001 al 2014.

L’investitura di Sir Ian Holm

Nel 1989, l’attore britannico viene insignito del titolo di Commendatore dell’Ordine dell’Impero Britannico e, da questo momento, viene appellato Sir Ian Holm.

Luogo di nascita: Goodmayes, Essex, England, UK
Data di nascita: 12/09/1931
Data di morte: 19/06/2020

Lascia un commento

jfb_p_buttontext