Helen Walker: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attrice

Female
Helen Walker

Helen Walker è stata un'attrice bella e brillante la cui carriera non ha mai raggiunto il suo pieno potenziale, nonostante il suo evidente talento. Era un'attrice di successo a Broadway e nel 1942 la sua interpretazione nella commedia "Jason" fu così impressionante che fu iscritta per recitare in film. Ha immediatamente ottenuto un buon preavviso e ha ricevuto la fatturazione delle stelle nel suo debutto cinematografico, Il disertore (1942), con protagonista Alan Ladd . Durante la metà degli anni '40 ha continuato il successo con forti performance in film insoliti ma divertenti e di successo come The Man in Half Moon Street (1945), il satirico Milioni in pericolo (1945) e la parodia dell'omicidio Murder, He Says (1945), con protagonista Fred MacMurray . Ottenendo il successo sia artistico che al botteghino, era chiaramente sull'orlo della celebrità. Ha vinto il ruolo da protagonista nel prestigioso film Solo il cielo lo sa (1947). Ma tutto è cambiato alla vigilia di Capodanno del 1946, quando ha raccolto tre autostoppisti veterani della Seconda Guerra Mondiale mentre si recava a Los Angeles da Palm Springs, dove era stata in vacanza. Ha avuto un terribile incidente, colpendo un divisore e distruggendo la macchina, che è capovolta più volte. Uno dei soldati è morto e gli altri due sono rimasti gravemente feriti. La stessa Walker è stata gravemente ferita, incluso un bacino rotto. Ma la sua carriera ha subito danni ancora maggiori e di più lunga durata. Le sopravvissute all'incidente l'hanno accusata di aver guidato ubriaco e accelerato, ed è stata processata. Soffrì di cattiva stampa e affrontò un pubblico che era grato ai veterani della Seconda Guerra Mondiale per aver vinto la guerra, e fu sostituito in Solo il cielo lo sa (1947). Sebbene sia stata assolta da accuse penali, molti fan si sono rivoltati contro di lei e i grandi studi erano titubanti nel assumerla. Ha cercato di adattarsi interpretando donne spietate e manipolatrici in misteri oscuri da omicidio, in cui ha mostrato di nuovo grande talento. Si è esibita con grande aplomb in La fiera delle illusioni (1947), il drammatico dramma poliziesco urbano Chiamate Nord 777 (1948) e Ho ritrovato la vita (1949), un dramma omicida non convenzionale che ha caratterizzato un incidente automobilistico fatale che il suo personaggio ha contribuito a causare. Ma non riuscì a superare lo stigma della morte del veterano. Negli anni '50, è stata ridotta a film a basso budget che hanno ricevuto poco preavviso. Dopo aver vinto un ruolo minore nel Cornel Wilde dramma poliziesco La polizia bussa alla porta (1955), la sua carriera cinematografica è terminata ed è apparsa solo in alcuni spettacoli televisivi. Nel 1960, fece la sua ultima apparizione televisiva e nello stesso anno la sua casa andò a fuoco. Alcuni amici rimasti del mondo dello spettacolo l'hanno aiutata, con alcune attrici che hanno messo in scena un beneficio per lei, che l'ha toccata profondamente. È sbiadita dal pubblico e negli anni '60 ha avuto problemi di salute. Nel 1968, è morta di cancro. Aveva 47 anni.

Luogo di nascita: Worcester, Massachusetts, USA
Data di nascita: 17/07/1920
Data di morte: 10/03/1968

Lascia un commento