Bibi Andersson: Biografia completa, filmografia completa, scheda attore

Bibi Andersson

Berit Elisabeth Andersson, meglio nota come Bibi Andersson, è stata un’attrice teatrale, cinematografica e televisiva svedese. Esordisce al cinema ancora ragazzina, ottenendo piccoli ruoli a partire dal 1949. Nel 1951, mentre è al lavoro a teatro, viene notata dal regista Ingmar Bergman che la trasforma in uno dei volti-simbolo del suo cinema: “Sorrisi di una notte d’estate” (1955), “Il settimo sigillo” (1957), “Il posto delle fragole” (1957), “Alle soglie della vita” (1958), per cui, insieme al resto del cast, viene premiata a Cannes, “Il volto” (1958), “L’occhio del diavolo” (1958), “A proposito di tutte queste… signore” (1963), “Persona” (1966), “Passione” (1969), “L’adultera” (1971), “Scene da un matrimonio” (1973).
Nel 1963, la Andersson vince l’Orso d’Argento a Berlino per la sua interpretazione nel film “Älskarinnan” (1962) di Vilgot Sjöman, dove recita ancora con un altro attore-feticcio di Bergman, Max von Sydow.
Nel corso della sua carriera, Bibi Andersson lavora con diversi registi, anche italiani: John Huston (“Lettera al Kremlino”, 1970), Robert Altman (“Quintet”, 1979), Alberto Sordi (“Scusi, lei è favorevole o contrario?”, 1966), Florestano Vancini (“Violenza al sole – Una estate in quattro”, 1970), Sergio Gobbi (“La rivale di mia moglie”, 1974; “Storia d’amore con delitto”, 1975).
Nel 1973, diretta da Otto Preminger, esordisce a Broadway nell’opera “Full circle”.
In seguito ad apoplessia, nel 2009 la Andersson perde l’uso della parola.

Luogo di nascita: Kungsholmen, Stockholm, Stockholms län, Sweden
Data di nascita: 11/11/1935
Data di morte: 14/04/2019

Lascia un commento

jfb_p_buttontext