Cinea Il filo di Gaia: cinema ed educazione all’ecosostenibilità.

Settima edizione della manifestazione dedicata ai documentari che trattano i temi legati alla sostenibilità ambientale. A Genova, proiezioni gratuite dal 5 all'8 giugno.

, di

Sia attraverso i racconti di fiction (ed il recente PROMISED LAND, 2012, di Gus Van Sant pare confermarlo, nonostante l’esito cinematograficamente incerto) che la vasta produzione di documentari a tema, il mondo del cinema dimostra da tempo un notevole interesse nei confronti dei temi riguardanti ambiente ed ecologia.
Per il settimo anno, Genova ospiterà (5-8 giugno) Cinea. Il filo di Gaia, rassegna
cinematografica dedicata alla sostenibilità ambientale
.
Nel corso delle proiezioni che, come da tradizione, si svolgeranno presso i locali del Cinema Sivori (Salita Santa Caterina 12), verrà presentata una selezione di titoli provenienti dal diciassettesimo Cinemambiente – Environmental Film Festival di Torino che, concludendosi proprio il 5 giugno, cederà virtualmente il testimone alla manifestazione genovese.

Domani, in occasione dell’inaugurazione, alle 20:30, al Sivori, prima di partire per il prestigioso Nantucket Film Festival (25-30 giugno), verrà proiettato il documentario DIVIDE IN CONCORD (2014) dell’americano Kris Kaczor che racconta la crociata di Jean Hill, una donna di ottantaquattro anni impegnata nella lotta all’imbottigliamento dell’acqua nei contenitori di plastica.
Nei giorni successivi, verranno proposti medio e lungometraggi documentari provenienti da diverse realtà internazionali (Italia, Brasile, Francia, Austria) i quali affronteranno gli argomenti a sfondo ecologico più disparati: l’influenza dei campi elettromagnetici sugli organismi umani , l’inquinamento acustico, l’energia nucleare, i disastri ambientali legati ad una poco lungimirante gestione del territorio, l’esaurimento delle risorse naturali ed alimentari.
Tutte le proiezioni saranno ad ingresso gratuito.

L’inaugurazione della rassegna cinematografica coinciderà con la Giornata Mondiale dell’Ambiente promossa da UNEP (United Nations Environment Programme) e darà il via ad una serie di eventi collaterali: il Cinea Bike Tour – L’acqua scomparsa, organizzato da Fiab Amici della Bicicletta, una pedalata dedicata alla scoperta degli antichi corsi d’acqua cittadini; il bookshop curato dal bio-negozio La Formica, dove saranno venduti anche gli oggetti della linea Creazioni al fresco prodotti con materiali di riciclo dalle detenute del carcere femminile di Genova Pontedecimo in collaborazione con la Cooperativa sociale COOPSSE onlus, supervisionate dalla scenografa e costumista Emanuela Musso; la mostra fotografica Paesaggi mobili. Visioni a confronto, curata dall’Associazione Culturale Percorsi Magici con scatti di Roberto Saba e Alberto Terrile sul rapporto tra paesaggio ed infrastrutture legate alla mobilità, visitabile gratuitamente fino al 30 giugno negli orari di apertura del cinema.

A partire dal 9 giugno, l’evento coinvolgerà anche gli altri capoluoghi liguri, interessando i cinema di Savona (NuovoFilmStudio), La Spezia (Cinema Il Nuovo) e Imperia (Cinema Centrale), con la proiezione di alcuni titoli presentati a Genova e con incontri dedicati alla sensibilizzazione della cittadinanza sul tema degli stili di vita consapevoli.

Qui, il programma completo.

CATEGORIE: Rassegne

Lascia un commento

jfb_p_buttontext