Aurore Clément: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attrice

Female
Aurore Clément

Aurore Clement è nato a Soissons, in Francia. I suoi genitori erano agricoltori e, dopo la morte di suo padre, partì per Parigi dove trovò lavoro presso un'agenzia di modelle. Presto si è fatta un nome, preferendo uno stile naturale e rifiutando di truccarsi. Negli anni settanta, Louis Malle , alla ricerca di un nuovo volto e look, ha scoperto Aurore sulla copertina della rivista francese Elle e l'ha scelta per interpretare la Francia, una giovane donna ebrea innamorata di una collaboratrice del controverso Cognome e nome: Lacombe Lucien (1974). Si è poi incontrata Chantal Akerman e presto divenne uno dei suoi comici preferiti (da Les rendez-vous d’Anna (1978) in cui interpreta una regista solitaria che viaggia in tutta Europa Demain on déménage (2004) in cui interpreta una madre invadente ed eccentrica). Nel 1978 Aurore partì per le Filippine per iniziare le riprese Apocalypse Now (1979), di Francis Ford Coppola , in cui è stata scelta come l'enigmatica e tossicodipendente Roxanne che ha rappresentato la tipica "femme fatale" per tutti gli ex coloni francesi che ancora sognano l'Indocina. Tuttavia, la sequenza, soprannominata "Plantation", è stata purtroppo tagliata dal film e non è stata vista di nuovo fino al rilascio della versione Redux nel 2001. Ha incontrato suo marito, scenografo Dean Tavoularis , durante le riprese con Coppola. Dopo diversi film in Italia ( Mario Monicelli , Dino Risi , Elio Petri ) Aurore Clement è apparso in due film proiettati a Cannes lo stesso anno. Raffigurante una donna sciolta per Claude Chabrol ( I fantasmi del cappellaio (1982)) si è completamente reinventata e ha interpretato una donna misteriosa persa sotto la pioggia Peter Del Monte "L'invitation au Voyage"). Due anni dopo, è stata scelta da Wim Wenders come Dean Stockwell la moglie dentro Paris, Texas (1984) che ha vinto il Festival di Cannes francese Palma d'Oro. Eccellendo nel recitare sia personaggi drammatici che pazzi, si è ricollegata al "cinéma d'auteur", in particolare in Anne-Marie Miéville 'S Nous sommes tous encore ici (1997) in cui interpretava la moglie di Jean Luc Godard; nel Laetitia Masson Il mondo angosciante ( A vendre – in vendita (1998), Only You – Amore a prima vista (1994), La repentie (2002)) e in Serge Gainsbourg il film nefasto e definitivo, Stan the Flasher (1990). Aurore è apparso anche in film ben accolti e ampiamente distribuiti come Tanguy (2001), Bon voyage (2003) e Jet Set (2000) prima di essere nuovamente diretto da Claude Chabrol come un grazioso parrucchiere ( La damigella d’onore (2004)) e di Sofia Coppola come la duchessa di Chartres in Marie Antoinette (2006). È stata anche lanciata in numerosi film di alta qualità realizzati per la televisione come Une péniche nommée ‘Réalité’ (1985) diretto da Paul Seban (1982) in cui si riconnette con le sue rotte agricole; Deux amies d’enfance (1983) con Ludmila Mikaël , diretto da Nina Companeez (1983); "Quidam" (1984) in cui il regista Gérard Marx la lancia contro il tipo; Il labirinto nello specchio (1985) diretto da Jean Chapot (1985), in cui interpreta un ex sopravvissuto al campo accanto Bruno Cremer e Michel Bouquet ; Les alsaciens – ou les deux Mathilde (1996), diretto da Michel Favart , un film mostrato in due parti in cui interpreta una donna che lotta e soffre in due guerre mondiali e "Maigret et le corps sans tête" (1991) in cui offre una straordinaria interpretazione di barista nella campagna francese della metà degli anni Cinquanta . È stata anche recentemente vista nella serie Zodiaque (2004) e Le maître du Zodiaque (2006). Oltre alle sue carriere cinematografiche e televisive, Aurore è stata un'attrice teatrale di successo dopo essere stata vista per la prima volta in "La Vie singulière d'Albert Nobbs" (1988), diretto da Simone Benmussa in cui interpreta una giovane donna costretta a mascherarsi da uomo per guadagnarsi da vivere nell'Inghilterra vittoriana. Per questa premiere sul palco, ha vinto un premio di recitazione assegnato dall'associazione francese di critica teatrale. Anche la signora Clement è stata vista Anton Chekhov "La Mouette", Marguerite Duras "" Les Eaux et Forets "e Alexandre Dumas fils "" La Dame aux Camelias ", a fianco Isabelle Adjani , per il quale è stata nominata per i Molieres (l'equivalente del Tony americano).

Luogo di nascita: Soissons, Aisne, France
Data di nascita: 12/10/1945

Lascia un commento

jfb_p_buttontext