“Moonwalkers”: il trailer del film che racconta i retroscena dell’allunaggio del ’69

Da anni, si parla del coinvolgimento di Stanley Kubrick nella realizzazione delle riprese del finto sbarco dell'Apollo 11 sulla Luna: la commedia dell'esordiente Antoine Bardou-Jacquet, tra pochi giorni al Torino Film Festival, racconta i retroscena della vicenda. Nel cast, Ron Perlman e Rupert Grint.

, di

“MOONWALKERS”: KUBRICK E L’ALLUNAGGIO DEL ’69

Film come COLOUR ME KUBRICK (2005) e ROOM 237 (2012) dimostrano che Stanley Kubrick continua a suscitare costante curiosità nel mondo del cinema. A testimonianza del vivace interesse di Hollywood nei confronti degli aneddoti riferiti al celebre cineasta neweyorkese, si propone anche MOONWALKERS, il film del debuttante regista francese Antoine Bardou-Jacquet, sceneggiato da Dean Craig (TRE UOMINI E UNA PECORA, 2011) che verrà presentato nei prossimi giorni al Torino Film Festival.
Protagonisti della commedia, l’HELLBOY Ron Perlman e l’ormai cresciuto Rupert Grint, il vecchio Ron della saga di HARRY POTTER.
MOONWALKERS racconta i retroscena di una delle cospirazioni più chiacchierate del Novecento: l’allunaggio dell’Apollo 11, mostrato in diretta mondiale il 20 luglio 1969, si è svolto realmente o, come da tempo si suppone, nel bel mezzo della corsa USA-URSS alla conquista dello spazio, esso è stato creato appositamente in studio per battere sul tempo i sovietici? Pare che della troupe impegnata nelle finte riprese dello sbarco di Neil Armstrong e Buz Aldrin sul nostro satellite abbia fatto parte anche Kubrick, in qualità di regista.

IL TRAILER DI “MOONWALKERS”

“MOONWALKERS”: SINOSSI E RELEASE

Prendendo a pretesto questa nota leggenda contemporanea, MOONWALKERS è ambientato proprio alla fine degli anni Sessanta, nella scoppiettante swingin’ London: qui, Kidman, un agente della CIA (Pearlman) è sulle tracce di Kubrick, in Europa dopo aver realizzato 2001: ODISSEA NELLO SPAZIO (1968) e al lavoro su un film, mai realizzato, su Napoleone, ma le sue ricerche si dimostrano vane. Nel frattempo, l’uomo è praticamente costretto a collaborare con Jonny (Grint), il discutibile manager di una fallimentare rock band per architettare una delle più grandi truffe della storia: lo sbarco del primo uomo sulla Luna.
Passato con successo al SXSW 2015 (South by Southwest, uno dei maggiori festival musicali e cinematografici statunitensi), dove è stato definito una commedia d’azione dal ritmo decisamente alto, MOONWALKERS sarà distribuito ufficialmente in Giappone dal 14 novembre e arriverà sugli schermi europei a gennaio 2016.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext