Maggio 2016 al cinema: 5 film consigliati da Nientepopcorn.it!

Nientepopcorn.it vi suggerisce i film più interessanti tra quelli in uscita in sala a maggio 2016: cinque titoli molto diversi tra loro, per un mese di buon cinema. Guardate i trailer!

, di

In attesa dei titoli in arrivo da Cannes 2016 (11-22 maggio 2016), le sale italiane vedranno una piccola invasione di blockbuster (vedi, CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR, in sala dal 4 maggio, X-MEN: APOCALISSE, al cinema a partire dal 18, e ALICE ATTRAVERSO LO SPECCHIO, distribuito dal 25 del mese) e di una manciata di film d’autore, tra cui segnaliamo con piacere il ritorno della pellicola drammatica MOUCHETTE (1967) di Robert Bresson, premiata a Cannes e a Venezia con alcuni premi collaterali: grazie al progetto Il cinema ritrovato della Cineteca di Bologna, il film sarà distribuito nei cinema in versione restaurata a partire dal 2 maggio.
Nelle prossime settimane, inoltre, arriveranno nelle sale italiane un paio di film la cui uscita era prevista nei mesi scorsi, ma che esigenze di distribuzione hanno fatto slittare a maggio: dal 5 del mese, vedremo in sala MICROBO E GASOLINA (Microbe et Gasoil, 2015) di Michel Gondry e, dal 10 maggio, THE BOY AND THE BEAST (Bakemono no ko, 2015), il nuovo anime fantasy di Hosoda Mamoru.

A insindacabile (ma discutibile!) giudizio della redazione di Nientepopcorn, ecco i 5 film più interessanti in programmazione a maggio 2016 nei cinema italiani.

AL DI LÀ DELLE MONTAGNE

Dopo IL TOCCO DEL PECCATO (Tian zhu ding, 2013), premiato per la migliore sceneggiatura a Cannes, il regista cinese Zhangke Jia torna nelle sale italiane con AL DI LÀ DELLE MONTAGNE (Shan he gu ren, 2015), presentato anch’esso in Croisette, dove, l’anno scorso, era candidato alla Palma d’Oro. Attraverso il racconto riguardante due generazioni della stessa famiglia, il cineasta asiatico narra dei destini di uomini in lotta con il proprio destino e con l’imperante filosofia capitalista che, all’alba del nuovo millennio, sembra voler inghiottire anche la Repubblica Popolare Cinese. Le trasformazioni economiche del Paese si riflettono sulle vicende umane, in un film a metà strada tra la narrazione di finzione ed il documentario.
AL DI LÀ DELLE MONTAGNE, nei cinema dal 5 maggio.

MONEY MONSTER – L’ALTRA FACCIA DEL DENARO

Jodie Foster non si dedicava alla regia di un film dai tempi di MR. BEAVER (2011). Tra quell’esperienza e il nuovo lungometraggio, MONEY MONSTER (2016), il quarto della sua carriera da regista, sono intercorse alcune brevi esperienze televisive dietro la macchina da presa (HOUSE OF CARDS, nel 2014, e ORANGE IS THE NEW BLACK, tra il 2013 e il 2014). La Foster torna in pista presentando il suo ultimo film fuori concorso a Cannes 2016 e offrendo alla sua protagonista femminile, Julia Roberts, di passeggiare per la prima volta sulla Croisette. Il film, un thriller ambientato nel mondo della tv, racconta del gesto assurdo e disperato compiuto in diretta tv di un uomo, Kyle (Jake O’Connell, UNBROKEN, 2014), ai danni di un esperto della finanza, Lee (George Clooney, FRATELLO DOVE SEI?, 2000). Nel cast, anche Dominic West (THE WIRE), Giancarlo Esposito (BREAKING BAD) e Caitriona Balfe (SUPER 8, 2011).
MONEY MONSTER arriverà nei cinema italiani il 12 maggio, subito dopo la sua anteprima a Cannes. Occhio all’evocativo brano Devils & Dust di Bruce Springsteen contenuto nel trailer:

TUTTI VOGLIONO QUALCOSA

A dispetto di un trailer italiano a nostro parere abbastanza insipido, il film TUTTI VOGLIONO QUALCOSA (Everybody Wants Some!!, 2016) di Richard Linklater (BOYHOOD, 2014) è stato applaudito negli Stati Uniti come una riuscita e ben calibrata commedia nostalgica in grado di riportare i cinquantenni di oggi indietro di una trentina d’anni, in un amarcord incentrato sulla crescita personale e sentimentale del ventenne Jake (Blake Jenner, GLEE), uno degli esponenti della prima generazione a stelle e strisce a non essere coinvolta in un conflitto bellico internazionale. Ad accompagnare le avventure di Jake a suon di birra e ragazze con i colleghi del campus universitario impegnati con lui anche nella squadra di baseball del college, c’è una colonna sonora che Rotten Tomatoes definisce “assassina”, con brani di ZZ TOP, Joe Walsh, Blondie e Sniff’n’the Tears.
TUTTI VOGLIONO QUALCOSA, nelle sale italiane dal 12 maggio.

LA PAZZA GIOIA

Mentre scriviamo questo articolo, non sappiamo ancora quale successo riscuoterà Paolo Virzì a Cannes 2016: il regista livornese, infatti, parteciperà a latere alla kermesse cinematografica con il film LA PAZZA GIOIA (2016), inserito tra i titoli della sezione Quinzaine des Realisateurs. Scritto da Virzì con la collega Francesca Archibugi (IL GRANDE COCOMERO, 1993), il film avrebbe dovuto debuttare nei cinema italiani a marzo, ma, evidentemente, regista e produzione hanno ritenuto commercialmente più utile posticiparne la distribuzione in vista di un’uscita in Croisette. LA PAZZA GIOIA, commedia drammatica interpretata da una coppia di attrici che hanno già lavorato con Virzì, Micaela Ramazzotti (LA PRIMA COSA BELLA, 2010) e Valeria Bruni Tedeschi (IL CAPITALE UMANO, 2014), racconta l’avventura di Beatrice e Donatella, una coppia di donne ospite di una clinica privata per persone psicologicamente instabili: benché profondamente diverse e provenienti da contesti sociali tra loro alieni, Beatrice e Donatella fuggono dalla struttura, per imbarcarsi in un folle viaggio.
LA PAZZA GIOIA: al cinema dal 17 maggio.

JULIETA

Anche Pedro Almodóvar parteciperà a Cannes 2016: il suo JULIETA, infatti, permette al cineasta spagnolo di concorrere alla Palma d’Oro per la quarta volta (TUTTO SU MIA MADRE, 1999; VOLVER, 2006; GLI ABBRACCI SPEZZATI, 2009; LA PELLE CHE ABITO, 2011). Dopo i risultati incerti della stramba commedia corale GLI AMANTI PASSEGGERI (2013), il regista madrileno torna ai toni intimi e drammatici che hanno caratterizzato alcuni dei lavori più significativi degli ultimi quindici anni della sua carriera: ispirandosi a tre dei racconti che compongono la raccolta In fuga (2004) di Alice Munro, Almodóvar si addentra nuovamente in un mondo tutto al femminile. Julieta (Emma Suárez) è una donna di mezza età appena rimasta vedova. La figlia diciottenne Antía (Blanca Parés) scappa improvvisamente da casa e Julieta si rende conto di non conoscere affatto la ragazza. Nel tentativo di ritrovarla, scandaglia il proprio passato, ricordando la giovane che era 30 anni prima (Adriana Ugarte). Nel cast, compare anche Rossy de Palma, uno dei volti caratteristici del primo cinema di Almodóvar (DONNE SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI, 1988).
JULIETA sarà nei cinema italiani dal 26 maggio.

[Nella foto, un’immagine tratta da JULIETA]

Lascia un commento

jfb_p_buttontext