Rami Malek sarà Freddie Mercury in “Bohemian Rhapsody”… Ma Bryan Singer non sarà alla regia

Dopo un prolungato balletto di nomi, l'attore protagonista della serie tv "Mr. Robot" è stato scelto per vestire i panni del compianto frontman dei Queen nel film dedicato alla band inglese.

, di

“BOHEMIAN RHAPSODY”: MALEK SARÀ FREDDIE MERCURY

Colpo di scena nella ormai lunga telenovela legata alla realizzazione di BOHEMIAN RHAPSODY, il film sui Queen in cantiere da almeno otto anni: come riportato da Deadline, il regista e sceneggiatore Bryan Singer (I SOLITI SOSPETTI, 1995) è in trattative con la 20th Century Fox e la New Regency per dirigere il biopic, mentre il ruolo di Mercury sarà affidato a Rami Malek, Emmy 2016 per la sua interpretazione nella serie tv MR. ROBOT.
Risale a circa un anno fa la notizia che la regia del film avrebbe portato la firma di Dexter Fletcher e che, alla luce dei dissapori sorti tra il precedente papabile al ruolo da protagonista, Sacha Baron Cohen, e i restanti membri dei Queen, Mercury sarebbe stato interpretato da Ben Whishaw.
Le riprese avrebbero dovuto avere inizio a metà 2016, ma il progetto si è nuovamente arenato: che questa sia l’occasione giusta per portarlo a compimento?
Rispetto ad un anno fa, resta invariata la sceneggiatura, curata da Anthony McCarten, nominato all’Oscar 2015 con LA TEORIA DEL TUTTO (2014).
Il primo ciak dovrebbe essere battuto nei prossimi mesi, così che il film possa essere concluso entro il prossimo anno.

Attualmente, Singer è al lavoro su un’altra produzione Fox, un nuovo adattamento del romanzo di Jules Verne Ventimila leghe sotto i mari, mentre, entro il 2016, dovrebbe essere distribuito il musical BROADWAY 4D, da lui co-diretto con Gary Goddard e interpretato da Christina Aguilera e Hugh Jackman. Entro il 2017, inoltre, Singer dovrebbe aver terminato di dirigere la serie tv WORLD WAR III, ancora avvolta nel più fitto mistero.
Rami Malek, invece, sarà ancora Elliot nella terza stagione di MR. ROBOT, prevista per il 2017: intanto, è impegnato nelle riprese di PAPILLON, film diretto da Michael Noer e ispirato all’omonimo romanzo di Henri Charrière, remake dell’omonima pellicola del ’73 di Schaffner con Steve McQueen e Dustin Hoffman.

[Aggiornamento dell’8 novembre 2016]
Il regista Bryan Singer è stato confermato alla direzione del film BOHEMIAN RHAPSODY.
[Fonte: The Guardian]
[Fine aggiornamento]

LA PRIMA IMMAGINE DI MALEK IN VERSIONE FREDDIE

[Aggiornamento del 6 settembre 2017]
Ieri (5 settembre), il magazine americano Entertainment Weekly ha pubblicato la prima immagine ufficiale di Rami Malek nelle vesti di Freddie Mercury nel film BOHEMIAN RHAPSODY. La data scelta non è casuale: proprio ieri, infatti, il frontman dei Queen avrebbe compiuto 71 anni.

La prima immagine di Rami Malek nel film “Bohemian Rhapsody”

Stando a questo scatto, la somiglianza fisica fra l’attore e il cantante sembra davvero impressionante: siete d’accordo?
Malek non si limiterà a impersonare Mercury, ma interpreterà anche le sue canzoni: la sfida è davvero titanica. “Useremo Freddie per quanto possibile e useremo le mie capacità per quanto possibile”, ha dichiarato l’attore. “In questo momento, mi trovo negli studi di registrazione di Abbey Road. Non sto lavorando sul mio modo recitare”.
Il film debutterà nelle sale degli Stati Uniti il 25 dicembre 2018.
[Fine aggiornamento]

LA FRENESIA DI SINGER

[Aggiornamento del 18 ottobre 2017]
Poche ore fa, sul suo profilo Instagram, il regista Bryan Singer ha pubblicato una foto di Rami Malek impegnato in una performance canora nei panni di Freddie Mercury sul set di BOHEMIAN RHAPSODY. “Non riesco a evitare di pubblicare questa foto scattata con l’iPhone”, ha dichiarato Singer.

Couldn't help myself and had to post this iPhone pic

A post shared by Bryan Singer (@bryanjaysinger) on

[Fine aggiornamento]

SINGER NON DIRIGERÀ IL FILM

[Aggiornamento del 5 dicembre 2017]
Nuovo colpo di scena nella realizzazione del film BOHEMIAN RHAPSODY. Nelle scorse ore, il regista Bryan Singer è stato licenziato dalla produzione.
Ieri (4 dicembre), un portavoce della 20th Century Fox ha annunciato che Singer non avrebbe più diretto il film, le cui riprese avrebbero dovuto concludersi nel giro di due settimane.
La decisione è giunta in seguito alle continue assenze del regista, alla base delle controversie nate fra Singer e Rami Malek.
I problemi sono iniziati quando Singer ha cominciato a disertare il set.
Gli attori Tom Hollander, che interpreta Jim Beach, manager dei Queen, e il protagonista, Malek, si sono lamentati con la Fox per la scarsa presenza di Singer sul set. Malek lo ha accusato di inaffidabilità. La crescente tensione fra i due non si è concretizzata in uno scontro fisico, ma si parla di una reazione violenta da parte di Singer. Successivamente, Malek e il regista si sono riappacificati, annunciando la ripresa dei lavori.
Però, Singer non si è più presentato sul set dal giorno del Ringraziamento (23 novembre). La settimana scorsa, la Fox aveva annunciato una temporenea sospensione delle riprese, in seguito a una indisponibilità del regista legata a non meglio precisati problemi di salute suoi e di un famigliare.
Le sue assenze sono state colmate dal direttore della fotografia, Thomas Newton Sigel, che ha diretto diverse sequenze prima che le riprese venissero definitivamente sospesa dalla Fox.

Singer al lavoro su un set

Dal canto suo, respingendo le accuse di scarsa professionalità, il regista ha precisato che gli Studi si sono rifiutati di concedergli una pausa per accudire un famigliare stretto e per curare alcuni problemi fisici personali. “Non volevo fare altro che terminare questo progetto e contribuire a onorare la memoria di Freddie Mercury”, ha dichiarato Singer. “Ma la Fox non mi ha permesso di farlo, perché, prima di tutto, avevo bisogno di curare i miei cari e me stesso. Le voci secondo cui la mia inaspettata partenza è stata scatenata da una disputa che ho avuto con Rami Malek non sono vere. A volte, abbiamo avuto differenze creative sul set, ma Rami e io li ce le siamo lasciate alle spalle e abbiamo continuato a lavorare al film insieme, fino a poco prima del Ringraziamento
Stando a un’altra fonte interna citata da The Hollywood Reporter, Singer avrebbe accusato un disordine da stress post-traumatico generato dalla tensione creatasi sul set.
La Fox confida di trovare un nuovo regista entro pochi giorni.

[Fine aggiornamento]

UN NUOVO REGISTA PER “BOHEMIAN RHAPSODY”

Dexter Fletcher

[Aggiornamento del 7 dicembre 2017]
La Fox ha annunciato di aver affidato la regia del film all’attore e regista britannico Dexter Fletcher (EDDIE THE EAGLE, 2016).
Fletcher inizierà le riprese la prossima settimana e, a meno che non decida di girare di nuovo alcune delle scene già realizzate da Singer, dovrebbe terminare il lavoro sul set in meno di 20 giorni. La Fox progetta di distribuire il film nel dicembre 2018.
Si tratterà di un buon riscaldamento per Fletcher, in vista di un altro biopic musicale di cui si parla da qualche tempo, quello su Elton John.
[Fine aggiornamento7]

Lascia un commento

jfb_p_buttontext