Venezia 73: 3 italiani in concorso per il Leone d’Oro 2016

Sono stati appena resi noti tutti i film in concorso per il Leone d'Oro 2016. Il cartellone è completo: scoprite tutte le pellicole che verranno presentate al Lido tra il 31 agosto e il 10 settembre per Venezia 73.

, di

VENEZIA 73: TRA I FILM IN CORSA PER IL LEONE D’ORO, ANCHE 3 ITALIANI

Durante la conferenza stampa ufficiale svoltasi oggi (28 luglio) a Roma, sono stati resi noti i film della 73ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia (31 agosto – 10 settembre 2016).
Diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta, la manifestazione ospiterà il tradizionale concorso internazionale di lungometraggi: 20 film in gara si contenderanno il Leone d’Oro, che sarà assegnato da una giuria internazionale presieduta dal regista statunitense Sam Mendes (AMERICAN BEAUTY, 2000). Tra essi, figurano ben 3 titoli italiani: si tratta di QUESTI GIORNI di Giuseppe Piccioni, PIUMA di Roan Johnson e del documentario italo-svizzero SPIRA MIRABILIS di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti.
Insieme a loro, la corsa al prestigioso premio vede in ballo nomi prestigiosi come Wim Wenders, Ozon, Kusturica, Terrence Malick, Tom Ford, Larraìn, Lav Diaz e Damien Chazelle, che aprirà Venezia 73 con LA LA LAND: la competizione si preannuncia piena di ottime premesse.

Il manifesto di Venezia 73 disegnato per il quinto anno da Simone Massi

Fuori concorso, invece, Venezia 73 ospiterà THE MAGNIFICENT SEVEN, il remake di Antoine Fuqua del western cult di John Sturges, il nuovo film di Andrew Dominik, ONE MORE TIME WITH FEELING, TOMMASO, seconda prova alla regia dell’attore italiano Kim Rossi Stuart e il film d’animazione giapponese GANTZ:O, adattamento in computer graphic 3D del manga Gantz di Oku Hiroya.
Nella sezione Venezia Classici, dedicata al recupero di opere meritevoli e a documentari sul cinema, figurano titoli di Woody Allen e Luigi Comencini, insieme ad una delle opere meno conosciute di Marco Ferreri, L’UOMO DAI CINQUE PALLONI (1965).
Durante la Mostra, infine, l’attore francese Jean-Paul Belmondo e il regista polacco Jerzy Skolimowski riceveranno i rispettivi Leoni d’Oro alla carriera, mentre il cineasta italiano Paolo Sorrentino (LA GRANDE BELLEZZA) presenterà in anteprima (fuori concorso) i primi due episodi della serie tv THE YOUNG POPE.

A seguire, l’elenco dei film di Venezia 73:

Venezia 73
Concorso internazionale di lungometraggi in prima mondiale. Giuria presieduta da Sam Mendes

LA LA LAND di Damien Chazelle (Stati Uniti), film d’apertura
THE BAD BATCH di Ana Lily Amirpour (Stati Uniti)
UNE VIE di Stéphane Brizé (Francia, Belgio)
VOYAGE OF TIME di Terrence Malick (Stati Uniti)
ARRIVAL di Denis Villeneuve (Canada)
THE LIGHT BETWEEN OCEANS di Derek Cianfrance (Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda)
EL CIUDADANO ILUSTRE di Mariano Cohn, Gaston Duprat (Argentina, Spagna)
ON THE MILKY WAY di Emir Kusturica (Serbia, Messico, Stati Uniti, Regno Unito)
JACKIE di Pablo Larraìn (Cile, Stati Uniti)
EL CRISTO CIEGO di Christopher Murray (Francia, Cile)
SPIRA MIRABILIS di Massimo D’Anolfi, Martina Parenti (Italia, Svizzera), documentario
ANG BABAENG HUMAYO (The Woman Who Left) di Lav Diaz (Filippine)
THE BEAUTIFUL DAYS OF ARANJUEZ di Wim Wenders (Francia, Germania)
BRIMSTONE di Martin Koolhoven (Paesi Bassi, Germania, Belgio, Francia, Gran Bretagna, Svezia)
LA REGIÓN SALVAJE di Amat Escalante (Messico)
FRANTZ di Francois Ozon (Francia)
RAY (Paradise) di Andrei Konchalovsky (Russia, Germania)
NOCTURNAL ANIMALS di Tom Ford (Stati Uniti)
PIUMA di Roan Johnson (Italia)
QUESTI GIORNI di Giuseppe Piccioni (Italia)

Fuori Concorso
Opere firmate da autori di importanza riconosciuta

OUR WAR di Bruno Chiaravallotti, Claudio Jampaglia, Benedetta Argentieri (Italia, Stati Uniti), documentario
I CALLED HIM MORGAN di Kasper Collin (Svezia, Stati Uniti), documentario
ONE MORE TIME WITH FEELING di Andrew Dominik (Gran Bretagna), 3D
THE BLEEDER di Philippe Falardeau (Stati Uniti, Canada)
THE MAGNIFICENT SEVEN di Antoine Fuqua (Stati Uniti)
HACKSAW RIDGE di Mel Gibson (Usa, Australia)
THE JOURNEY di Nick Hamm (Gran Bretagna)
À JAMAIS di Benoit Jacquot (Francia, Portogallo)
GANTZ:O di Kawamura Yasushi (Giappone), film d’animazione
MILJEONG (The Age of Shadows) di Jee Woon Kim (Corea del Sud)
AUSTERLITZ di Sergei Loznits (Germania), documentario
ASSALTO AL CIELO di Francesco Munzi (Italia), documentario
MONTE di Amir Naderi (Italia, Usa, Francia)
TOMMASO di Kim Rossi Stuart (Italia)
SAFARI di Ulrich Seidl (Austria, Danimarca), documentario
AMERICAN ANARCHIST di Charlie Siskel (Stati Uniti), documentario
THE YOUNG POPE (Episodi 1 e 2) di Paolo Sorrentino, serie tv (Italia, Francia, Spagna, Usa)
PLANETARIUM di Rebecca Zlotowski (Francia, Belgio)

Orizzonti
Concorso internazionale dedicato a film rappresentativi di nuove tendenze estetiche ed espressive. Giuria presieduta da Robert Guédiguian

LE RESTE EST L’OEUVRE DE L’HOMME di Doria Achour (Francia, Tunisia), 14′
TARDE PARA LA IRA di Raul Alévaro (Spagna), 92′
DADYAA di Bibhusan Basnet, Pooja Gurung (Nepal, Francia), 17′
STANZA 52 di Maurizio Braucci (Italia), 13′
KING OF THE BELGIANS di Peter Brosens, Jessica Woodworth (Belgio, Paesi Bassi, Bulgaria), 94′
LAAVOR ET HAKIM (Through The Wall) di Rama Burshtein (Israele), 110′
MOLLY BLOOM di Chiara Caselli (Italia), 20′
LIBERAMI di Federica Di Giacomo (Italia, Francia), 89′
SAMEDI CINEMA di Mamadou Dia (Senegal), 11′
KOCA DÜNYA (Big Big World) di Reha Erdem (Turchia), 100′

Venezia Classici
Selezione di film classici restaurati e di documentari sul cinema

EVENTS IN A CLOUD CHAMBER di Ashim Ahluwalia (India), documentario
MANHATTAN (1979) di Woody Allen (Stati Uniti)
E VENNE L’UOMO – UN DIALOGO CON ERMANNO OLMI di Alessandro Bignami (Italia), documentario
DOLCE VELENO (Pretty Poison, 1968) di Noel Black (Stati Uniti)
BOZZETTO NON TROPPO di Marco Bonfanti (Italia), documentario
IL DENARO (L’argent, 1983) di Robert Bresson (Francia, Svizzera)
TUTTI A CASA (1960) di Luigi Comencini (Italia, Francia)
PERCHÉ SONO UN GENIO! LORENZA MAZZETTI di Stefano Della Casa, Francesco Frisari (Italia), documentario
ALONG FOR THE RIDE di Nick Ebeling (Stati Uniti), documentario
BREAK UP. L’UOMO DEI CINQUE PALLONI (1965) di Marco Ferreri (Italia, Francia)

Sezioni Autonome

Settimana Internazionale della Critica
Rassegna di 7 film – opere prime – autonomamente organizzata da una commissione nominata dal SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani)

PAGLIACCI di Marco Bellocchio (Italia), evento speciale, corto d’apertura
NOTTURNO di Fatima Bianchi (Italia), corto
PRANK di Vincent Biron (Canada)
DODICI PAGINE di Riccardo Caruso, Roberto Tenace, Luigi Lombardi, Elisabetta Falanga (Italia), corto
ATLANTE 1783 di Maria Giovanni Cicciari (Italia), corto
LE ULTIME COSE di Irene Dionisio (Italia, Svizzera, Francia)
COLAZIONE SULL’ERBA di Edoardo Ferraro (Italia), corto
VANILLA di Rossella Inglese (Italia), corto
DRUM di Keywan Karimi (Francia, Iran)
ALICE di Chiara Leonardi (Italia), corto

Giornate degli Autori
Sezione autonoma promossa dalle associazioni dei registi italiani ANAC e 100 Autori

MATTEO BORGARDT – YOU NEVER HAD IT – AN EVENING WITH BUKOWSKI di Matteo Borgardt (Stati Uniti, Messico, Italia), evento speciale
CAFFÈ (Coffee) di Cristiano Bortone (Italia, Belgio, Cina), evento speciale
IL PROFUMO DEL TEMPO DELLE FAVOLE di Mauro Caputo (Italia), evento speciale
THE WAR SHOW di Andreas Dalsgaard, Obaidah Zytoon (Danimarca, Finlandia), film di apertura, in concorso
LA RAGAZZA DEL MONDO (Wordly Girl) di Marco Danieli (Italia)
INDIVISIBILI di Edoardo De Angelis (Italia)
VANGELO di Pippo Delbono (Italia, Belgio)
ROCCO di Thierry Demaiziere, Alban Teurlai (Francia), evento speciale
PARIENTE (Guilty Men) di Ivan D. Gaona (Colombia)
HJARTASTEINN (Heartstone) di Gudmundur Arnar Gudmundsson (Islanda, Danimarca)

CATEGORIE: Premi

Lascia un commento

jfb_p_buttontext