Miyazaki-san annuncia il suo nuovo e ultimo lungometraggio

Durante un'intervista televisiva, il Maestro dell'animazione giapponese, co-fondatore dello Studio Ghibli, ha rivelato di volersi dedicare ad un ultimo lungometraggio: perfezionista come sempre, non è rimasto soddisfatto di un corto in CG appena terminato.

, di

MIYAZAKI HAYAO ANCORA AL LAVORO: TUTTO MERITO DI UN BRUCO… IMPERFETTO

A circa un anno e mezzo dall’annuncio di un suo ritorno sulle scene, Miyazaki Hayao ha confermato di aver terminato il cortometraggio in computer graphic (CG) KEMUSHI NO BORO, letteralmente Boro il bruco, destinato alla proiezione all’interno del Museo Ghibli di Tokyo, in cui, nell’arco di pochi minuti, si racconta la vita di un lepidottero.
Come riferito da The Hollywood Reporter, durante un’intervista rilasciata ieri sera (13 novembre) alla NHK, la tv nazionale giapponese, e intitolata Owaranai Hito Miyazaki Hayao (più o meno, Miyazaki, l’uomo che non è ancora finito), il 75enne co-fondatore dello Studio Ghibli, noto perfezionista, ha rivelato di non essere soddisfatto del risultato e, a sorpresa, ha rivelato la sua intenzione di trasformare il breve video in un lungometraggio.
Insomma, Miyazaki-san è davvero tornato e, come riferito durante l’intervista, da nipponico purosangue, è pronto a morire al lavoro.
Miyazaki ha già condiviso la sua idea con Suzuki Toshio, attuale capo dello Studio Ghibli e produttore dei suoi lavori fin dalla fondazione della casa di produzione. Anche Suzuki ha parlato durante il programma tv, raccontando di come Miyazaki abbia lavorato duro per padroneggiare le tecniche di animazione digitale, dopo che, per un’intera vita, si era dedicato ai disegni fatti a mano. KEMUSHI NO BORO è stato definito il primo e ultimo film interamente in CG firmato da Miyazaki. Considerando che, in media, tra un lavoro e l’altro del Maestro, intercorrono circa cinque anni, Miyazaki-san potrebbe terminare questo film solo quando sarà ottantenne: se non si scontrerà con la sua rinomata meticolosità, però, l’animazione digitale potrebbe abbreviare i tempi.

Intanto, per quel che riguarda le altre attività dello Studio Ghibli, Amazon Video ha acquistato i diritti della serie tv animata RONJA e LA TORTUE ROUGE di Michael Dudok de Wit, prima collaborazione europea dello studio di Tokyo, ha appena ricevuto la candidatura come Miglior Film d’animazione agli European Film Awards 2016.

[Nella foto: Miyazaki-san]

Lascia un commento

jfb_p_buttontext