“La lunga notte”: il documentario sull’episodio più buio de “Il Trono di Spade”

Finalmente, si è svolta la battaglia di Grande Inverno. Non vi diciamo com'è andata a finire, ma sappiate che il terzo episodio di 'Game of Thrones' è molto... buio.

, di
“La lunga notte”: il documentario sull’episodio più buio de “Il Trono di Spade”

“Il Trono di Spade 8”: “La lunga notte” è arrivata

L’ultima stagione de IL TRONO DI SPADE è in pieno svolgimento. Nelle scorse ore, è andato in onda il terzo episodio dell’ottava stagione.
The Long Night (La lunga notte) era, tra gli episodi della serie tv HBO, uno dei più attesi dai fan di GAME OF THRONES. Il perno della lunga puntata (82 minuti) è la gigantesca battaglia di Winterfell, combattuta tra l’esercito degli Estranei e… praticamente tutti gli altri.
Tranquilli: non abbiamo intenzione di parlare di quel che è successo, né di quel che potrebbe accadere nel corso degli ultimi tre episodi della stagione finale de IL TRONO DI SPADE. Quindi, niente spoiler sulla serie tv.

Il buio regna sulla serie tv HBO

‘Mme cecassero si cce vedo quaccheccosa…’

Tra gli elementi più discussi in queste ore in Rete e che ha contribuito a rendere questo episodio di GAME OF THRONES il più twittato della storia della televisione, c’è una caratteristica tecnica che ha condizionato l’intera puntata: il buio.
L’ultimo episodio de IL TRONO DI SPADE 8 andato in onda, infatti, è caratterizzato dalla pressoché totale mancanza di luce.
A causa dell’eccessiva oscurità, in molti, sul web, si stanno lamentando di non aver potuto apprezzare completamente la dinamica della lunga (circa 67 minuti di durata), epica e affollatissima battaglia a Grande Inverno.
Anche voi avete dovuto strizzare gli occhi, per tentare di comprendere al meglio alcuni passaggi fondamentali dell’episodio?

    • Il Trono di Spade
      8.6/10 776 voti

      Le scelte del direttore della fotografia e del regista

      Dal punto di vista filologico, la scelta degli autori sembra corretta. Il buio stava già avanzando su Winterfell da alcune stagioni, con l’approssimarsi dell’inverno e, quindi, della lunga notte, che “è buia e piena di terrori”.
      La scelta di caratterizzare l’intero episodio in questo modo è ben argomentata in un’intervista rilasciata a Vanity Fair da Fabian Wagner, il direttore della fotografia di questa puntata de IL TRONO DI SPADE. La battaglia si svolge di notte e, per renderla particolarmente realistica, Wagner ha fatto ricorso alla luce in maniera molto limitata. In particolare, ha attribuito alle rare fonti luminose (perlopiù artificiali) dei significati quasi simbolici. Secondo Wagner, la luce è stata usata per creare una “storia emotiva” intorno ad alcuni personaggi. Il risultato è un’affascinante contrapposizione tra buio e luce/fuoco e un’interessante escalation cromatica.
      In un’intervista concessa a Entertainment Weekly, il regista dell’episodio, Miguel Sapochnik, ha dichiarato di aver studiato a lungo la Battaglia del Fosso di Helm, la grande battaglia notturna al centro del film IL SIGNORE DEGLI ANELLI: LE DUE TORRI (The Lord of the Rings: The Two Towers, 2002) di Peter Jackson, anche se, secondo alcuni esperti, l’uso della luce e del buio da parte del premio Oscar Andrew Lesnie è molto diverso da quello adottato da Wagner.
      E, poi, non dimentichiamo quanto il buio e altri fattori atmosferici, come la nebbia, possano aiutare regista e addetti ai lavori a risolvere alcuni problemi tecnici su un set e a ridurre in parte alcune voci dei costi di produzione.

    Il documentario su “The Long Night”

    Sul canale YouTube della HBO dedicato a GAME OF THRONES, è disponibile un documentario che racconta come è stato realizzato questo episodio de IL TRONO DI SPADE. Le condizioni sul set erano molto difficili, con temperature ben al di sotto dello zero termico. Ovviamente, le riprese sono state fatte davvero nelle ore più buie…

     

CATEGORIE: serie tv

Lascia un commento

jfb_p_buttontext