I Magnifici 7 – David Fincher Collection: i videoclip musicali più belli

Prima di diventare un famoso regista di cinema e serie tv, David Fincher ha diretto alcuni dei videoclip più belli degli anni 80 e 90. Abbiamo scelto i migliori.

, di
I Magnifici 7 – David Fincher Collection: i videoclip musicali più belli

David Fincher regista di video musicali famosi

Prima di diventare un regista famoso di cinema e serie tv, David Fincher ha fatto un po’ di gavetta nel mondo della pubblicità e della musica.
A partire dai primi anni Ottanta, poco più che ventenne, dopo aver lavorato agli effetti speciali della Industrial Lights & Magic di George Lucas, Fincher ha diretto spot pubblicitari per grandi brand, tra cui Coca-Cola, Nike e Levi’s, e tanti video musicali famosi.
Alcuni dei videoclip anni ’80 e ’90 in heavy rotation su MTV in quel periodo erano firmati proprio da Fincher. Paula AbdulSteve Winwood, Sting, Neneh Cherry… Perfino i Gipsy Kings possono vantarsi di avere un videoclip diretto da Fincher.

I videoclip più belli di Fincher e l’estetica neo noir

Grazie a questa sua attività di regista video musicali, Fincher ha affinato lo stile e l’estetica neo noir che, in seguito, sarebbero diventati la sua riconoscibilissima firma. Nei suoi videoclip più belli, infatti, Fincher fa già uso di oscure ambientazioni metropolitane, stanze poco illuminate, palette cromatiche virate su verde e blu, punti di vista distorti, riprese “impossibili”, luci usate per creare riflessi anamorfici sull’obiettivo, sequenze in time-laps e, dulcis in fundo, scioccanti rivelazioni.

Fincher: una filmografia cult

Col tempo, Fincher è diventato un maestro del noir cinema contemporaneo.
Della filmografia di Fincher, fanno parte alcuni dei migliori film thriller e noir degli ultimi 25 anni.
Con SEVEN (1995), il regista statunitense ha messo in scena une delle cacce al serial killer più famose della storia del cinema. THE SOCIAL NETWORK (2010), che gli è valso un Golden Globe e una nomination agli Oscar come miglior regista, racconta la nascita di Facebook come se si trattasse di un thriller. THE GAME (1997) e FIGHT CLUB (1999) sono viaggi spiazzanti nella psiche umana.

I corti musicali di Fincher

Fare video musicali concepiti come se si trattasse di film narrativamente compiuti è una dote non comune. Nei suoi video musicali più belli, in pochi minuti Fincher racconta con apparente facilità storie complesse, drammatiche ma, talvolta, dotate di un tocco di ironia nera.
I cortometraggi musicali di Fincher uniscono musica e immagini con la classe rara che emerge anche dai suoi lavori cinematografici e televisivi a cui ha collaborato anche il leader dei Nine Inch Nails, Trent Reznor.
A proposito, avete già visto la scena iniziale del primo episodio di MINDHUNTER 2 diretto da Fincher?

La classifica dei migliori videoclip di David Fincher

Per la rubrica periodica I Magnifici 7 di NientePopcorn.it, abbiamo stilato una classifica video musicali più belli diretti da David Fincher. Ecco la nostra David Fincher Collection. Buon ascolto e, soprattutto, buona visione!

7. “She’s a Mistery For Me” (1989)

Artista: Roy Orbison
Album: She’s a Mistery For Me
Curiosità: questa canzone è stata scritta per il mitico Orbison da Bono e The Edge degli U2, ma è uscita postuma, poco tempo dopo la morte del cantante statunitense. Esistono due versioni del videoclip diretto da Fincher. Nei due video, i finali sono diversi. In quello che non vi proponiamo, la scena dell’aeroporto ha per protagonista una ragazza e una donna e termina con un abbraccio fra le due, presumibilmente figlia e madre.
Nel corso del videoclip, è possibile scorgere una scenografia di lusso che farà contenti gli amanti di cinema e architettura. Si tratta degli interni della Ennis-Brown House (1924) progettata da Frank Lloyd Wright e già immortalata in diversi film, tra cui BLADE RUNNER (1982) di Ridley Scott.

6. “Who Is It” (1992)

Artista: Michael Jackson
Album: Dangerous
Curiosità: questo videoclip di Fincher è particolarmente lungo e non è mai andato in onda sui canali musicali statunitensi, sostituito da un montaggio di live di Michael Jackson. Il video musicale è stato pubblicato per la prima volta in versione integrale nel 1993, in occasione di una raccolta destinata al mercato home video.

5. “Janie’s Got A Gun” (1989)

Artista: Aerosmith
Album: Pump
Curiosità: il video di Fincher venne giudicato troppo esplicito da MTV, che, a lungo, ne vietò la messa in onda. Nel corto, infatti, vengono affrontati in maniera esplicita argomenti come incesto e pedofilia.
Fincher ha diretto un altro video degli Aerosmith, Big Ones You Can Look At (1994).

4. “Freedom! ’90” (1990)

Artista: George Michael
Album: Listen Without Prejudice Vol. 1
Curiosità: nel 1990, in pieno rilancio di carriera, George Michael scelse provocatoriamente di non comparire sulla copertina del suo secondo album da solista, né di rilasciare interviste. Decise di non mostrarsi neppure nei videoclip girati in quel periodo. Così, al suo posto, nel video musicale di questo brano emblematico, compaiono alcune delle più famose top model degli anni Novanta (Naomi Campbell, Linda Evangelista, Christy Turlington, Tatjana Patitz e Cindy Crawford) e super modelli (John Pearson, Mario Sorrenti, Scott Benoit, Todo Segalla e Peter Formby). In compenso, nel corso del video, vediamo bruciare o esplodere alcuni simboli della precedente fase della carriera di George Michael: il giubbotto di pelle, il jukebox e la chitarra che comparivano nel video di Faith (1988).

3. “Cradle Of Love” (1990)

Artista: Billy Idol
Album: Charmed Life
Curiosità: il cantante Billy Idol compare nel video solo sottoforma di… effetto speciale. In quel periodo, infatti, il cantante non era al massimo della forma, perché, poco tempo prima, era rimasto vittima di un incidente in moto.
La tragicomica e piccante situazione raccontata nel breve film di Fincher è stata riproposta sul palco dei Grammy Awards 1991. In una speciale classifica di VH1 dedicata ai 50 video musicali più sexy della storia, il videoclip di Cradle Of Love si è piazzato in 33ma posizione.

2. “Bad Girl” (1993)

Artista: Madonna
Album: Erotica
Curiosità: prima di questo videoclip, Fincher e Madonna avevano già collaborato. Il regista aveva diretto due dei video di Madonna più famosi: Express Yourself (1989), tratto da Like a Prayer, e Vogue (1990), estratto dall’omonimo lp.
In Bad Girl, che mischia le atmosfere dei film noir più belli a una storia romantica di amore e perdizione, ha un ruolo fondamentale l’attore Christopher Walken che, come abbiamo visto anche nel video di Weapon of Choice di Fatboy Slim diretto da Spike Jonze, non disdegna mai un passo di danza.
E, se guardate bene, potreste riconoscere anche Matt Dillon nel ruolo (non accreditato) di un detective della polizia. Noi non siamo mai riusciti a individuarlo, e voi?

1. “Love Is Strong” (1993)

Artista: Rolling Stones
Album: Voodoo Lounge
Curiosità: mai come in questo caso, la definizione di “giganti del rock” ha calzato tanto a pennello agli Stones. Con effetti visivi all’avanguardia, Fincher ha inserito una bellissima versione sovradimensionata di Mick Jagger e soci tra le strade di quella New York che i Rolling Stones hanno scosso dalle fondamenta con la loro musica. Insieme a loro, c’è un popolo di giovani colossi che, a stento, controllano la propria titanica irruenza.
Premiato ai Grammy Awards 1995 come miglior videoclip dell’anno, il cortometraggio musicale di Fincher è potente, visivamente impeccabile, affascinante e poetico. E, quindi, incredibilmente rock.

[Nella foto principale: Christopher Walken nel videoclip della canzone ‘Bad Girl’ di Madonna]

CATEGORIE: I Magnifici 7

Lascia un commento

jfb_p_buttontext