Helen Mirren: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attrice

Female
Helen Mirren

Helen Mirren: gli esordi e i successi teatrali

Helen Mironoff, nota come Helen Mirren, è un’attrice inglese di teatro, cinema e televisione di origini russe.
Tra i suoi antenati, la Mirren vanta alcuni membri dell’aristocrazia russa pre-Rivoluzione d’ottobre.
Dopo il diploma, la Mirren frequenta la scuola di recitazione dell’Università del Middlesex, a Londra, viene ammessa al National Youth Theatre e, nel 1965, ottiene il primo ruolo da protagonista, quello di Cleopatra, nella messinscena dell'”Antonio e Cleopatra” di Shakespeare messo in scena all’Old Vic di Londra.
Come attrice teatrale, la Mirren lavora assiduamente fino alla metà degli anni Settanta, lavorando a molti adattamenti shakespeariani anche fuori dalla Gran Bretagna. Successivamente, si esibisce ancora a teatro, riscuotendo sempre molto successo. Nel 2013, vince un Tony Award per lo spettacolo “The Audience”.

I primi film di Helen Mirren: da Tinto Brass a Peter Greenaway

Alla fine degli anni Sessanta, la Mirren debutta anche al cinema (“Herostratus”, 1967) e in televisione (il film per la tv “The Extravaganza of Golgotha Smuts”, 1967; la miniserie “Cousin Bette”, 1967).
Nel 1979, è nel cast del film “Caligola” di Tinto Brass e, a partire dagli anni Ottanta, intensifica la sua attività cinematografica, partecipando a numerosi film: “Diabolico complotto del Dr. Fu Manchu” (1980), con Peter Sellers; “Excalibur” (1981) di John Boorman, in cui interpreta Morgana; “Cal” (1984) di Pat O’Connor, per cui viene premiata come miglior attrice a Cannes; “2010 – L’anno del contatto” (1984) di Peter Hyams; “Il sole a mezzanotte” (1985) di Taylor Hackford (sposato nel 1997), con Mikhail Baryshnikov; “Mosquito Coast” (1985) di Peter Weir, con Harrison Ford e River Phoenix; “Il cuoco, il ladro, sua moglie e l’amante” (1989) di Peter Greenaway.

I primi riconoscimenti internazionali

La carriera cinematografica della Mirren prosegue anche negli anni Novanta: “Cortesie per gli ospiti” (1990) di Paul Schrader, con Christopher Walken, Rupert Everett e Natasha Richardson; “Monteriano – Dove gli angeli non osano metter piede” (1991), con Helena Bonham Carter; “La pazzia di Re Giorgio” (1994), per cui viene premiata a Cannes e riceve la sua prima nomination agli Oscar come attrice non protagonista; “Se mi amate” (1997) di Sidney Lumet, con James Spader e Kyra Sedgwick.

I migliori film di Helen Mirren: il successo mondiale di “The Queen”

Il grande successo internazionale di Helen Mirren matura negli anni Duemila: “La promessa” (2001) di Sean Penn, con Jack Nicholson; “Gosford Park” (2001) di Robert Altman, seconda nomination agli Oscar come non protagonista e prima candidatura agli European Film Awards; “Calendar Girls” (2003); “The Queen – La regina” (2006) di Stephen Frears, in cui interpreta la regina Elisabetta II, e grazie a cui vince la Coppa Volpi a Venzia, il BAFTA, l’European Film Award e l’Oscar come miglior attrice; “Il mistero delle pagine perdute” (2007), con Nicolas Cage; “State of Play” (2009), con Russell Crowe, Rachel McAdams e Ben Affleck; “The Last Station” (2009), con James McAvoy e Christopher Plummer, nomination agli Oscar come attrice protagonista; “Il debito” (2010); “RED” (2010) e “RED 2” (2013), con Bruce Willis; “Hitchcock” (2012), con Anthony Hopkins; “Amore, cucina e curry” (2014) di Lasse Hallström; “Woman in Gold” (2015), con Ryan Reynolds e Daniel Brühl; “Il diritto di uccidere” (2015), con Alan Rickman; “L’ultima parola – La vera storia di Dalton Trumbo” (2015), con Bryan Cranston; “Collateral Beauty” (2016), con Will Smith; “Ella & John: The Leisure Seeker” (2017) di Paolo Virzì, con Donald Sutherland; “La vedova Winchester” (2018) dei Fratelli Spierig; “Fast & Furious – Hobbs & Shaw” (2019), con Dwayne Johnson, Jason Statham e Idris Elba.
Per ora, l’ultimo film di Helen Mirren è “L’inganno perfetto” (2019), con Ian McKellen.
Tra i prossimi film della Mirren, ricordiamo: l’action “Fast & Furious 9” (2020); la commedia “The One and Only Ivan” (2020), con Sam Rockwell e Angelina Jolie; il biopic “The Duke” (2020).
Tra i premi alla carriera di Helen Mirren, ricordiamo: European Film Award ricevuto nel 2012; stella sulla Walk of Fame (2013); BAFTA (2014); Orso d’Oro a Berlino (2020).

Le migliori serie tv e i film per la televisione con Helen Mirren

Negli anni Novanta e Duemila, la Mirren continua a lavorare anche in televisione: le varie miniserie “Prime Suspect” (1991-2006), in cui interpreta il personaggio di Jane Tennison, grazie a cui vince 3 BAFTA e inanella 6 nomination agli Emmy Awards come miglior attrice, vincendone uno nel 2007; il film “Losing Chase” (1996) di Kevin Bacon, per cui vince un Golden Globe come miglior attrice; la miniserie di Channel 4 “Elizabeth I” (2005), per cui si aggiudica un Golden Globe (e, lo stesso anno, ne vince un altro per il film “The Queen”); il film HBO “Phil Spector” (2013), con Al Pacino; la miniserie “Caterina la Grande” (2019).

Luogo di nascita: Hammersmith, London, England, UK
Data di nascita: 26/07/1945

Lascia un commento

jfb_p_buttontext