Il trailer ufficiale di “Pinocchio”, il film di Natale di Matteo Garrone

'Pinocchio' di Matteo Garrone sarà tra i film di Natale 2019. Fedele al libro di Collodi da cui è tratto, l'ultimo film di Garrone è un altro capitolo del suo cinema fiabesco.

Il trailer ufficiale di “Pinocchio”, il film di Natale di Matteo Garrone

“Pinocchio” di Garrone è tra i film di Natale 2019

La 01 Distribution ha diffuso il primo trailer ufficiale di PINOCCHIO, il nuovo film di Matteo Garrone.
Ispirato a Le avventure di Pinocchio (1881-1883) di Carlo Collodi, l’ultimo film di Garrone sarà nei cinema italiani dal 19 dicembre e si candida a essere uno dei film di Natale 2019.

Il trailer ufficiale e il cast di “Pinocchio”

Nel trailer, oltre a Geppetto (Roberto Benigni) e al discolo burattino di legno (Federico Ielapi), si vedono in azione altri personaggi del PINOCCHIO di Garrone: il Gatto e la Volpe (Rocco Papaleo e Massimo Ceccherini), il Mangiafuoco (Gigi Proietti), il Corvo (Massimiliano Gallo) e la Fata Turchina (Marine Vacth).

  • Pinocchio
    7.2/10 64 voti
    Leggi la scheda

    Il cinema fiabesco di Matteo Garrone: “Pinocchio” e l’aderenza al romanzo di Collodi

    Il nuovo film di Garrone è un nuovo esempio di quel cinema fiabesco elaborato dal regista romano fin dagli inizi della sua filmografia e, stando al trailer, sembra molto fedele al libro di Collodi. Perciò, dimenticate l’ambientazione svizzera e la Balena del PINOCCHIO della Disney (1940) e accantonate anche le frequenti trasformazioni del burattino in bambino (e viceversa) de LE AVVENTURE DI PINOCCHIO (1972) di Comencini.
    In una lunga intervista concessa al magazine Venerdì di Repubblica in edicola dal 22 novembre, Garrone parla per la prima volta del film e conferma quanto già affermato qualche mese fa dal suo location manager Gennaro Aquino: “Molti spettatori esclameranno: ‘Ma guarda quante cose s’è inventato Garrone!’ In realtà, è tutto nel testo, che troppo spesso è stato trascurato”. E, continuando: “Ci sono anche momenti oscuri, allucinatori e inquietanti, ma fondamentalmente è una storia scritta per intrattenere i bambini, quindi è divertente“.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext