Dick Miller: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
Dick Miller

Nato nel Bronx, a New York da genitori immigrati ebrei russi (Isidor "Ira" e Rita Blucher Miller), Richard Miller ha prestato servizio nella Marina degli Stati Uniti per alcuni anni e si è guadagnato un premio come pugile di peso medio. Si stabilì a Los Angeles a metà degli anni '50, dove fu notato dal produttore / regista Roger Corman , che lo ha scelto per la maggior parte dei suoi film a basso budget, spesso come tipi antipatici, come un venditore di aspirapolvere in Il vampiro del pianeta rosso (1957). Il suo ruolo più memorabile dovrebbe essere quello dell'artista mentalmente instabile, busboy / beatnik Walter Paisley, le cui sculture di argilla sono sospettosamente realistiche in Un secchio di sangue (1959) (un ruolo da protagonista raro per lui), ed è anche ricordato con affetto per il suo ruolo di supporto come Vurson Fouch mangiatore di fiori nel leggendario Corman The Little Shop of Horrors (1960).

Miller ha trascorso i successivi 20 anni a lavorare nelle produzioni di Corman e, a partire dalla fine degli anni '70, è stato spesso scritturato nei film dal regista Joe Dante , apparendo in pezzi walk-on accreditati e non accreditati come bizzarri chiacchieroni e ha rubato ogni scena in cui è apparso. Ha interpretato molte varianti del suo famoso ruolo di Walter Paisley, come un commensale ( Ai confini della realtà (1983)) o un bidello ( Supermarket horror (1986)). Uno dei suoi pezzi migliori è il simpatico proprietario della libreria occulta in L’ululato (1981). Essendo basso (quindi non ha mai interpretato un ruolo romantico o un cattivo minaccioso) con capelli ondulati, lunghe basette, un naso appuntito e una faccia degna di fiducia di un rivenditore di auto usate, era ed è fino ad oggi, un personaggio immediatamente riconoscibile attore le cui apparizioni in un'unica scena in innumerevoli film e programmi TV garantiscono l'applauso del pubblico.

Luogo di nascita: The Bronx, New York, USA
Data di nascita: 25/12/1928
Data di morte: 30/01/2019

Lascia un commento

jfb_p_buttontext