Festival di San Sebastián 2015: vince l’Islanda

Con la vittoria di "Sparrows", scritto e diretto da Rúnar Rúnarsson, si è conclusa la 63ma edizione di uno dei più importanti festival cinematografici europei: scoprite insieme a Nientepopcorn.it tutti i film vincitori, per trovare nuovi ed interessanti spunti di visione.

, di

CONCHA D’ORO 2015 ALL’ISLANDESE “SPARROWS”

Si è conclusa ieri (26 settembre) la 63ma edizione del Festival internazionale del cinema di San Sebastián, uno degli appuntamenti più importanti dedicati al cinema europeo.
Vincitore della Concha d’oro come Miglior Film, SPARROWS diretto dal regista e sceneggiatore islandese Rúnar Rúnarsson (ELDFJALL, 2011), co-produzione tra Islanda, Croazia e Danimarca.
Si tratta del racconto poetico ma intenso e realistico del delicato passaggio dalla giovinezza all’età adulta di Ari (Atli Oskar Fjalarsson) un ragazzo che, trasferitosi temporaneamente dalla comoda Reykjavik agli aspri fiordi situati nel nord dell’isola, deve fare i conti con un burbero e pressoché sconosciuto padre e con il risveglio di sentimenti e pulsioni sopite o fino a quel momento mai provate.
Tra i titoli più quotati alla vigilia del concorso, la co-produzione iberico-argentina TRUMAN è valsa a entrambi i suoi protagonisti, Javier Cámara e Ricardo Darín, il premio ex aequo come Miglior Attore.
La Concha per la Miglior Attrice è stata assegnata a Yordanka Ariosa, protagonista de EL REY DE LA HABANA, affresco della capitale cubana nei primi anni Novanta, in un momento cruciale della storia della repubblica. Curiosità: il film, scritto e diretto dallo spagnolo Agustí Villaronga (PA NEGRE, 2010) a partire dal marzo di quest’anno, non è stato girato a Cuba, poiché la produzione del film non è riuscita ad ottenere i permessi governativi necessari per effettuare le riprese.
Nella sezione principale del concorso, il film più premiato del Festival è il francese EVOLUTION diretto da Lucile Hadzihalilovic, vincitore del Premio Speciale della Giuria e di quello per la Miglior Fotografia.

TUTTI I VINCITORI DEL FESTIVAL DI SAN SEBASTIÁN 2015

A seguire, l’elenco di tutti i premi del 63mo Festival del cinema di San Sebastián, certamente utile per trovare nuovi spunti di visione:

Concha d’Oro al Miglior Film
SPARROWS di Rúnar Rúnarsson (Islanda, Danimarca, Croazia)

Premio Speciale della Giuria
EVOLUTION di Lucile Hadzihalilovic (Francia, Belgio, Spagna)

Concha d’Oro per la Miglior Regia
LES CHEVALIERS BLANCS di Joachim LaFosse (Belgio, Francia)

Concha d’Oro per la Miglior Attrice
Yordanka Ariosa per EL REY DE LA HABANA (Spagna, Repubblica Dominicana)

Concha d’Oro per il Miglior Attore (ex aequo)
Javier Cámara e Ricardo Darín per TRUMAN (Spagna, Argentina)

Premio della Giuria per la Miglior Fotografia
Manu Dacosse per EVOLUTION

Premio della Giuria per la Miglior Sceneggiatura
Arnaud Larrieu, Jean-Marie Larrieu per 21 NUITS AVEC PATTIE (Francia)

Menzione Speciale della Giuria
EL APÓSTATA di Federico Veiroj (Spagna, Uruguay, Francia)

Kutxabank-New Directors Award
LE NOUVEAU di Rudi Rosenberg (Francia)
TJUVHEDER di Peter Grönlund (Svezia)
VIDA SEXUAL DE LAS PLANTAS di Sebastián Brahm (Cile)

Horizontes Award
PAULINA di Santiago Mitre (Argentina, Brasile, Francia)
Menzione speciale ‘Luis Silva’ per DESDE ALLÁ di Lorenzo Vigas (Venezuela, Messico)
Menzione speciale per TE PROMETO ANARQUÍA di Julio Hernández Cordón (Messico, Germania)

Irizar Basque Film Award
AMAMA di Asier Altuna Iza (Spagna)
Menzione speciale ‘Irene Escolar’: UN OTOÑO SIN BERLÍN di Lara Izagirre

Premio del Pubblico
UMIMACHI DIARY di Hirokazu Koreeda (Giappone)
Premio al Miglior Film Europeo: SHAN HE GU REN di Jia Zhang-Ke (Cina, Francia, Giappone)

EZAE Youth Award
PAULINA

International Film Students Meeting Awards
Primo premio: NUEVA VIDA di Kiro Russo (Argentina, Bolivia)
Secondo premio: EL ENEMIGO di Aldemar Matias (Cuba)
Terzo premio: WADÀ di Khaled Mzher (Germania)
Orona Award: NUEVA VIDA
Torino Award: VOLANDO VOY di Isabel Lamberti (Olanda)

Tokyo Gohan Film Festival Award
NOMA, MY PERFECT STORM di Pierre Deschamps (Regno Unito, Danimarca)

Films in Progress Awards
ERA O HOTEL CAMBRIDGE di Eliane Caffé (Brasile, Francia)

Europe-Latin America Co-production Forum. EGEDA Best Project Award
LA OMISIÓN di Sebastian Schjaer (Argentina, Germania, Francia)
Menzione speciale: MEMORIAS DEL CALABOZO di Álvaro Brechner (Spagna, Uruguay)

TVE-Another Look Award
PAULINA

Spanish Cooperation Award
UN MONDO FRAGILE (La tierra y la sombra) di César Augusto Acevedo (Colombia, Cile, Brasile, Olanda, Francia)

Premio FIPRESCI
EL APÓSTATA

Premio Zinemaldia FEROZ
TRUMAN di Cesc Gay (Spagna, Argentina)

Premio SIGNIS
MOIRA di Levan Tutberidze (Georgia)
Menzione Speciale: AMAMA di Asier Altuna Iza (Spagna)

Premio Guipuzcoan Blood-Donors’ Association Corresponding to the Solidarity
FREEHELD di Peter Sollett (Stati Uniti)
Sebastiane Award: FREEHELD

CATEGORIE: Premi

Lascia un commento

jfb_p_buttontext