“Avengers: Endgame”: quale sarà il futuro del Marvel Cinematic Universe?

Con il raduno anti-Thanos degli eroi Marvel post-'Infinity War', 'Endgame' potrebbe segnare la fine del Marvel Cinematic Universe così come lo conosciamo. Di certo, c'è solo l'ultimo cameo di Stan Lee.

, di
“Avengers: Endgame”: quale sarà il futuro del Marvel Cinematic Universe?

“Avengers: Endgame” al cinema: la fine dei giochi è vicina

Il film AVENGERS: ENDGAME (2019) uscirà in Italia il 24 aprile (negli Stati Uniti, due giorni dopo) ed è già record di prevendita. Il dato premia la scelta della Marvel di avviare il lancio del lungometraggio mantenendo il silenzio quasi assoluto sulla trama del film e sugli sviluppi futuri del Marvel Cinematic Universe (MCU).
Di ENDGAME si sa poco, diciamo il necessario. Di certo, purtroppo, c’è l’ultimo cameo di Stan Lee, scomparso nel novembre 2018.
Un po’ di numeri. ENDGAME è il ventiduesimo film del MCU, è il quarto capitolo della saga degli Avengers ed è anche il quarto film Marvel diretto da Anthony e Joe Russo dopo CAPTAIN AMERICA: THE WINTER SOLDIER (2014), CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR (2016) e AVENGERS: INFINITY WAR (2018).

    • Avengers: Endgame
      7.6/10 207 voti
      Leggi la scheda

      Avengers, un franchise ambizioso

      SUPERMAN di Richard Donner (1978) e BATMAN di Tim Burton (1989) hanno segnato l’immaginario supereroistico degli anni Ottanta e Novanta. Ma, già nel 2002, quando arriva al cinema SPIDER-MAN di Sam Raimi, è subito chiaro che il nuovo millennio del cinema a fumetti sarebbe stato di tutti gli eroi della Marvel che, dopo qualche esperimento, attiva il franchise più ambizioso della storia del cinema dopo James Bond: gli Avengers.
      AVENGERS: ENDGAME è un film che, in realtà, nasce un po’ di tempo fa, nel 2008, quando al cinema arrivarono quasi in contemporanea L’INCREDIBILE HULK (The Incredible Hulk) con Edward Norton e IRON MAN di Jon Favreau con Robert Downey Jr. per la prima volta nei panni e nell’armatura di Tony Stark. In potenza, il mondo era già pronto ad avere film con gli Avengers protagonisti.
      Alla base di un progetto titanico, ci sono 60 anni di storie a fumetti caratterizzate dalla struttura di una serie tv ad alto budget.  Con il suo Tony Stark, Robert Downey Jr. è il leader indiscusso del gruppo di supereroi. In breve tempo, il franchise Marvel diventa iconico. Basti pensare al tema musicale composto da Alan Silvestri, azzeccato e (ormai) riconoscibile quanto quelli di Superman o della saga di Rocky, oppure, restando in seno alla Disney, quello di Guerre Stellari.

    Star del cinema e supereroi: il cast degli Avengers

    Nell’arco di circa dieci anni, il pubblico ha fatto la conoscenza graduale di tutto il cast Avengers. Ad Hulk (interpretato da Mark Ruffalo a partire da AVENGERS: AGE OF ULTRON, 2015) e Iron Man, sono seguiti a ruota il Capitan America di Chris Evans (IL PRIMO VENDICATORE, 2011) e il THOR di Chris Hemsworth (2011). E, poi, con il primo Marvel corale, THE AVENGERS (2013), sono arrivati Vedova Nera (Scarlett Johansson) e Occhio di Falco (Jeremy Renner).
    Il dado è tratto: il gruppo di supereroi si allarga ancora. Nel 2014, entrano in scena I GUARDIANI DELLA GALASSIA (Guardians of the Galaxy), con Chris Pratt e Zoe Saldana. Poi, ANT-MAN (2015), interpretato da Paul Rudd, il DOCTOR STRANGE di Benedict Cumberbatch (2017) e Chadwick Boseman/BLACK PANTHER (2018), arrivato a un solo passo dall’Oscar 2019 come miglior film.

    Thanos, l’arcinemico degli Avengers

    "Avengers: Endgame": trailer, cast e news sul film Marvel

    Thanos e il guanto dell’Infinito

    Mentre viene approfondita la conoscenza dei protagonisti, si sviluppa la trama orizzontale: la rincorsa alle Gemme dell’infinito che coinvolge il supervillain Thanos, interpretato da Josh Brolin.
    Ispirato dalla mitologia greca, Thanos è amante fedele e sposo devoto della Morte. Il suo arrivo nel Marvel Cinematic Universe è concepito come una progressione, in crescendo.
    Thanos compare fuggevolmente nei titoli di coda di THE AVENGERS (2012) ed entra ufficialmente in azione nel primo film de I GUARDIANI DELLA GALASSIA (2014). Thanos lancia il guanto (dell’Infinito) della sfida agli Avengers dopo l’epilogo di AGE OF ULTRON (2015).
    La ricerca delle gemme è anche un’avvincente caccia al tesoro. Ricordare a quale film abbinare ogni gemma è un esercizio accademico per veri iniziati dell’MCU.

    “Endgame”: poster e trailer

    Il trailer di ENDGAME parte dai sentimenti maturati da protagonisti e pubblico nel corso di INFINITY WAR. Tutti hanno perso qualcuno e tutti hanno un conto da regolare con Thanos, il tiranno viola. Il mantra degli Avengers è A qualunque costo. Del resto, si tratta pur sempre di Vendicatori.

    Il poster del film, che solleva interrogativi su cosa distrae Thor che guarda altrove rispetto a tutti gli altri Avengers, conferma un cast stellare e una lista di eroi Marvel come mai si era vista prima.
    Ai decani, si uniscono i nuovi eroi Marvel. Dopo averla vista in THOR: RAGNAROK (2016), torna la Valchiria (Tessa Thompson), un nuovo supereroe Avengers. Ma è a Brie Larson, alias CAPTAIN MARVEL (2019), che va la palma dell’eroe più atteso. È a lei che Nick Fury indirizza un messaggio fondamentale in INFINITY WAR, aprendo i nuovi scenari dell’MCU.

    Il futuro del MCU tra Deadpool, X-Men e… i toast di Nick Fury

    "Avengers: Endgame": trailer, cast e news sul film Marvel

    Il poster di ‘Avengers: Endgame’: ma dove guarda Thor?

    ENDGAME è alle porte e la Marvel Entertainment si prepara a una transizione fondamentale. Tra il 2019 e il 2022, la casa di produzione ha in uscita e in cantiere almeno 10 film.
    La prossima fase del MCU potrebbe essere incentrata sul ritorno dei personaggi che, fino a oggi, hanno fatto parte della scuderia Fox (assorbita a fine marzo da Disney/Marvel) e assenti nella lotta contro il Titano. Parliamo di X-Men, Wolverine compreso, i Fantastici 4 e il folle Deadpool.
    In questo senso, CAPTAIN MARVEL è molto più di quel che sembra. Oltre all’introduzione del nuovo Vendicatore, molto probabilmente con questo film sono state gettate le basi per il Marvel Cinematic Universe che verrà.
    Incredibilmente, tutto ruota attorno al modo in cui Nick Fury mangia i toast e ai Kree, alieni mutaforma capaci di mimetizzarsi modificando il proprio DNA.
    Mentre spiega a Capitan Marvel come essere certa della sua identità, Fury dice: “Se un toast è tagliato in diagonale non posso mangiarlo”. In AGE OF ULTRON, che, dal punto di vista cronologico, si svolge in un momento successivo all’incontro tra Fury e la scintillante ragazza, Nick mangia un toast tagliato in diagonale. Un dettaglio insignificante si trasforma in una valanga di ipotesi plausibili. Che sia in corso un’invasione aliena con Fury protagonista?
    Le ipotesi sul futuro dell’MCU sono tante e varie: l’avvicendamento di nuovi volti nei panni di Iron Man, Thor e Capitan America, un reboot costruito su nuovi Vendicatori, le nuove avventure di Black Panther, i mille Spider-Men visti in UN NUOVO UNIVERSO (Spider-Man: Into the Spiderverse, 2018), gli X-Men e i Fantastici 4.
    Quello che è sicuro è che, finché i Marvel Studios faranno incassi a 9 cifre, ENDGAME non sarà la fine della saga degli Avengers.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext