Nickolas Muray: i suoi “Celebrity Portraits” in mostra.

In esposizione, a Genova (16 ottobre-8 febbraio), duecento foto del grande fotografo di origine ungherese amato dai grandi divi di Hollywood. In mostra, celebri ritratti della Monroe, di Marlene, di Chaplin. E, ovviamente, di Frida Kahlo.

, di

NICKOLAS MURAY, IL FOTOGRAFO DEI DIVI

Nickolas Muray, fotografo delle star, uno dei professionisti della fotografia più celebri ed intriganti del XX secolo è in mostra a Genova, presso il sottoporticato di Palazzo Ducale, dal 16 ottobre 2014 all’8 febbraio 2015, con la retrospettiva Celebrity Portraits.
In circa quarant’anni di carriera, iniziata negli anni Venti, Muray ha immortalato le grandi stelle di Hollywood, personalità del mondo della cultura internazionale e campioni dello sport, dedicandosi anche a celebri campagne pubblicitarie, a studi d’interni, al mondo della moda.

HOLLYWOOD AI PIEDI DI NICKOLAS MURAY

La mostra Celebrity Portraits è composta da circa duecento foto, a colori e in b/n provenienti da fonti diverse: gli archivi Vanity Fair-Condé Nast, la galleria George Eastman House di New York, la collezione Muray curata dalla figlia Mimi, fondi privati.
Tra le opere esposte, campeggiano i volti di Greta Garbo, Joan Crawford, Marlene Dietrich, Elizabeth Taylor, Gloria Swanson, Charlie Chaplin, Claudette Colbert, Douglas Fairbanks e, soprattutto, Marilyn Monroe, con cui Muray ebbe anche una liason.
Un’intera sezione della mostra, inoltre, è dedicata all’avventuroso servizio fotografico su Claude Monet, il pittore impressionista che Muray idolatrava. “Per me era come incontrare un dio dell’Olimpo. Sono sempre stato un adoratore dell’arte, e quel magnifico vecchio così fotogenico era il più grande pittore vivente”, dichiarò il fotografo.

MURAY E FRIDA KAHLO

Non è un caso che la mostra Celebrity Portraits venga allestita a Genova in questo periodo: il Ducale, infatti, ospita anche l’esposizione Frida Kahlo e Diego Rivera.
Una delle immagini più note scattate da Muray è proprio un celebre fotoritratto della Kahlo pubblicato sulla rivista Vogue nel 1939, facente parte del ricchissimo repertorio di fotoritratti dedicati all’amata pittrice messicana.
Muray e Frida Kahlo ebbero anche una relazione, dopo essersi conosciuti nel 1931, e rimasero grandi amici fino alla morte della pittrice, avvenuta nel 1954.

NICKOLAS MURAY: UN UOMO PER TUTTE LE STAGIONI

Nickolas Muray, conosciuto come “un uomo per tutte le stagioni“, nacque in Ungheria nel 1892, con il nome di Miklós Murai: personalità affascinante ed eclettica, fu campione di scherma, pilota di automobili, tombeur des femmes.
Appena ventiduenne, emigrò negli Stati Uniti, stabilendosi nel Greenwich Village di New York.
Nel noto quartiere degli artisti della Grande Mela, allestì la sua prima mostra di fotografia, attirando l’attenzione degli addetti al settore.
Le sue fotografie iniziarono ad essere pubblicate sul New York Tribune e presto venne ingaggiato dalla rivista Harper Bazaar per realizzare una serie di fotoritratti dell’attrice di Broadway Florence Reed.
Il successo fu immediato: lo stile elegante delle opere di Muray divenne la massima ambizione di starlette, politici, scrittori, campioni dello sport.
Tra il 1920 e il 1940, Muray eseguì più di diecimila ritratti, molti dei quali sono diventati vere e proprie icone fotografiche del Novecento, influenzando il lavoro di esimi colleghi come Diane Arbus e Annie Leibovitz.
Morì a New York, nel 1965.

La mostra è stata curata da Salomon Grimberg, organizzata da Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e MondoMostreSkira e promossa dal Comune di Genova.
Tutte le informazioni e i prezzi dei biglietti, QUI.

[Fonti: Skira.net; nickolasmuray.com; blogsartinfo.com]

CATEGORIE: Mostre

Lascia un commento

jfb_p_buttontext