Frank Crudele: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
Frank Crudele

Frank Crudele è probabilmente meglio conosciuto dal pubblico americano come "Big Jim Colosimo", uno dei personaggi principali che stabilisce la trama nell'episodio pilota di "Boardwalk Empire" diretto da Martin Scorsese che tra i suoi numerosi premi ha vinto un Golden Globe e il premio SAG per il miglior ensemble. Il suo progetto più recente è il film americano in uscita: "Step Up 5" nel ruolo di un istruttore di danza bulgaro e mentore di Ryan Guzman. Nato a Triggiano (vicino a Bari, Italia), la famiglia si trasferì a Montreal quando Frank aveva 10 anni e due anni dopo a Toronto dove trascorse i suoi anni formativi Ritornò a Montreal per studiare lingue moderne dove nel 1977 conseguì una laurea in italiano Letteratura dell'Università Concordia. Il calcio è stato una parte importante della vita di Frank in gioventù. Ha giocato in rep-league e per la squadra universitaria del campione in carica dell'Università canadese, ma i suoi ricordi più cari in questo sport sono stati la vittoria due volte del campionato di calcio dell'Ontario con la Downsview Secondary School di Toronto. A New York City si è formato sotto Stella Adler con una borsa di studio canadese e lei ha avuto la maggiore influenza sul suo metodo di lavoro. La sua educazione infantile in Italia fino alla metà degli anni '60 ha influenzato la sua capacità di abitare in modo impeccabile le pelli di molti archetipi europei. Come attore Frank Crudele è rispettato dai suoi coetanei per la sua vasta gamma e il suo talento speciale con le lingue straniere gli ha dato la possibilità di lavorare anche in italiano, spagnolo e francese. Il primo decennio di Frank come attore è stato dedicato al teatro. Alcuni ruoli teatrali di spicco sono quello di "Jake La Motta" in una produzione di Toronto di "Square Garden" con Company Theatre, diretto da Steven Rumbelow e il ruolo del protagonista in "La Nona" che interpreta una donna di 102 anni in una produzione di Vancouver di questo pluripremiato gioco argentino. Un momento clou speciale è stata la prima nordamericana del 1986 dell'opera teatrale russa; "Theatre in The Time of Nero and Seneca" di Edward Radzinsky al TWP di Toronto che gli è valso un viaggio in Russia dove è stato invitato all'apertura di Mosca dello stesso spettacolo. A Leningrado ha assistito a una produzione di "The Bench" di Alexander Gelman del rinomato Mali Theatre che due anni dopo si sarebbe esibito in inglese al Toronto's Theatre Centre. Suonando il Riccardo ii, il Riccardo iii, Petruchio, il Macbeth e il re Lear di Shakespeare e alternandoli dall'inglese all'italiano è ciò che Frank tuttavia attribuisce alla sua esperienza teatrale tecnicamente più impegnativa. In franco-canadese ha lavorato nei film del Quebec, vincitori del premio Genie e Jutra, diretti da Paul Tana; "La Sarrazine" e "La Deroute" per i quali sarebbe stato presentato e selezionato come miglior attore non protagonista per un premio Genie / Oscar canadesi). Avendo sostanzialmente lavorato nel cinema e in televisione in Canada, (una menzione speciale come il padre di Annette Funicello in; "A Dream is a Wish Your Heart Makes") insieme alla sua giusta quota di ruoli da mafioso; "Albert Anastasia" in "Bonanno: La storia del padrino" al cognato di Armand Assante in "Gotti" della HBO e nel ruolo dell'alcolizzato "Roberto Panzoni" in una delle serie tv più popolari del Canada francese; "Omerta' La Loi Du Silence", dopo circa dieci anni di lavoro nel teatro canadese dove interpretava una grande varietà di personaggi, Frank era però preoccupato di saturarsi di troppi ruoli cinematografici e televisivi "etnici" quindi scommetteva sulla scioltezza delle sue lingue straniere per estendersi a una più ampia gamma di ruoli nell'industria cinematografica e televisiva europea e si trasferisce a Roma con la moglie e i 3 figli. Alcuni momenti salienti di questo periodo sono stati recitare insieme a Rachel McAdams nel suo primo lungometraggio nel vincitore del Festival di Venezia del 2002; "My Name is Tanino" diretto da Paolo Virzi', considerato l'italiano Woody Allen. Il ruolo tragicomico di Frank Crudele come patriarca di famiglia in questo film è ricordato con affetto nel cinema italiano. Protagonista, come ingenuo frate, nella miniserie RAI "Un Posto Tranquillo" che fu l'ultimo progetto del grande Nino Manfredi prima della sua morte. Fu il fidato pilota personale di Hellen Mirren "Peppo" in un remake. di "La primavera romana della signora Stone", diretto da Robert Allan Ackerman e interpretato da Ann Bancroft. Sempre in Italia ha interpretato il prete della città in una coproduzione di "Lives of the Saints" con Sofia Loren. È tornato a New York City nel 2002 per girare la commedia italiana "The Legend of Al John and Jack" con il popolare Trio comico italiano di Aldo, Giovanni e Giacomo. Nel 2004 è stato uno dei protagonisti di un adattamento italiano della popolare serie tv britannica; "Footballers Wives" nei panni del seducente e squallido "Carmine Caradia", il proprietario di una squadra di calcio professionistica immaginaria che ha sedotto e dormito con le mogli del suo fuoriclasse. Uno dei momenti d'orgoglio più teneri di Crudele è quello di essere chiamato "maresciallo" dal capo ammiraglio della Guardia costiera italiana e dalla guardia costiera italiana in generale perché dal 2004 al 2007 ne ha interpretato uno di loro in modo così realistico e affascinante; "Pietro Melluso" un maresciallo della guardia costiera calabrese che è stato uno dei personaggi principali della popolarissima serie tv italiana co-prodotta da Sony International: "Gente Di Mare,/aka "People of The Sea" e per la quale Frank è anche uno dei le sue esperienze personali preferite Un film spagnolo sul bullismo; "Cobardes" e vincitore del premio della critica al Festival del cinema di Malaga è stato il luogo in cui Frank Crudele ha interpretato un criminale in fuga travestito da simpatico ristoratore. Qui è stato il mentore della storia giovane adolescente vittima di bullismo e per il quale i registi lo hanno presentato ed è stato nuovamente selezionato come miglior attore non protagonista per i prestigiosi premi cinematografici Goya spagnoli del 2008. Sempre in Spagna, l'anno successivo ha interpretato un criminale violento in uno dei più famosi film del paese serie tv: "Los Hombres De Paco" e anche in Spagna è stato scelto per il ruolo di "Papa Alessandro VII" nel film d'avventura del 2011; "Aguila Roja" alias "Red Eagle". Tornato in inglese nel ruolo del folle caporale texano nella commedia italiana; "Missione Di Pace" che ha debuttato alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia 2011. Il film in lingua inglese "The Mercury Factor", girato a Hong Kong e Roma con un'uscita nelle sale italiane nel 2013 e interpretato insieme all'attore britannico Gary Lewis (il padre in "Bill Elliot"), è stato il luogo in cui Frank Crudele ha interpretato un VIP corrotto commerciante su ruote dell'industria alimentare in Asia. Altri recenti ruoli televisivi in Italia sono stati quello del sindaco corrotto della città in "Tutta la musica del cuore", una miniserie su un conservatorio di musica per Casanova Multimedia ed è stata anche diretta dal vincitore di un Emmy; Christian Duguay (L'ascesa di Hitler) con un ruolo da co-protagonista come l'interesse amoroso della cameriera di Cenerentola in un adattamento prodotto da Lux-Vide di "Cenerentola" ambientato a Roma negli anni '50 Frank è divorziato con 3 figli che vivono nell'area canadese di Vancouver e divide il suo tempo tra Canada (Toronto e Vancouver), Roma e Spagna.

Luogo di nascita: Bari, Puglia, Italy
Data di nascita: 27/10/1954

I commenti sono chiusi.