Oscar 2018: tutti gli aggiornamenti

Volete restare aggiornati su tutto ciò che ruota intorno agli Oscar 2018? Nomination, premi speciali, shortlist... Seguiteci e, insieme, ne vedremo delle belle, aspettando la prossima Notte degli Oscar!

, di
Oscar 2018: tutti gli aggiornamenti

OSCAR 2018: PREPARIAMOCI ALL’EVENTO

La Notte degli Oscar 2018 si avvicina!
La 90ma cerimonia di consegna degli Academy Awards si svolgerà il 4 marzo 2018, al Dolby Theatre di Los Angeles.
L’evento sarà presentato dall’attore e conduttore televisivo Jimmy Kimmel, che ha già condotto l’edizione del 2017. La cerimonia sarà trasmessa in diretta dal canale statunitense AMC, a partire dalle 08:00 p.m. EST (le 2 di notte, in Italia).
Sarà un’edizione particolare, che difficilmente resterà impermeabile alle vicende legali del produttore Harvey Weinstein (accusato di molestie sessuali) e di importanti personalità di Hollywood coinvolte in diversi scandali (fra i più noti, ci sono Kevin Spacey, Dustin Hoffman, John Lasseter e Jeffrey Tambor).
Facciamo il punto della situazione, scoprendo insieme le news relative agli Oscar 2018.
L’articolo è in continuo aggiornamento.

NOMINATION OSCAR 2018: VEDIAMOCI SU NIENTEPOPCORN.IT!

[23 gennaio 2018]
Seguite gratuitamente con noi la diretta da Los Angeles! Scoprite come fare, qui. Aspettiamo i vostri commenti e i primi pronostici!

NOMINATION OSCAR 2018: LA DIRETTA

[22 gennaio 2018]
Le nomination definitive agli Oscar 2018 saranno annunciate domani, 23 gennaio, a partire dalle 05:20 del mattino (le 14:20, in Italia), attraverso una diretta streaming trasmessa sul sito Oscar.com e sui canali Facebook e Twitter della manifestazione.
Riprendendo parzialmente le modalità adottate l’anno scorso per la prima volta, alcune cinquine finali saranno annunciate senza il tradizionale intervento dei grandi nomi del cinema. Si tratta delle seguenti categorie: migliore fotografia, migliori costumi, miglior montaggio, miglior trucco e acconciature, miglior colonna sonora, migliore scenografia, miglior cortometraggio animato, miglior cortometraggio, miglior montaggio sonoro, miglior sonoro e migliori effetti speciali.
Le restanti nomination alla novantesima edizione della Notte degli Oscar, fra cui quella per il miglior film, saranno annunciate da rinomati ospiti intervenuti presso il Samuel Goldwyn Theater di Los Angeles. La lista delle star reclutate non è stata ancora diffusa.
[Fonte: Oscar.com]

OSCAR 2018 AL MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE: CAMBIANO LE REGOLE

[20 gennaio 2018]
Ad aprile, le regole che riguardano l’assegnazione dell’Oscar riservato ai film d’animazione sono state cambiate. Diversamente da quanto accadeva fin dal 2002, anno in cui è stato introdotto l’Oscar per il miglior film animato, da quest’anno qualunque membro dell’Academy, se vorrà, potrà partecipare alle votazioni relative ai lungometraggi di animazione candidati.
Solitamente, a eccezione di quella per il miglior film, le varie categorie vengono valutate da esperti del settore. L’Oscar per la migliore sceneggiatura è scelto da sceneggiatori, quelli dedicati alle interpretazioni sono designati da attori… E così via.
In un articolo pubblicato recentemente da Vox, Sam Summers (ricercatore in animazione alla University of Sunderland) solleva un’interessante questione.
Il fatto che chiunque, all’interno dell’Academy, a prescindere dalla sua specializzazione, possa esprimere un giudizio sui film animati in competizione rischia di compromettere le possibilità di vittoria delle produzioni minori e indipendenti, spesso prodotte al di fuori dei confini statunitensi. Il voto finale, accessibile a qualsiasi membro dell’Academy, potrebbe favorire l’assoluto monopolio delle produzioni in computer graphic, come quelle del collaudato colosso Disney Pixar.
La questione ha un che di paradossale. Il premio Oscar per il miglior film animato venne istituito alla luce del crescente successo di case di produzione come la Dreamworks e la Pixar (all’epoca, ancora indipendente dalla Disney), pronte a gareggiare ad armi pari con la corazzata Disney che, fino a quel momento, era la protagonista delle produzioni animate negli Stati Uniti.
Nel corso degli anni, gli Oscar, che pure hanno premiato spesso le produzioni Disney Pixar, hanno annoverato fra i candidati (anche in altre categorie) produzioni minori e indipendenti come LA STORIA DELLA PRINCIPESSA SPLENDENTE, KUBO E LA SPADA MAGICA, LA MIA VITA DA ZUCCHINA, THE SECRET OF KELLS, PERSEPOLIS, L’ILLUSIONISTA, LA TARTARUGA ROSSA e ANOMALISA.
Le nomination agli Oscar hanno dato un grande aiuto alle produzioni animate indipendenti, permettendogli di raggiungere platee ben più vaste del normale, anche al di fuori dei propri confini nazionali, ribadendo il concetto che i cartoni animati si rivolgono agli adulti più spesso di quel che si pensa.
L’Academy non ha specificato quali motivi hanno condotto alla scelta di quest’anno, ma viene fatto notare che sulla questione potrebbe aver influito la polemica sorta qualche anno fa, quando THE LEGO MOVIE venne escluso dalle nomination agli Oscar 2015, mostrando una certa predilezione per lavori realizzati con animazione 2D o in stop motion. Per la cronaca, in quell’occasione vinse comunque un film in CG, BIG HERO 6 della Disney.

I VINCITORI DEI GLOBES 2018, L’ANTICAMERA DEGLI OSCAR

[8 gennaio 2018]
Nella notte fra il 7 e l’8 gennaio, a Los Angeles, si è svolta la 75ma cerimonia di premiazione dei Golden Globe Awards, tradizionalmente considerati una sorta di anticamera agli esiti della Notte degli Oscar.
La serata ha visto trionfare il film TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI, scritto e diretto dal britannico Martin McDonagh, e le serie tv THE HANDMAID’S TALE e BIG LITTLE LIES.
Il tema portante dell’evento, il primo di Hollywood nell’era post-Weinstein, è stato la discriminazione e le molestie alle donne. Al grido di Time’s Up, il red carpet e il palco sono stati dominati da star in nero e, durante le premiazioni, non sono mancati svariati richiami al tema.
Qui, potete trovare i momenti salienti della serata e, ovviamente, la lista completa dei vincitori del Globes 2018.

OSCAR 2018: PER IL MIGLIOR FILM, CORRONO IN 341

[20 dicembre 2017]
Da oggi, la lista dei film che possiedono i requisiti utili per entrare nella decina definitiva degli Oscar 2018 per il miglior film annovera 341 titoli.
Le nomination saranno rese note il 23 gennaio.

LA SHORTLIST PER IL MIGLIOR FILM STRANIERO: NIENTE “A CIAMBRA”

[15 dicembre 2017]
L’Academy ha reso nota la shortlist dei film che restano in gioco per entrare nella cinquina definitiva degli Oscar 2018 per il miglior lungometraggio in lingua straniera. L’italiano A CIAMBRA è rimasto escluso.
Qui, trovate i 9 film che ambiscono ancora alla Notte degli Oscar 2018. C’è anche lo svedese THE SQUARE (2017), fresco plurivincitore agli European Film Awards e Palma d’Oro a Cannes 2017.

L’ANTICAMERA DEGLI OSCAR: LE NOMINATION AI GOLDEN GLOBES 2018

[11 dicembre 2017]
Per tradizione, i Golden Globe Awards sono considerati una specie di anticamera degli Oscar. Spesso, infatti, i Globes vaticinano i risultati dell’Academy.
A differenza degli Oscar, però, oltre a portare sugli allori i film più importanti dell’anno, i Golden Globes premiano anche l’eccellenza della tv statunitense. Fra le nomination, infatti, compaiono anche i titoli candidati a diventare le migliori serie tv del 2018.
Su Nientepopcorn.it, trovate l’elenco completo dei candidati ai Golden Globes 2018. Quest’anno, ci sarà anche un po’ d’Italia, grazie a Luca Guadagnino, Paolo Virzì e Paolo Sorrentino.
La cerimonia di premiazione si svolgerà il 7 gennaio.

IÑARRITU RICEVE UN OSCAR 2018 SPECIALE

[13 novembre 2017]
Nel corso della cerimonia dei Governors Awards 2018, dedicata agli Oscar onorari e svoltasi l’11 novembre, sono stati consegnati i primi Oscar 2018.
Oltre a Alejandro G. Iñárritu, insignito di una statuetta speciale, hanno ricevuto un premio alla carriera l’attore Donald Sutherland, il regista Charles Burnett, il direttore della fotografia Owen Roizman e la regista Agnes Varda.

IÑARRITU RICEVE UN OSCAR 2018 SPECIALE

[7 novembre 2017]
Il 25 ottobre, il comitato dell’Academy of Motion Pictures Arts and Sciences ha deciso di assegnare un Oscar speciale al regista messicano Alejandro G. Iñárritu. L’Academy ha premiato CARNE Y ARENA (2017), un’installazione virtuale firmata da Iñárritu e fotografata da Emmanuel Lubezki, giunto alla sua terza collaborazione con il regista. Presentato a Cannes 2017, l’innovativo cortometraggio utilizza sofisticate tecnologie di realtà virtuale per proporre allo spettatore la drammatica esperienza del viaggio di un gruppo di rifugiati attraverso il confine Messico-Stati Uniti. Il risultato è uno spazio multi-narrativo, allestito in spazi specifici (in Italia, presso la Fondazione Prada di Milano), in cui agiscono anche personaggi reali.
John Bailey, presidente dell’Academy, ha commentato così il premio: “Più che una svolta creativa nel mondo ancora emergente della realtà virtuale, [CARNE Y ARENA] ci connette in maniera viscerale alle realtà politiche e sociali.”

“GATTA CENERENTOLA” SOGNA LA NOTTE DEGLI OSCAR 2018

[11 novembre 2017]
Il lungometraggio animato GATTA CENERENTOLA (2017) dei napoletani Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone è stato inserito nella lista dei 26 film che confidano di entrare nella cinquina finale dell’Oscar 2018 per il miglior film di animazione.
L’annuncio della lista parziale sarà diffuso il 15 dicembre.

“A CIAMBRA” CORRE VERSO GLI OSCAR 2018

[26 settembre 2017]
Il film A CIAMBRA (2017) del giovane regista italoamericano Jonas Carpignano è il film italiano che inizia ufficialmente la corsa all’Oscar 2018 per il la miglior pellicola in lingua straniera.
Da questo momento, il lungometraggio co-prodotto da Martin Scorsese è in lizza per entrare nella shortlist (9 titoli) e, successivamente, nella cinquina definitiva dei candidati all’ambita statuetta.
L’annuncio della lista parziale sarà diffuso il 15 dicembre.

CATEGORIE: OscarPremi

Lascia un commento

jfb_p_buttontext