Ottobre 2015 al cinema: 5 film consigliati da Nientepopcorn.it!

Nientepopcorn.it vi suggerisce i film più interessanti tra quelli in uscita in sala a ottobre 2015: storie gotiche, avventure nello spazio, salti nel tempo e tragica attualità. Guardate i trailer!

, di

Nelle nostre sale, è in arrivo un vero e proprio bastimento di film: il mese di ottobre sarà caratterizzato dall’uscita nei cinema italiani di numerose pellicole attese da tempo, molte delle quali sono state protagoniste dei più recenti festival cinematografici internazionali.
Mettiamo subito le mani avanti: scegliere solo 5 tra tutti questi film è stato davvero difficile. Come se non bastasse, ottobre sarà un periodo scandito da numerosi eventi cinematografici speciali: ve li segnaliamo tutti molto velocemente (e poi non dite che non avete un posto speciale nel nostro cuoricino).
Segnatevi queste date, ce n’è per tutti i gusti.
Il 17 ottobre, grazie alla Cineteca di Bologna, a cinquant’anni dal suo debutto tornerà in sala l’opera d’esordio di Marco Bellocchio, I PUGNI IN TASCA. Il 21 ottobre 2015, poi, sarà una data speciale: è quella in cui Doc e Marty McFly programmarono la Delorean per viaggiare “in avanti” in RITORNO AL FUTURO – PARTE II (1988). La trilogia di Zemeckis torna così al cinema per un anniversario davvero importante: ovviamente si comincerà con il primo, indimenticabile capitolo della saga. Il 5-6-7 ottobre tenetevi liberi: arriverà per la prima volta nelle sale italiane il primo lungometraggio dello Studio Ghibli, NAUSICAÄ DELLA VALLE DEL VENTO (1984), ridoppiato per l’occasione. Infine, il 26 ottobre, in occasione dei suoi primi 40 anni, FANTOZZI (1975) tornerà al cinema, per soli tre giorni. Fermi tutti, aspettate! Stavamo scordandoci la ciliegina sulla torta: il 31 ottobre, in concomitanza con la notte di Halloween, omaggio a Wes Craven con la programmazione di NIGHTMARE – DAL PROFONDO DELLA NOTTE (1984). Mi raccomando: non addormentatevi al cinema.

E ora, a insindacabile (ma discutibile) giudizio della redazione di Nientepopcorn.it, ecco i 5 film più interessanti in programmazione a ottobre 2015 nei cinema italiani.

SOPRAVVISSUTO – THE MARTIAN

Dopo l’incerto PROMETHEUS (2013), Ridley Scott torna alla fantascienza per la quarta volta nella sua fulgida carriera con SOPRAVVISSUTO – THE MARTIAN (2015), un claustrofobico film di fantascienza ispirato al romanzo L’uomo di Marte di Andy Weir. Protagonista pressoché in solitaria della vicenda è Matt Damon, nei panni dell’astronauta Mark Watney, rimasto solo dopo un incidente occorso alla sua squadra mentre si trovava sulla superficie di Marte. Riuscirà a sopravvivere sul pianeta rosso? Sembra un segno del destino: proprio nei giorni scorsi, è stata appurata la presenza di acqua liquida sul sul suolo di Marte. Tutta pubblicità gratuita e positiva per il nuovo film di Scott! Scherzi a parte…
Presentato in anteprima al recente Toronto International Film Festival, THE MARTIAN ha impressionato positivamente il pubblico e la critica: senza cercare scappatoie fantatecnologiche, il film tiene con il fiato sospeso, esaltando l’ingegno e l’intelligenza dell’uomo in maniera inedita rispetto a film simili prodotti in precedenza [fonte: Variety.com].
SOPRAVVISSUTO – THE MARTIAN sarà nelle sale italiane dall’1 ottobre.

LA VITA È FACILE A OCCHI CHIUSI

Arriva anche in Italia il film che ha vinto alcuni tra i più importanti Premi Goya 2014, i maggiori riconoscimenti conferiti annualmente alla cinematografia spagnola: a LA VITA È FACILE A OCCHI CHIUSI (Vivir es fácil con los ojos cerrados, 2013) sono andati il titolo per il Miglior Film, per la Miglior Regia (David Trueba), per il Miglior Attore Protagonista (Javier Cámara), per la Migliore attrice rivelazione (Natalia de Molina), per la Miglior Sceneggiatura Originale (scritta dallo stesso Trueba) e per la Miglior Colonna Sonora (affidata nientemeno che a Pat Metheny, leggenda della chitarra jazz).
Il film di Trueba è ambientato nel 1966: John Lennon, all’epoca in piena baraonda beatlesiana, si trova nella regione spagnola dell’Almerìa per girare il suo unico film in solitaria, COME HO VINTO LA GUERRA, diretto da Richard Lester. Il professore di inglese Juan Carrión Gañán (Cámara), suo appassionato estimatore, decide di raggiungerlo, prendendo a bordo della sua auto anche due giovani autostoppisti.
LA VITA È FACILE A OCCHI CHIUSI, che deve il suo titolo ad un verso della celebre canzone dei Beatles Strawberry Fields Forever, “Living is easy with eyes closed”, esordirà nei cinema italiani l’8 ottobre.

THE LOBSTER

Probabilmente, Yorgos Lanthimos è il cineasta greco contemporaneo più noto a livello internazionale. Forte del successo inusuale e quasi clandestino di film inquietanti come ALPS, KINETTA e KYNODONTAS (candidato agli Oscar come Miglior Film Straniero nel 2011), Lanthimos arriva per la prima volta in maniera ufficiale nei cinema italiani con THE LOBSTER (2015), suo lungometraggio d’esordio con un cast internazionale ove figurano, tra gli altri, Colin Farrell, Rachel Weisz, Léa Seydoux, Ben Whishaw e John C. Reilly. Anche il genere scelto è assolutamente inedito per Lanthimos: THE LOBSTER è una commedia nera di ambientazione sci-fi distopica, ambientata in un futuro relativamente prossimo nel quale gli esseri umani sono costretti a trovare un compagno con cui riprodursi nell’arco di 45 giorni. Qualora non vi riescano, sono costretti a subire una curiosa quanto grottesca mutazione. In concorso a Cannes 2015, THE LOBSTER ha vinto tre riconoscimenti: il Premio della Giuria e la menzione speciale Queer Palm per la Miglior Regia a Lanthimos e lo speciale Palm Dog assegnato annualmente al miglior interprete canino della kermesse, andato ai collie Jaro e Ryan.
THE LOBSTER: nei cinema italiani dal 15 ottobre.

CRIMSON PEAK

Più gotico che mai, Guillermo Del Toro torna nei cinema internazionali in pompa magna (e in carne ed ossa, dato che il suo ultimo “avvistamento” nel nostro Paese corrisponde alla produzione del lungometraggio in CGA IL LIBRO DELLA VITA, 2014). Avvalendosi di un fascinoso trio di protagonisti (Tom Hiddleston, Jessica Chastain e Mia Wasikowska), Del Toro ha pescato a piene mani nella tradizione letteraria ed estetica di genere, proponendo un film intrigante che contiene tutti i cliché della classica ghost story: una villa misteriosa, un matrimonio repentino che non permette di far luce in tempi ragionevoli sul passato del consorte, strani scricchiolii notturni, stanze a cui è impedito di accedere, indicibili segreti taciuti con insano
godimento. Tra gli uomini apparentemente più impegnati del mondo del cinema (oltre a supervisionare e sceneggiare la serie tv THE STRAIN, di cui il 4 ottobre andrà in onda negli U.S.A. l’ultimo episodio della seconda stagione), tra conferme e smentite, oltre a sfornare sceneggiature e a produrre film altrui, Del Toro sta seguendo in contemporanea almeno 3 progetti cinematografici: PINOCCHIO, PACIFIC RIM 2 e HELLBOY 3. Del progetto JUSTICE LEAGUE, invece, non si è avuta più nessuna notizia (fino ad ora).
Dopo il debutto statunitense che avverrà una settimana prima rispetto alla programmazione europea, CRIMSON PEAK sarà nei cinema italiani dal 22 ottobre.

LA LEGGE DEL MERCATO

Vincitore di una Menzione Speciale da parte della Giuria Ecumenica di Cannes 2015, LA LEGGE DEL MERCATO (La loi du marché, 2015), scritto e diretto da Stéphane Brizé, ha meritato tale riconoscimento “per la sua visione profetica sul mondo del lavoro e per la sua riflessione tagliente sulla tacita complicità generale nelle logiche disumane del mercato”. Affrontando un argomento di pressante attualità, il film ruota intorno a Thierry (Vincent Lindon, Miglior Attore, sempre a Cannes), ex-operaio cinquantunenne, senza occupazione da circa due anni. Finalmente, l’uomo riesce a trovare un impiego, ma la sua nuova occupazione lo costringe a porsi un grande dilemma morale: cosa è disposto a fare, pur di mantenere il nuovo lavoro?
LA LEGGE DEL MERCATO sarà distribuito in Italia dal 29 ottobre.

[Nella foto: Matt Damon in THE MARTIAN]

5 commenti

  1. Ilary_Chan / 1 ottobre 2015

    Andrò sicuramente a vedere Sopravvissuto – The Martian e Crimson Peak, li aspettavo con ansia!
    Non conoscevo invece The Lobster, ma mi sembra interessantissimo. Grazie per la segnalazione!

  2. paolodelventosoest / 1 ottobre 2015

    Pure a me interessano quei due. Crimson Peak mi sembra intrigante!

  3. icarus / 3 ottobre 2015

    Solo a me ha creato un leggero fastidio vedere nuovamente Matt Damon in tuta spaziale?

    • Gershwin / 4 ottobre 2015

      Ed è ancora più fastidioso vedere come la usa quella tuta…

      • icarus / 6 ottobre 2015

        Bene, grazie dell’informazione; vorrà dire che imposterò le mie aspettative su “scarso-moderato”. (in realtà non ho ancora visto il film)

Lascia un commento

jfb_p_buttontext