Addio a Manoel de Oliveira

Se n'è andato il "grande vecchio" del cinema portoghese: regista, attore, sceneggiatore, ma anche pilota automobilistico, vignaiolo e anti-salazarista apprezzato da critica internazionale e colleghi. La sua filmografia su Nientepopcorn.

, di

LA SCOMPARSA DEL CENTENARIO CINEASTA PORTOGHESE

Ieri (2 aprile), nella sua casa di Oporto, all’età di 106 anni, è mancato il regista portoghese Manoel de Oliveira.
Nato nel dicembre 1908, oltre che regista, de Oliveira è stato sceneggiatore, attore e documentarista, ma anche fervente anti-salazarista, pilota automobilistico e imprenditore agricolo (ha gestito l’azienda vinicola di famiglia).
Pur avendo esordito ventenne con il documentario DOURO, LAVORO FLUVIALE (1931) ed avendo ricevuto un certo interesse da parte della critica cinematografica internazionale, raggiunge la notorietà vera e propria solo dopo aver superato i sessant’anni, quando, nel 1974, con la “Rivoluzione dei garofani”, si allenta la censura legata alla dittatura di Salazar, morto nel frattempo.
Nel 1981, riceve un Orso d’Oro a Berlino per la sua intera filmografia: si tratta del primo, grande riconoscimento europeo al suo cinema. Nel corso degli anni, viene omaggiato di numerosissimi premi internazionali: gli vengono consegnati svariati Leoni d’Oro a Venezia, tra cui due alla carriera (1985, 2004), numerosi premi al Festival di Cannes, tra cui la Palma d’Oro onoraria (2008), un David di Donatello intitolato a Luchino Visconti (1994).
Wim Wenders lo ingaggiò per il suo lungometraggio LISBON STORY (1994). Il collega e conterraneo João César Monteiro, scomparso nel 2003, ha detto di lui: “In Portogallo c’è un regista che è troppo grande per il Paese, quindi ci sono solo due soluzioni: o il Paese si amplia, o il regista si riduce”.
Attivo fino a pochi mesi fa nonostante l’età, Manoel de Oliveira è stato cineasta estremamente prolifico: tra corti, documentari, lungometraggi e fiction televisive, solo nelle vesti di regista ha realizzato oltre 60 opere, ad un ritmo notevole.
Il suo ultimo lavoro è il cortometraggio CHAFARIZ DE VIRTUDES (2014).

LA FILMOGRAFIA ESSENZIALE DI MANOEL DE OLIVEIRA

Scoprite la filmografia essenziale di Manoel de Oliveira con le schede-film di Nientepopocorn.it:

[Nella foto, un’immagine di Manoel de Oliveira]

CATEGORIE: Addio

Lascia un commento

jfb_p_buttontext