Christopher Walken: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attore

Male
Christopher Walken

Gli esordi di Christopher Walken, da ballerino ad attore

Ronald Walken, meglio noto come Christopher Walken, è un attore ed ex ballerino statunitense di origini tedesche e scozzesi.
Appasionato di danza, esordisce nel mondo dello spettacolo come ballerino specializzato in tip tap.
Negli anni Sessanta, si iscrive alla Hofstra University di Hempstead, New York, ma non conclude gli studi e, nel 1963, si ritira per dedicarsi al teatro.
Nel frattempo, con il nome di Ronnie Walken, esordisce come attore in televisione, partecipando ad alcune serie tv: “The Wonderful John Acton” (1953); “Deadline” (1960); “La città in controluce” (1963).
Walken appare per la prima volta al cinema nel film Me and My Brother (1969) di Robert Frank.

I primi film di Christopher Walken e l’Oscar con “Il cacciatore” di Cimino

Negli anni Settanta, intensifica le sue apparizioni al cinema: Rapina record a New York (1971) con Sean Connery; Io e Annie (1977) di Woody Allen, in cui interpreta il fratello suicida di Diane Keaton.
Il grande successo arriva con Il cacciatore (1978) di Michael Cimino, con Robert De Niro, che gli vale  il premio Oscar 1979 come miglior attore non protagonista. Walken recita ancora diretto da Cimino nello sfortunato film I cancelli del cielo (1980).

I migliori film di Christopher Walken, da “La zona morta” a”Prova a prendermi”

Nel corso degli anni Ottanta, Christopher Walken è protagonista di molti film: “I mastini della guerra” (1981) di John Irvin; Spiccioli dal cielo (1981), dove rispolvera le sue doti di ballerino; La zona morta (1983) di David Cronenberg, tratto dall’omonimo romanzo di Stephen King; 007 – Bersaglio mobile (1985).
Anche negli anni Novanta e Duemila, Walken si conferma un attore richiesto e versatile e lavora con molti registi famosi: Abel Ferrara (“King of New York”, 1990); Tim Burton (“Batman – Il ritorno”, 1992; “Il mistero di Sleepy Hollow”, 1999); Quentin Tarantino (“Pulp Fiction”, 1994); Paul Schrader (“Cortesie per gli ospiti”, 1990); Steven Spielberg (“Prova a prendermi”, 2002, con Leonardo DiCaprio); Tony Scott (“Man on Fire – Il fuoco della vendetta”, 2004); Frank Oz (“La donna perfetta”, 2004); John Turturro (“Romance & Cigarettes”, 2005; “Jesus Rolls – Quintana è tornato!”, 2019).

Gli ultimi film di Christopher Walken

Gli ultimi film di Christopher Walken alternano film d’autore e commedie: “7 psicopatici” (2012) di Martin McDonagh; “Uomini di parola” (2012) con Al Pacino e Alan Arkin; “Jersey Boys” (2014) di Clint Eastwood; “La famiglia Fang” (2015) di e con Jason Bateman; “Eddie the Eagle – Il coraggio della follia” (2015) di Dexter Fletcher, con Taron Egerton e Hugh Jackman.

Walken doppiatore e ballerino per Fatboy Slim

Nel corso della sua carriera, Walken lavora anche come doppiatore: “Z la formica” (1998); “Il libro della giungla” (2016) di Jon Favreau.
Nel 2001, mostra ancora le sua doti di ballerino nel videoclip musicale “Weapon of Choice” di Fatboy Slim.

Luogo di nascita: Queens, New York USA
Data di nascita: 31/03/1943

Lascia un commento

jfb_p_buttontext