“True Detective”, “Amberville” e “Spring Breakers”: novità in vista, tra le serie tv

Se la loro produzione verrà confermata, 3 serie tv potrebbero essere tra le protagoniste della prossima stagione televisiva internazionale: si tratta di un atteso ritorno, di un adattamento letterario e della trasposizione di un film in un progetto seriale.

, di

SERIE TV: LAVORI IN CORSO

Se la loro produzione verrà confermata, 3 serie tv potrebbero essere tra le protagoniste della prossima stagione televisiva internazionale: si tratta di un ritorno (nientemeno che quello di TRUE DETECTIVE), di un adattamento letterario e della trasposizione di un film in un progetto seriale.

“TRUE DETECTIVE 3”

Da tempo, la HBO cincischia circa la realizzazione di una terza stagione della serie tv antologica TRUE DETECTIVE: dopo il grande successo del ciclo di episodi andato in onda nel 2014, interpretato da Matthew McConaughey e Woody Harrelson, che aveva lanciato nell’Olimpo degli sceneggiatori il creatore della serie, Nic Pizzolatto e il suo regista, Cary Fukunaga, la seconda stagione (2015) si è rivelata un flop, soprattutto in termini di gradimento. La squadra di interpreti formata da attori di tutto rispetto come Colin Farrell, Rachel McAdams e Vince Vaughn non è stata supportata da un’adeguata sceneggiatura e da una contestualizzazione accattivante, deludendo il nutrito stuolo di fan della serie tv.
Negli ultimi due anni, si è parlato spesso di una nuova stagione di TRUE DETECTIVE, ma le ipotesi in merito sono rimaste tali. Nei giorni scorsi, Entertainment Weekly ha reso noto in esclusiva che Pizzolatto è al lavoro su TRUE DETECTIVE 3 e che ne avrebbe già scritto i primi due episodi. Il magazine riporta anche che alla stesura dello script dovrebbe partecipare anche David Milch, già creatore delle serie tv DEADWOOD e NYPD BLUE. La collaborazione tra i due non è stata ancora ufficializzata, ma, se dovesse andare in porto, potrebbe rappresentare un’ottima novità, vista la consolidata esperienza di Milch in serie tv di ambientazione criminale.

Vince Vaughn e Colin Farrell nella seconda stagione di “True Detective”

Il responsabile della programmazione HBO, Casey Bloys, sembra quantomai propenso alla realizzazione di un nuovo ciclo di episodi della serie tv: “[TRUE DETECTIVE] Non è morta. Ne ho parlato con Nic [Pizzolatto] e penso che sia lui che la HBO siano disponibili a una terza stagione. (…) Nic sta lavorando ad altri progetti, ma siamo disposti a far scrivere la sceneggiatura a qualcun altro, con la sua supervisione… Sarebbe un’operazione molto vantaggiosa, per noi. Le prime due stagioni hanno avuto una media di 11 milioni di spettatori a episodio. Non la si può definire morta, perciò abbiamo il diritto di confidare in una terza stagione”.
Tempo fa, Matthew McConaughey aveva dichiarato di essere disposto a recitare in una nuova stagione di TRUE DETECTIVE, ancora nel ruolo di Rust (“Mi manca”, ha dichiarato l’attore), ma, anche in merito a questo, tutto tace.

“AMBERVILLE”

Uno dei registi e produttori di SAUSAGE PARTY (2016), Conrad Vernon, è pronto a portare in tv l‘adattamento seriale animato in computer graphic del romanzo Amberville, pubblicato nel 2009 dallo scrittore statunitense Tim Davys.
Ambientato in un mondo fittizio abitato da personaggi di peluche con fattezze animali, il romanzo racconta le vicissitudini di Eric Bear (Eric Orso, nella versione italiana del libro): il suo oscuro passato malavitoso insidia la vita serena che è riuscito a costruirsi negli anni. Per salvare da morte certa la moglie, Emma Coniglio, Eric deve fare un favore al suo ex-capo, il boss Nicolas Colombo. La missione è rischiosa, ma la vita di Emma è troppo preziosa per non tentare il tutto per tutto.
Lo script della serie tv AMBERVILLE è stata affidata a Chris McCoy, regista e sceneggiatore della commedia GOOD KIDS (2016), inedita in Italia. McCoy ha scritto l’episodio pilota e Vernon l’ha diretto: attualmente, IMDB cataloga il progetto “in sviluppo”. Se l’idea avrà riscontri positivi, la serie tv sarà prodotta da Amazon Prime Video, che ne ha già acquistato i diritti.
[Fonte: Cartoonbrew]

“SPRING BREAKERS”

Chris Hanley e Fernando Sulichin, produttori originali del film, sono pronti a lavorare a un adattamento seriale di SPRING BREAKERS, il lungometraggio di Harmony Korine  vincitore di una menzione speciale alla Mostra del Cinema di Venezia 2012: insieme ad altri 3 titoli confezionati dalla stessa coppia di produttori, la serie è destinata a essere distribuita su una nuova piattaforma digitale, Blackpills, che dovrebbe debuttare nel corso del 2017.
Al momento del suo debutto, il controverso SPRING BREAKERS ha attirato l’attenzione dei media e del pubblico soprattutto per la presenza nel cast di due starlette Disney, Vanessa Hudgens e Selenza Gomez: il lungometraggio di Korine, infatti, racconta l’avventura sregolata e a base di eccessi di un gruppo di giovani studentesse in libera uscita durante le cosiddette vacanze di primavera (lo “Spring Break”, appunto), una tradizione comune a varie parti del mondo e tipica dei college statunitensi. Le protagoniste del film trascorrono alcuni giorni di follia in una località di villeggiatura, tallonate da un individuo poco raccomandabile (James Franco).

Il cast del film “Spring Breakers” (2012)

Hanley, che, in passato ha prodotto altri film cult come BUFFALO ’66 (1997) di Vincent Gallo e IL GIARDINO DELLE VERGINI SUICIDE (Virgin Suicides, 1999) di Sofia Coppola, possiede una casa di produzione, la Muse, che finanzierà la serie tv SPRING BREAKERS: La Muse ha sempre avuto fiuto per i giovani talenti: in questo senso, è perfettamente complementare con Blackpills”, ha affermato Patrick Holzman, co-fondatore della piattaforma. “Vogliamo catturare un pubblico nuovo, distribuendo SPRING BREAKERS in un formato digitale non convenzionale. La caratteristica principale di Blackpills, infatti, dovrebbe essere quella di pubblicare contenuti basati su sceneggiature relativamente brevi (short-scripted content).
Non è stato reso noto se la storia raccontata nella serie tv proporrà gli stessi personaggi e le medesime situazioni del film, o se sarà incentrata su una trama totalmente inedita.
Il casting è appena iniziato, quindi non è ancora possibile sapere chi farà parte del progetto: l’unica cosa certa è che Korine non risulta coinvolto nella produzione della serie tv.
[Fonti: Indiewire; Deadline]

[Nella foto: Matthew McConaughey alias Rust Cohle nella prima stagione autoconclusiva di TRUE DETECTIVE]

CATEGORIE: serie tv

Lascia un commento

jfb_p_buttontext