Educare alla bellezza: nasce “Animavì”, festival del cinema d’animazione poetica

Simone Massi, uno dei più noti animatori indipendenti italiani, è il direttore artistico della prima edizione (14-17 luglio) del festival internazionale dedicato all'animazione d'autore e poetica: scopriamo insieme gli obiettivi della manifestazione e i corti in concorso.

, di

“ANIMAVÌ”: IL PRIMO FESTIVAL INTERNAZIONALE DEDICATO ALL’ANIMAZIONE POETICA

Nel tentativo di dare maggiore visibilità al cinema animato d’autore, prende il via a Pergola (PU) la prima edizione di Animavì (14-17 luglio 2016), il primo Festival Internazionale del Cinema d’animazione poetica

, un genere di espressione artistica indipendente che si propone di elaborare e proporre al pubblico narrazioni per immagini create attraverso l’uso della suggestione e della poesia, prendendo le distanze in maniera netta dall’animazione di tipo commerciale e di massa ed evitando per quanto possibile l’uso delle tecnologie digitali.
La direzione artistica del festival è di Simone Massi, regista e illustratore pergolese, tra i più noti animatori indipendenti italiani, amante del disegno su carta: “Ho pochissime idee che, tuttavia sono chiare, nette, incontrovertibili”, ha dichiarato Massi in merito al festival. “Nel momento in cui mi si mette a capo di un progetto non mi si può dire come fare, non mi si può chiedere di essere diverso da quello che sono. E, dunque, Animavì, bello o brutto, non potrà che somigliarmi. Pergola è un piccolo paese che si attraversa in pochi minuti. Il tentativo è quello di portare qui un certo tipo di persone e farle fermare, perché qualcosa ce l’abbiamo anche noi e sfugge a una prima occhiata e magari è più importante di quello che sembra”.

“ANIMAVÌ”: UN PREMIO PER DIFFONDERE LA BELLEZZA

Attraverso un concorso dedicato alla Scuola d’Arte di Urbino e una competizione internazionale che prevede la partecipazione di 16 opere provenienti da tutto il mondo che si contenderanno il Premio Bronzo Dorato per il miglior film d’animazione poetica, Animavì si propone di offrire al pubblico un nutrito compendio dell’eccellenza nel settore del cortometraggio animato, con il lavoro di autori come Daniel Sousa (candidato agli Oscar nel 2014) o la pluripremiata Regina Pessoa (vincitrice ad Annecy nel 2006), dimostrando come e quanto un prodotto “artigianale” di grande qualità, in cui ogni singolo fotogramma è già concepito come una piccola opera di pregio, sia in grado di impressionare positivamente le platee sensibili alla bellezza.
Il nome stesso dell’evento, Animavì, richiama queste premesse: esso, infatti, nasce dall’unione di due parole, anima, colei che vibra dinanzi a un’opera d’arte, e mavì, un termine caduto in disuso che a lungo è stato usato per identificare il colore azzurro chiaro utilizzato dai pittori rinascimentali.

Ecco alcuni dei film in concorso nella sezione internazionale di Animavì:

GRANDI NOMI AD “ANIMAVÌ”: BENDAZZI, PETROV, KUSTURICA

Il Presidente Onorario di Animavì è Giannalberto Bendazzi, grande esperto di storia del cinema animato (di lui abbiamo parlato recentemente a proposito della Corrente Neopittorica nell’ambito dell’animazione indipendente italiana), mentre il presentatore delle serate sarà Luca Raffaelli, giornalista e saggista grande esperto di fumetti e animazione, autore del testo cult Le anime disegnate.

La locandina del festival disegnata da Alexsandr Petrov

In giuria, sarà presente Aleksandr Petrov, regista e animatore russo, premio Oscar nel 2000 con THE OLD MAN AND THE SEA. Insieme all’artista, anche autore della sigla animata e della locandina del festival, ci saranno l’attore Ascanio Celestini e Umberto Piersanti che, all’attività di scrittore, ha alternato quella di regista e sceneggiatore con la realizzazione di “film-poemi”.
Durante la manifestazione, verrà consegnato un Premio alla Carriera al cineasta e musicista serbo Emir Kusturica, membro del Comitato d’Onore del festival insieme a numerose personalità del mondo della cultura e dello spettacolo, come Valeria Golino, Goffredo Fofi, Nastassja Kinski, Marco Paolini, Laura Morante, Alba Rohrwacher, i Fratelli Taviani, Erri De Luca e Daniele Vicari.

Qui, potete trovare il programma completo di Animavì.
L’evento è realizzato grazie all’organizzazione di Mattia Priori, Leone Fadelli, Silvia Carbone e dall’associazione culturale Ars Animae, con il patrocinio di Regione Marche, Ministero della Cultura, Marche Film Commission, Comune di Pergola, SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani) e Accademia del Cinema Italiano.
Per maggiori informazioni:
info@animavi.org
cell. +39 338 7998385

CATEGORIE: PremiRassegne

Lascia un commento

jfb_p_buttontext