Toni Servillo killer nell’adattamento del graphic novel “5 è il numero perfetto” di Igort

Uno dei più acclamati romanzi a fumetti italiani diventerà un film. Diretto dal suo autore, Igort, avrà per protagonista l'attore Toni Servillo.

, di
Toni Servillo killer nell’adattamento del graphic novel “5 è il numero perfetto” di Igort

“5 È IL NUMERO PERFETTO”: ARRIVA AL CINEMA IL FUMETTO CULT DI IGORT

Il graphic novel italiano 5 è il numero perfetto di Igort diventerà un film.
Pubblicato per la prima volta nel 2002, il romanzo grafico di uno dei più importanti disegnatore di fumetti del nostro Paese è stato definito “il più bel noir italiano mai scritto”. Il volume è stato distribuito con successo anche all’estero ed è stato eletto libro dell’anno alla Buchmesse di Francoforte, la più importante fiera internazionale dell’editoria. Da tempo, si parla di un suo adattamento cinematografico.
Finalmente, il progetto diventerà realtà e, alla regia, ci sarà lo stesso Igort. Nel cast artistico, vedremo Toni Servillo, Valeria Golino e Carlo Buccirosso.
Il film sarà co-prodotto da Italia, Belgio e Francia e dovrebbe uscire nel corso del 2019.

SERVILLO E LO CICERO

Peppe lo Cicero © Coconino Press

Peppino Lo Cicero © Coconino Press

Ambientato nella Napoli degli anni Settanta, 5 è il numero perfetto ha per protagonista Peppino Lo Cicero (Servillo), un guappo in pensione, come lo definisce lo stesso Igort, un anziano killer che, ormai, si dedica solo alla pesca e al figlio Nino.
“Peppino Lo Cicero è un poco di buono, un vecchio assassino con la coscienza sporca. Ma ha un sorriso sardonico e un carattere malinconico. Mentre procedevo con la storia ho finito per affezionarmi a lui, a sentirlo umano e vicino. Ho lavorato al contrario di come faceva Chester Gould, il grande maestro autore di Dick Tracy: per me non esistono cattivi solo cattivi o buoni solo buoni”, ha dichiarato l’autore.

Toni Servillo nei panni di Peppe lo Cicero

Toni Servillo nei panni di Peppino Lo Cicero

Un evento drammatico costringe Lo Cicero a tornare in azione ancora una volta. Quella del protagonista sarà un’avventura che gli consentirà di rinascere e di guardare la vita e Napoli con occhi diversi.
In merito alla produzione, non sono stati resi noti ulteriori dettagli. Ma in Rete è stata pubblicata un’immagine di Servillo nei panni di lo Cicero, con tanto di naso appositamente modellato.

IGORT, UN PILASTRO DEL MONDO DEL FUMETTO

Igort (vero nome: Igor Tuveri) è uno dei pilastri del fumetto italiano contemporaneo. Nato a Cagliari nel 1958, alla fine degli anni Settanta ha iniziato a collaborare con le riviste più importanti del periodo, da Linus a Frigidaire, fino alla francese Métal Hurlant. Nel 2000, prendendo spunto dal nome dalla contea in cui è ambientato il leggendario Krazy Kat di George Herriman, ha fondato la Coconino Press, la casa editrice che ha contribuito a rivoluzionare il concetto di fumetto in Italia.

Ha vissuto a lungo in giro per il mondo, fra Ucraina, Parigi e Tokyo, collaborando con importanti personalità del mondo del teatro, della letteratura e della musica, come il premio Oscar Sakamoto Ryuichi.
Dalle sue esperienze cosmopolite, sono nati volumi come Quaderni russi e Quaderni giapponesi.
Dopo aver lasciato la direzione della Coconino, attualmente Igort è direttore del nuovo Linus.
Benché quella di 5 è il numero perfetto sia la sua prima esperienza come regista, Igort ha già lavorato nel cinema, collaborando insieme alla scrittrice giapponese Yoshimoto Banana e al regista Leonardo Guerra Seràgnoli alla sceneggiatura del film LAST SUMMER (2014).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext