Le serie tv più interessanti del 2016

Il 2016 televisivo sarà caratterizzato dal ritorno di serie tv di successo e da debutti molto interessanti in cui figurano firme e volti del grande cinema internazionale: scoprite cosa ci aspetta sul piccolo schermo, nei prossimi mesi.

, di

SERIE TV: COSA CI ASPETTA NEL 2016?

Dopo aver fatto un veloce e sintetico quadro della situazione sui film in uscita al cinema nei prossimi mesi, cosa ne dite di affrontare anche le serie tv in arrivo nel 2016?

QUALCHE GRADITO RITORNO

Oltre al ritorno di titoli molto amati dal pubblico, come IL TRONO DI SPADE (ad aprile, debutterà la sesta stagione, la prima assolutamente originale, priva del supporto letterario dei testi di George RR Martin), HOUSE OF CARDS (la quarta stagione inizierà su Netflix U.S.A. il 4 marzo, mentre per la programmazione italiana tutto tace), PENNY DREADFUL (attendiamo notizie sulla programmazione della terza serie), DOWNTON ABBEY (già conclusasi nel Regno Unito, la sesta e ultima stagione sarà trasmessa in Italia nei prossimi tempi), NEW GIRL (sta per arrivare la quinta stagione della sit-com, durante la quale si alterneranno Zooey Deschanel e Megan Fox) e GOMORRA (terminate le riprese da qualche mese, aspettiamo che Sky Italia comunichi la release della seconda stagione), debutteranno ufficialmente anche in Italia telefilm che hanno riscosso un notevole successo oltreoceano. Si tratta, per esempio, della prima stagione di serie tv come MR. ROBOT (in onda dal 3 aprile su Premium Stories, canale tematico di Mediaset Premium) e del primo ciclo di episodi di BETTER CALL SAUL (disponibile su Netflix dal 16 febbraio).

SERIE TV 2016: UN PO’ DI NOVITÀ

Tra le novità assolute, figurano serie tv particolarmente attese che spaziano dalla fantascienza, al fantasy classico, fino al genere crime, forti della partecipazione di grandi nomi del cinema internazionale.
Iniziamo parlando di un ritorno inatteso: dopo 9 stagioni, il capitolo televisivo di X-FILES sembrava essersi concluso definitivamente nel 2002. All’avventura seriale degli agenti Mulder (David Duchovny) e Scully (Gillian Anderson) era seguito un film del 2008 (X-FILES – VOGLIO CREDERCI), ma le loro vicissitudini tra alieni e servizi deviati sembravano ormai destinate all’oblio catodico. Invece, ecco che, a marzo 2015, la FOX ha annunciato la realizzazione di un nuovo ciclo di avventure degli agenti dell’FBI impegnati nella ricerca della vita extraterrestre: concepita come una serie autoconclusiva parzialmente indipendente dal telefilm iniziato nel ’93, la stagione, composta da 10 episodi, debutterà su Channel 5 il 24 gennaio. I dettagli della sinossi sono ignoti, ma la tagline che accompagna il titolo la dice lunga: Voglio ancora credere.

Da una costola di AMERICAN HORROR STORY, nasce AMERICAN CRIME STORY, una serie tv antologica creata per l’appunto da Ryan Murphy incentrata su fatti di cronaca realmente accaduti. La prima stagione, anche questa a marchio FOX, sarà composta da 10 episodi, debutterà il 2 febbraio e avrà per protagonisti Cuba Gooding Jr. nel ruolo dell’ex-giocatore di football ed attore O.J.Simpson, condannato nel 2008 a 33 anni di carcere per l’omicidio della moglie, avvenuto nel ’93, e John Travolta nei panni del suo legale, Robert Shapiro.

A proposito di rievocazioni, il 2016 sarà l’anno di VINYL, la serie tv scritta da Terence Winter (BOARDWALK EMPIRE), prodotta da Martin Scorse e Mick Jagger, interpretata da Bobby Cannavale, Olivia Wilde e Juno Temple e ambientata nella scena musicale rock underground della New York degli anni Settanta, un giro ben conosciuto sia dal regista italoamericano che dal frontman dei Rolling Stones. I trailer diffusi nei mesi scorsi sono ben più che succulenti e l’attesa per un telefilm che, sulla carta, è già un cult è ormai altissima. Ormai, manca poco alla sua release: la HBO ha programmato la puntata pilota (diretta da Scorsese) per il 14 febbraio. Non è ancora chiaro se Sky Atlantic Italia, che ha acquisito i diritti della serie, ha intenzione di distribuire gli episodi in concomitanza con gli States, ma è certo che presto saranno visibili legalmente anche nel nostro Paese.

Sempre Sky ci darà la possibilità di vedere nei prossimi mesi la prima serie tv diretta dal regista Paolo Sorrentino, Oscar per LA GRANDE BELLEZZA (2013) e recentemente premiato agli EFA 2015 per YOUTH – LA GIOVINEZZA (2015). Come saranno stati messi in scena i tormenti de IL GIOVANE PAPA (The Young Pope), interpretato da Jude Law al fianco di Diane Keaton, Javier Cámara, Silvio Orlando e James Cromwell? Primo (fittizio) pontefice italoamericano della storia, Lenny Belardo si trasferisce dagli Stati Uniti a Roma per guidare la Chiesa cattolica: in otto episodi, Sorrentino sviscererà l’intimità di un una figura che, prima di essere capo di una comunità di fedeli e di uno Stato, è soprattutto un uomo.

A gennaio, vedrà la luce anche THE SHANNARA CHRONICLES, l’adattamento televisivo della famosa saga letteraria fantasy scritta tra il 1977 e il 2014 dall’autore americano Terry Brooks. Ambientate sulla Terra, centinaia di anni dopo la distruzione della civiltà, Le cronache di Shannara hanno per protagoniste le vicissitudini della famiglia Ohmsford, erede di un’antica stirpe elfica. La prima stagione, composta da 10 episodi, è incentrata sul viaggio della principessa Amberle (Poppy Drayton), di Wil Ohmsford (Austin Butler) e di Eretria (Ivana Baquero): i tre sono alla ricerca di un albero elfico in grado di proteggere il mondo dai Demoni. Il primo episodio andrà in onda su MTV U.S.A. il 5 gennaio e su Sky Atlantic Italia il 15 gennaio.
Il 16 gennaio, invece, prenderà il via sull’emittente statunitense TBS ANGIE TRIBECA, il racconto in 10 episodi (ma è già prevista una seconda stagione) delle bizzarre avventure di Angie (Rashida Jones), una poliziotta di Los Angeles impegnata con la sua squadra a risolvere casi davvero particolari, dall’omicidio di un ventriloquo ad una sequela di suicidi commessi esclusivamente da panettieri. Non stupitevi dell’originalità del plot: i creatori della serie sono Steve Carell e sua moglie Nancy.

Nel corso dell’anno, in date non ancora precisate, dovrebbero debuttare altre serie particolarmente interessanti.
PREACHER, per esempio, adattamento di un dissacrante albo a fumetti pubblicato dalla Vertigo tra il 1995 e il 2000 che racconta le vicende sovrannaturali di Jesse Custer (Dominic Cooper), un predicatore texano che, durante un’accidentale possessione da parte di una creatura nata da un demone e da un essere umano, stermina la propria congrega di fedeli. In possesso di strabilianti poteri, Custer si mette in viaggio alla ricerca di Dio. Creata da Garth Ennis, autore di alcune sceneggiature di Constantine e dei videogame ispirati a Ghost Rider e The Punisher, la serie tv AMC composta da 10 episodi è co-prodotta da Evan Goldberg (FACCIAMOLA FINITA, 2013) e dal suo sodale Seth Rogen.
Non si conosce ancora la data dell’esordio di WESTWORLD, remake serial-televisivo del film IL MONDO DEI ROBOT (1973), diretto e scritto dal romanziere statunitense Michael Crichton ed interpretato, all’epoca, da Yul Brinner. Co-ideata, co-prodotta (con J.J.Abrams) e co-sceneggiata da Jonathan Nolan, fratello di Christopher e autore degli script di film come THE PRESTIGE (2006) e INTERSTELLAR (2014), la serie è un mix di atmosfere western e sci-fi e sarà composta da 10 episodi (Nolan ha anche diretto la puntata pilota) che verranno trasmessi su HBO. Il cast è davvero notevole e, tra gli altri, annovera i nomi di Sir Anthony Hopkins, Ed Harris, Evan Rachel Wood, Thandie Newton, Jeffrey Wright e James Marsden.
Ancora più incerti sono i dettagli relativi a ROADIES, progetto scritto e diretto da Cameron Crowe (ALMOST FAMOUS, 2000) ambientato dietro le quinte della tournée di una rock band: serie tv? Miniserie? Film per la televisione? Per ora, è sicuro solo il cast, in cui figurano Carla Gugino (subentrata dopo la defezione di Christina Hendricks), Imogen Poots, Luke Wilson e Luis Guzmán.
Per quanto riguarda l’attesissima terza stagione de I SEGRETI DI TWIN PEAKS firmata da David Lynch, invece, dovremo aspettare il 2017.

[Fonti: Telegraph.co.uk; Deadline; IMDB]

[Nella foto: un’immagine tratta da VINYL]

CATEGORIE: serie tv

5 commenti

  1. kallen / 5 gennaio 2016

    Riguardo Preacher, è Garth Ennis e non Gath, e soprattutto non è il regista, ma l’autore della serie a fumetti (oltre che co-sceneggiatore della serie tv) 😉

  2. Ilary_Chan / 5 gennaio 2016

    Oooh di certo non mi perderò American Crime Story! Amo AHS, sicuramente mi piacerà anche questo!

  3. Tommaso Camardo / 7 gennaio 2016

    Billions

Lascia un commento

jfb_p_buttontext